Sestini: "La più brutta campagna elettorale della storia di Castel Focognano. Ma troveremo risorse per investire"

Il candidato sindaco della lista FareComune: "Finora minacce, invidia e odio: speriamo che l'ultima settimana sia migliore. Ecco le nostre priorità di programma"

Comunicato stampa di Massimiliano Sestini, candidato sindaco della lista FareComune di Castel Focognano.

"Dispiace ammetterlo ma stiamo vivendo la più brutta campagna elettorale della storia di Castel Focognano. Promesse che per forza di cose non potranno mai essere mantenute, continui attacchi personali, pubblicati sui social o ancor peggio inviati in privato, plateali sceneggiate, minacce più o meno velate, invidia e odio. La speranza è che almeno durante l' ultima settimana di campagna elettorale si torni a pensare al bene dei cittadini di Castel Focognano e al loro futuro.

La sorprendente rinascita dell'area Ex-LeboleModa e la valorizzazione del sito archeologico di Pieve a Socana, sono solo i punti di partenza del percorso iniziato anni fa che può portarci verso un futuro di crescita. Entro la fine 2019 partirà il nuovo sistema di raccolta dei rifiuti, con il “porta a porta’ e i cassonetti di prossimità uniti alle nuove tecnologie, in breve tempo raggiungeremo una percentuale di differenziata superiore al 65%. Un segnale importante di cambiamento. Vogliamo potenziare Piazza Mazzini, a Rassina, realizzando un centro polifunzionale attrezzato con una cucina industriale, tavoli, sedie e un palco, con l’obiettivo di dare così risposta alla cronica assenza di spazi coperti. Abbiamo in mente una struttura pensata a misura d’uomo, capace di integrare il tema dell’aggregazione e dell’inclusione sociale, un’area che possa ospitare matrimoni, convegni, iniziative e quant’altro e che possa dare nuova linfa a Rassina e a tutto il comune di Castel Focognano.

Se pensiamo poi alla Casa della Salute di Rassina, è facile riconoscere come sia stata una geniale intuizione che ha portato grandi benefici socio-sanitari al nostro territorio, ecco il nostro programma prevede il miglioramento e l’implemento dei servizi che eroga, passando ad una più profonda collaborazione con i servizi sociali e con l’azienda sanitaria. Ma la storia di Rassina e Castel Focognano passa anche dalla sua Rsa che per decenni ha dato sollievo a molti anziani del territorio. Oggi, più che mai, si sente la necessità di avere una struttura anche nel basso Casentino, che sia moderna, confortevole e vicina ai bisogni, con un forte impegno e una seria collaborazione tra enti e privati. Sono questi i nostri principali obiettivi, ai quali se ne aggiungono altri, minori ma non per questo meno importanti.

In questi 5 anni non siamo potuti arrivare dappertutto, non abbiamo avuto milioni di euro a disposizione e siamo stati costretti a scegliere delle priorità. Come delle priorità dovremo avere in futuro. Per i prossimi 5 anni non vi prometto l’irrealizzabile, ma vi prometto di impegnarmi a reperire risorse e di investire quanto più possibile affinché Castel Focognano cresca e migliori ancora. Abbiamo creato davvero un bel gruppo, e insieme a tutti voi possiamo fare ancora molto!".

Potrebbe interessarti

  • Insetti in casa: scutigera, perchè conviene non ucciderla

  • Le Vertighe: la storia del santuario e dell'immagine di Maria, patrona dell'autostrada

  • Smartphone, occhio al virus FinSpy che spia i nostri cellulari

  • Come pulire il pelo dei nostri amici a quattro zampe. I consigli

I più letti della settimana

  • Sagre e feste paesane: un calendario completo per non perderne nessuna

  • Calciomercato dilettanti, la tabella dei trasferimenti

  • Cade dalle scale e muore: tragedia in provincia di Arezzo

  • Rave party abusivo: irrompono carabinieri e polizia, 70 ragazzi denunciati. Cinque sono aretini

  • Ragazza di 25 anni si schianta contro il guard rail sul ponte della Meridiana

  • Insetti in casa: scutigera, perchè conviene non ucciderla

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento