Inchiesta Coingas, Pd: "Ghinelli scarica sui piccoli comuni e non presenzia all'assemblea sul bilancio. 500mila euro buttate via"

E' il Pd provinciale che reagisce per primo alle dichiarazioni del sindaco Ghinelli dopo le indagini che hanno coinvolto il Comune e la partecipata

Matteo Bracciali e Francesco Ruscelli

Le dichiarazioni del sindaco Ghinelli provocano le prime reazioni da parte dell'opposizione. Il Pd provinciale prima di tutto che interviene dopo che il primo cittadino del capoluogo ha tirato in ballo i sindaci dei piccoli comuni: "Le dichiarazioni del sindaco Ghinelli non hanno portato luce ma, al contrario, hanno accentuato le zone d'ombra nella vicenda Coingas" commentano da piazza Sant'Agostino, ma con una doverosa premessa: "Una doppia premessa: rispetto del lavoro della magistratura e del ruolo di indagati degli amministratori coinvolti. Nessun giudizio sommario, quindi. Tantomeno in luoghi estranei a quelli istituzionalmente competenti."

"Analoga premessa non ha caratterizzato il ragionamento del Sindaco Ghinelli che ha tentato di addossare la responsabilità delle scelte oggetto di indagine ad altre amministrazioni locali. Tentativo incomprensibile perché l’unico assessore alle partecipate oggi indagato è quello del Comune di Arezzo e perché nessun Comune ha chiesto in assemblea dei soci  consulenze per qualsivoglia motivo. Non ha molto senso che il Comune che detiene il 45% delle quote scarichi su altri la responsabilità di scelte, a cominciare da quella relativa alla proposta del nuovo amministratore unico."

Ghinelli ha infatti raccontato che nella prima assemblea dopo le dimissioni di Staderini, esattamente il 31 gennaio scorso, fu Mauro Cornioli a presentare Scortecci al resto dei sindaci.

Staderini alle dimissioni: "Nel piano industriale una multiservizi per servizi cimiteriali e verde pubblico"

"Come non ha senso - continua il Pd - ed è un fatto di una gravità politica assoluta che in queste ore, così delicate per Coingas, il Comune di Arezzo non si faccia rappresentare all'assemblea dei soci dal sindaco ma da un dirigente, seppur di alto livello, come il segretario generale e che, nel frattempo, tenga una conferenza stampa. Forse sarebbe stato meglio che avesse dedicato queste ore a confrontarsi con i colleghi sindaci per capire cosa è accaduto in Coingas. Perché qualcosa è accaduto."

Mentre era in corso l'assemblea, iniziata poco dopo le 10 di questa mattina, con l'approvazione del bilancio all'ordine del giorno, Ghinelli, Tanti, Nisini e Magi si sono presentati di fronte alla stampa per confermare la fiducia di tutta la giunta all'assessore Merelli. Ghinelli ha anche spiegato che "abbiamo dato mandato al segretario generale di dare un voto di approvazione al bilancio, se non fossero intercorse altre variabili nel corso dell'assemblea stessa, magari approvarlo con qualche riserva."

Poi la questione delle consulenze:

Auspicando la piena estraneità ai fatti contestati dell’assessore Alberto Merelli e quindi aldilà dei profili penali che non spetta a noi individuare, rileviamo che le spese sostenute da Coingas, per come le ha rappresentate Ghinelli di fronte alla stampa, rappresentino qualcosa ben difficilmente valutabile diversamente da uno spreco di  denaro pubblico: quasi 500mila euro per due consulenze a studi commerciali delle quali nessuno, a cominciare dal Sindaco Ghinelli, ha chiarito l'utilità per Coingas e per i cittadini da essa rappresentata. Ricordiamo che Coingas è di proprietà di 230 mila cittadini di Arezzo e provincia. Indipendentemente dall'esito dell'inchiesta, è stata gettata un'ombra di sospetto sulla massima istituzione cittadina. E non è la prima volta quando questa è gestita dal centro destra.

Bilancio approvato, ma con i soli voti di Arezzo e Castiglion Fiorentino

La conferenza stampa del sindaco Ghinelli: "Consulenze utili per dare servizi ai piccoli comuni"

Due consulenze costate 440mila euro: la procura procede per peculato, abuso d'ufficio e favoreggiamento

Potrebbe interessarti

  • Carta d'identità elettronica obbligatoria: ecco come ottenerla

  • Ragno violino, come riconoscerlo e come difendersi dal morso

  • I 5 errori da evitare quando si arreda casa

  • Come allontanare gli scarafaggi

I più letti della settimana

  • Moto "ibrida e fantasma" correva sui tornanti dello Spino: sequestrata. Forestali: "Mai viste tante modifiche"

  • Sagre e feste paesane: un calendario completo per non perderne nessuna

  • Carta d'identità elettronica obbligatoria: ecco come ottenerla

  • Calciomercato dilettanti, la tabella dei trasferimenti

  • Si tuffano per fare snorkeling: un 17enne e una 16enne rischiano di annegare per un attacco di panico

  • Ennesimo incidente. Scontro furgone moto, grave il giovane centauro

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento