Consiglio comunale in streaming: Civitella approva all'unanimità bilancio e non solo

Il ringraziamento del sindaco Menchetti. Maggioranza e opposizione approvano all'unanimità il bilancio

L’emergenza Coronavirus non ha fermato il consiglio comunale che a Civitella si è tenuto venerdì sera. Il primo consiglio della storia in via telematica, con la maggior parte dei consiglieri collegati dalle rispettive abitazioni, mentre il primo cittadino e due assessori erano all'interno del palazzo comunale.

"Nessuno è macato all'appello: tutti presenti, dalla maggioranza all'opposizione. E' doveroso ringraziare l'intero consiglio - ha spiegato il sindaco Ginetta Menchetti - anche perché tutti i 16 punti all'ordine del giorno sono stati votati sia dalla maggioranza che dalla minoranza presente in aula in modo responsabile e costruttivo. Per questo esprimo a nome della maggioranza un vivo ringraziamento per questa scelta che ha espresso nel modo più autentico il senso di una 'comunità' unita nell’interesse generale".

All’inizio della seduta, per esprimere la solidarietà di Civitella a tutte le vittime del Coronavirus e a chi è in prima linea in  questa dura battaglia, è stato osservato un minuto di silenzio.

Tra i numerosi punti è stato approvato il bilancio di previsione 2020/2022 che prevede in sintesi un mantenimento dei servizi in essere con un ampliamento di offerta in taluni servizi, come l'ampliamento orario del Centro Aquilone fino alle 19, piuttosto che l’attivazione del servizio cohousing negli appartamenti disponibili sopra il centro diurno oltra all'attivazione del servizio di pernottamento nel periodo estivo giugno settembre per gli ospiti del centro diurno, in un’ottica di sollievo alle famiglie.

"Un bilancio che continua a mantenere al centro della propria azione amministrativa il cittadino - ha detto il sindaco - impegnando ingenti risorse sui servizi ai cittadini, con particolare attenzione a quelli più fragili. Altra nota positiva è che non sono previsti aumenti nè delle tariffe dei servizi a domanda individuale, che vedono una copertura media del 55%, nè della pressione fiscale. Sarà applicata la nuova IMU che prevede l’assorbimento della vecchia TASI, garantendo comunque parità di gettito, quindi senza nessun aumento. Per la Tari l'approvazione è prorogata al 30 aprile ma possiamo già anticipare che non subirà sostanzialmente variazioni".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Rimarrà invariata l’addizionale IRPEF modulata a scaglioni con una soglia di esenzione per i redditi fino a 10.000 euro.  Continua a diminuire l’indebitamento dell’Ente che vede la chiusura degli ultimi mutui progressivamente nell’anno 2020, 2021, 2022 e 2023. E' prevista l'attivazione di un nuovo mutuo di 1.250.000 euro per due opere da realizzare nel 2020. Per quanto riguarda gli investimenti c'è un piano da euro 3.410.000 che va dalla riqualificazione di centri storici alla viabilità, e sicurezza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tremendo schianto in autostrada: muore a 33 anni

  • "Smettetela di potare gli olivi". Ghinelli duro: "Faremo i controlli". Oggi 3 multe per le "giratine"

  • La mamma in ospedale e la nonna vittima del Coronavirus: due fratellini restano soli in casa

  • Inseguimento in zona Tortaia: i carabinieri fermano un 20enne, aveva preso la moto per farsi un giro

  • "Se porti la mascherina ti guardano e ridono". Ilaria dall'Olanda racconta il Coronavirus: "Abbiamo avviato una raccolta fondi"

  • Coronavirus, Ghinelli: "Oggi era atteso il picco dei contagi, invece siamo a zero". Stop ai droni per i controlli

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento