Cavriglia, il cordoglio della sinistra per la scomparsa di Antonio Camici

Tantissimi i messaggi di vicinanza del Partito Democratico ai familiari dell'ex sindaco

Antonio Camici

Sindaco di Cavriglia dal 1964 al 1970, segretario del partito per una vita, compagno di tante battaglie e di mille progetti, Antonio Camici, persona umile e politico lungimirante, è stato soprattutto un pezzo di storia di questa terra di minatori. A noi, del Partito Democratico di Cavriglia che ci sentiamo un po’ tutti suoi figli e oggi un po’ tutti più soli, piace salutarlo così, con il ricordo dei suoi compagni di strada, giovani, meno giovani, che hanno trovato in lui un punto di riferimento.

“Antonio Camici ha dedicato la sua intera vita ai suoi ideali, ai valori di libertà, solidarietà, giustizia e democrazia sui quali è stata edificata la comunità di Cavriglia. Queste le sentite parole del Segretario del Coordinamento Comunale del Partito Democratico Francesco Ruscelli per ricordare Antonio Camici. Il suo impegno quotidiano e disinteressato a tutte le problematiche di ogni persona hanno lasciato un segno indelebile in ciascuno di noi. Onoreremo per sempre la tua memoria cercando di tenere unita, come lo è stato fino ad oggi, la nostra comunità, e cercando di lasciare mai nessuno indietro perché come dicevi tu, il problema di uno è un problema di tutti”.

"Momento triste - ha commentato il Segretario del Circolo di Cavriglia Alberto Butini. Mi è rimasta nella mente la frase che mi disse nel 1993 quando fui nominato segretario dell 'U.B. di Cavriglia: " Ricordati che la politica è il cuore della democrazia ".

“Ho condiviso con Antonio tanti momenti politici belli - ricorda Armando Vannini - e altrettanto difficili ma sempre il compagno Antonio mi ha spronato all’impegno politico. Un uomo corretto, giusto, sensibile ai problemi della gente impegnato nel sociale fino agli ultimi giorni di vita”.

Messaggi di cordoglio in queste ore sono arrivati da tanti personaggi di rilievo del Partito Democratico: “Mi unisco ai tanti amici, compagni, cittadini che daranno in queste ore l'ultimo saluto a Antonio Camici – ha scritto Piero Fassino in un messaggio - e in tutti noi resterà il ricordo di un uomo generoso, integerrimo, pieno di passione civile e politica. Un bellissimo esempio di buona e alta politica. Ha dedicato l'intera sua esistenza ad affermare i valori di libertà, giustizia, solidarietà, democrazia in cui credeva fortemente. E a quei valori ha ispirato sempre la sua azione come dirigente politico, come Sindaco, come amministratore pubblico. A quei valori ha educato intere generazioni e la comunità cavrigliese che sapeva di avere in Antonio un punto di riferimento solido e sicuro. Mi unisco al cordoglio della famiglia e dei tanti che lo hanno amato e rispettato. Ci mancherà, ma lo porteremo nei nostri cuori”.

Lo stesso Fassino partecipò dieci anni fa ai festeggiamenti per l’ottantesimo compleanno di Camici .“Ricordo la telefonata che facemmo ad Antonio qualche mese fa- ha scritto Walter Veltroni all’ex Sindaco Enzo Brogi. La sua amarezza per il travaglio del PD, il suo richiamo al superamento dei personalismi, all'unità. Uomini come lui hanno seminato del bene in ciascuno di noi. Saggezza, equilibrio, disponibilità al dialogo. Una gigantesca passione politica. So che Antonio è stato per Cavriglia e per la Provincia di Arezzo un esempio ed una guida. Sono vicino al vostro dolore”.

Nato a Cavriglia il 28 marzo del 1928, Antonio ha dedicato la sua vita alla propria comunità. Con un spirito di servizio, un rigore, una passione che nessuno di noi potrà mai dimenticare. Grazie Antonio per quello che hai lasciato e per quello che il tuo ricordo lascerà.

Potrebbe interessarti

  • Acqua e detersivo non bastano, come pulire la lavastoviglie

  • Zanzare, il Comune di Arezzo disinfesta: le precauzioni

  • Formiche, i rimedi naturali e non per allontanarle

  • 26 giugno 1288 | La disfatta senese alle Giostre del Toppo

I più letti della settimana

  • Trovato morto in un dirupo senza vestiti

  • Sagre e feste paesane: un calendario completo per non perderne nessuna

  • Si ribaltano con l'auto: incidente lungo le strade dell'Aretino. Giovane incastrata tra le lamiere

  • Chiusi dopo il caso del "tonno in ascensore". I titolari del ristorante: "Ci scusiamo, dateci fiducia"

  • Giostra, Porta del Foro torna a ruggire: dopo 12 anni porta a casa la lancia

  • È Giostra, alle 21,15 la decisione. Sopralluogo del quartieri sulla lizza - LIVE

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento