Castiglion Fiorentino, attacco del Pd a Buccelletti: "Per lui un palese conflitto d'interessi"

Conflitto d'interessi per il consigliere comunale Bruno Buccelletti. Lo scrive in una nota stampa l'Unione comunale del Partito Democratico di Castiglion Fiorentino, prendendo spunto dall'incremento di trappole per la mosca olearia. "Allora il...

bruno buccelletti

Conflitto d'interessi per il consigliere comunale Bruno Buccelletti. Lo scrive in una nota stampa l'Unione comunale del Partito Democratico di Castiglion Fiorentino, prendendo spunto dall'incremento di trappole per la mosca olearia.

"Allora il PD non aveva tutti i torti a dire che le trappole per la mosca olearia non coprivano tutto il territorio comunale. L’operazione portata avanti da Coldiretti era importante, quello che non ci andava bene era che il sindaco ci avesse messo il cappello sopra per dire che era una cosa sua. Ora la situazione è più chiara: da un articolo di giornale, per bocca del consigliere delegato all’agricoltura Bruno Buccelletti, scopriamo che le trappole sono aumentate, guarda caso in quelle zone dove il PD ha detto che mancavano e che questa iniziativa è fatta in collaborazione tra comune e Coldiretti. Ci fa piacere che il comune finalmente faccia qualcosa di fattivo per gli agricoltori, visto che fino ad oggi ha fatto solo chiacchiere o organizzato cenoni dai costi esorbitanti e dagli scarsi risultati.

Quello che però emerge è il palese conflitto d’interessi che cresce in tutta questa faccenda: Bruno Buccelletti è un consigliere comunale di maggioranza con delega all’agricoltura e sua madre è stata recentemente eletta presidente provinciale di Coldiretti. Insomma, non ci sembra mica tanto giusto che delle politiche agricole del territorio se ne discuta tra il tinello e la cucina. Fino a che si parla di trappole per le mosche passi, ma quando si inizierà a parlare di piani irrigui, finanziamenti, interventi sul territorio, priorità strategiche non ci sembra corretto che ci sia questa commistione di interessi. Buccelletti aveva la responsabilità delle politiche giovanili che poi gli è stata tolta senza una spiegazione e sarebbe bene capire il perché. Oggi gli è stata data l’agricoltura, forse sarebbe meglio se lasciasse anche questa delega e la ragione è sotto gli occhi di tutti".

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sagre, feste paesane e cibo di strada: un calendario per i buongustai

  • Omicidio di Maria, ieri il funerale della donna. Ferrini e le sue paure: "Temeva un danno di immagine sul lavoro"

  • Non solo "La vita è bella". Tutti i film girati nell'aretino

  • Sushi ad Arezzo, i migliori ristoranti

  • Addio agli aloni su finestre e specchi, come lavare i vetri di casa

  • Vanno a funghi e trovano un tesoro: 45 chili di porcini

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento