Carfagna e Toti coordinatori di Forza Italia, i parlamentari azzurri toscani: "Ottima scelta di Berlusconi"

Dichiarazioni del vice capogruppo alla Camera Stefano Mugnai, del vice capogruppo al Senato Mallegni, degli onorevoli Maurizio D'Ettore, Maurizio Carrara, Deborah Bergamini, Erica Mazzetti ed Elisabetta Ripani e dei senatori Roberto Berardi e Barbara Masini

Dichiarazioni del vice capogruppo alla Camera Stefano Mugnai, del vice capogruppo al Senato Mallegni, degli onorevoli Maurizio D'Ettore, Maurizio Carrara, Deborah Bergamini, Erica Mazzetti ed Elisabetta Ripani e dei senatori Roberto Berardi e Barbara Masini - Parlamentari toscani di Forza Italia.

"La scelta intrapresa ieri dal nostro presidente Silvio Berlusconi - che ha stabilito di delegare all'onorevole Mara Carfagna ed a Giovanni Toti la responsabilità di coordinare l'organizzazione del partito, affiancati da Antonio Tajani, Maria Stella Gelmini e Anna Maria Bernini - riporta Forza Italia al centro del dibattito nazionale dandogli una nuova prospettiva, rendendolo sempre più fondamentale per la vita del Centrodestra stesso. Con l'imminente organizzazione del Partito verso il Congresso Nazionale, si avvia un percorso di confronto ed analisi interna che non potrà che fare bene alla vita del nostro Movimento Politico. Ancora una volta il presidente Berlusconi ha saputo trovare la soluzione migliore per portare avanti un progetto che con orgoglio tutti noi stiamo difendendo da 25 anni".

Esprimiamo inoltre soddisfazione per aver dimostrato ancora una volta "a chi ci vuole male", che Forza Italia non molla, anzi rilancia! Chi voleva darci per finiti ancora una volta ne esce sconfitto. Nessuno può permettersi di sentenziare sulla nostra storia politica. Milioni di Italiani ci hanno dato in tanti e tanti anni il loro sostegno ed anche alle ultime elezioni Europee 2019 le preferenze prese dal Presidente Berlusconi sono la dimostrazione che gli Italiani credono ancora eccome nei valori e nei principi che sono alla base del nostro Partito. Forza Italia riparte quindi più forte che mai, piena di nuove idee per riorganizzarsi e di voglia di accogliere tutte le sfide di Governo che il Paese ci vorrà concedere ancora nei prossimi mesi ed anni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Addio digitale terrestre, cambia tutto per i televisori: come attrezzarsi

  • Delirio in fabbrica ad Arezzo: operaio impugna il martello contro il collega. Licenziato

  • Le classifiche dalla serie C alla Terza categoria | 2019/2020

  • Un altro aretino in tv, Enrico protagonista a Forum su Rete 4

  • Drammatico incidente all'alba, donna si ribalta con l'auto: soccorsa in elicottero

  • Bollette, per quanto tempo vanno conservate?

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento