Scapecchi all'attacco della giunta: "Basta fare cassa con le multe: correggete capture e telecamere ztl"

La proposta di correttivi per evitare che Arezzo diventi la città delle multe

Il consigliere comunale Federico Scapecchi, di Forza Italia e quindi di maggioranza attacca fortemente due delle ultime scelte della giunta Ghinelli. Sono quelle dell'uso del capture per fare le multe e anche quella dei nuovi varchi chiusi in uscita nella ztl A. Nel mirino ci sono il vicesindaco Gamurrini e di conseguenza lo stesso sindaco Ghinelli.

Scapecchi prende le distanze da queste due azioni:

"A seguito di recenti provvedimenti assunti nell'ambito della videosorveglianza e in particolare dopo la conferenza stampa di presentazione dei nuovi varchi elettronici ZTL, sento la necessità di prendere le distanze da alcune scelte compiute recentemente dall’Amministrazione Comunale e di proporre dei correttivi."

Cosa contesta?

Mi riferisco all’introduzione del sistema Capture, capace di elevare multe a strascico per divieto di sosta, e della attivazione delle telecamere in uscita dalla ZTL. Queste ultime, che entreranno pienamente in funzione solo dal mese di giugno, multeranno chi esce fuori orario dalla zona A, più trafficata, mentre resteranno "scoperti" dal videocontrollo numerosi varchi della zona B, il salotto buono della Città, meno trafficata e quindi meno “redditizia”, ma più bisognosa di tutela.

Scapecchi non usa mezzi termini:

Così come sono oggi, li ritengo strumenti altamente vessatori ai danni dei cittadini che, pur rei di non rispettare il codice e la segnaletica stradale, non meritano a mio avviso sistemi punitivi subdoli come questi. L’obiettivo dei controlli alla circolazione stradale non deve essere “fare cassa” ma tutelare la sicurezza, e per perseguirlo vanno utilizzati tutti i mezzi a disposizione di cui il primo è la corretta e trasparente informazione e l’ultimo è l’elevamento della sanzione.

La proposta di correttivi per evitare che Arezzo sia la città delle multe:

In questi anni di buongoverno la maggioranza di centrodestra ha avviato progetti meritevoli quali “Arezzo Città della musica” e “Arezzo Città sicura e coesa”, non vorrei che il prossimo sia “Arezzo Città delle multe”. Per questo, in un'ottica costruttiva e collaborativa, dopo che i miei ed altrui suggerimenti non sono stati recepiti, proporrò di nuovo dei correttivi al fine di rendere sia Capture che la videosorveglianza ZTL strumenti di deterrenza alle infrazioni e, solo in ultima istanza, mezzi sanzionatori.

Potrebbe interessarti

  • Insetti in casa: scutigera, perchè conviene non ucciderla

  • Le Vertighe: la storia del santuario e dell'immagine di Maria, patrona dell'autostrada

  • Prima di partire per un lungo viaggio...non dimenticare queste 8 cose

  • Smartphone, occhio al virus FinSpy che spia i nostri cellulari

I più letti della settimana

  • Sagre e feste paesane: un calendario completo per non perderne nessuna

  • Calciomercato dilettanti, la tabella dei trasferimenti

  • Cade dalle scale e muore: tragedia in provincia di Arezzo

  • Rave party abusivo: irrompono carabinieri e polizia, 70 ragazzi denunciati. Cinque sono aretini

  • Ragazza di 25 anni si schianta contro il guard rail sul ponte della Meridiana

  • Insetti in casa: scutigera, perchè conviene non ucciderla

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento