Stefano Mugnai candidato presidente in Toscana? Gli scenari che portano a Forza Italia

Nello scacchiere delle regioni che vanno al voto nella primavera 2020 la Toscana potrebbe avere un candidato di Forza Italia e al momento il più quotato è Stefano Mugnai, coordinatore regionale azzurro e deputato

stefano Mugnai in una iniziativa pubblica di Forza Italia

Salgono le quotazioni dell'aretino Stefano Mugnai, deputato e coordinatore regionale di Forza Italia, come possibile candidato alla presidenza della Regione Toscana della coalizione di centro destra.

In queste ore il suo nome ha preso campo, ma ci sono diversi pezzi di un puzzle molto più ampio che si devono mettere in fila perché questo possa accadere. Il via a questo rialzo di quotazioni per Mugnai, lo ha dato proprio quelle che appaiono le ultime mosse della Lega. Dopo i risultati in Emilia Romagna e osservando bene le sfide elettorali che sono in arrivo nelle varie regioni italiane, pare che Salvini e il suo staff abbiano valutato come possibile la rinuncia a un proprio candidato sulla Toscana, magari con il civico Anton Vivarelli Colonna, a favore di Fratelli d'Italia o di Forza Italia. Nel primo caso il nome in pole position è quello dell'ex coordinatore Giovanni Donzelli, nel secondo caso invece c'è quello dell'aretino Stefano Mugnai, attuale deputato azzurro.

Le regioni che andranno al voto tra la fine di maggio e i primi giugno (non è previsto il turno del ballottaggio), oltre la Toscana, sono la Puglia, la Liguria, la Campania, il Veneto e le Marche.

Se le cose sono abbastanza chiare in Puglia dove Fratelli d'Italia esprime Fitto come candidato presidente, in Liguria dove è probabile la conferma di Toti (che ha lasciato Forza Italia), in Veneto dove la Lega punta su Zaia e nelle Marche dove, ancora il partito della Meloni, ha candidato Acquaroli, il resto è da scrivere. Tutto si gioca sugli equilibri nazionali tra Campania e Toscana. Berlusconi ha insignito della candidatura, Caldoro in Campania, ma adesso la Lega sta facendo pressing per avere un suo candidato in quella regione del sud. A questo punto si libererebbe la Toscana per Forza Italia e il puzzle si comporrebbe proprio a favore di Stefano Mugnai come candidato sfidante di Eugenio Giani, il presidente del consiglio regionale scelto per la corsa regionale dal centro sinistra.

Intanto, in vista della campagna elettorale, la senatrice Nisini insieme ad altri esponenti toscani della Lega non sono rimasti a guardare.

Ieri è nata ufficialmente a Milano la Lega Toscana Salvini Premier ed i soci fondatori sono stati, l’onorevole Susanna Ceccardi, la senatrice Tiziana Nisini, i consiglieri regionali Elisa Montemagni e Jacopo Alberti ed Elena Vizzotto, legale rappresentante e responsabile amministrativo del nuovo partito. Assieme alla Lega Toscana sono state istituite anche altre rappresentanze politiche nelle varie regioni italiane. Per la Toscana è sicuramente un passo altamente significativo, anche perché fra pochi mesi ci saranno le elezioni regionali e con il nuovo partito si continuerà a portare avanti con rinnovata convinzione le battaglie per costruire una Regione migliore e più vicina alle reali esigenze dei cittadini. Si apre, dunque, un nuovo ed avvincente capitolo legato ad un movimento che, lo ricordiamo, è ormai apprezzato da oltre il 30% degli italiani. Siamo onorati e nel contempo oltremodo responsabilizzati dopo aver apposto le nostre firme al documento fondativo, affermano all’unisono gli esponenti leghisti che hanno sottoscritto l’atto costitutivo della Lega Toscana Salvini Premier.

nisini-Foto Lega Toscana Salvini Premier

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tensione al supermercato: zuffa tra due signore, arrivano i Carabinieri

  • Le classifiche dalla serie C alla Terza categoria | 2019/2020

  • Coronavirus, Ghinelli a Firenze: "Proporrò la chiusura delle scuole"

  • Coronavirus, numeri telefonici presi d'assalto. Rossi: "Negli ospedali percorsi dedicati". L'appello ai cittadini

  • Coronavirus, primi casi in Toscana. Due tamponi positivi a Firenze e Pistoia

  • Coronavirus, Arezzo fa prevenzione. Dal Ministero: "Isolamento obbligatorio in caso di contatto con infetti"

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento