Biblioteca, Terranuova in Comune: “Votata solo la gestione associata”

.

Redazione Arezzo Notizie
Redazione Arezzo Notizie
Invia per email  |  Stampa  |   5 ottobre 2016 17:48  |  Pubblicato in Politica, Valdarno


La nota del gruppo consiliare Terranuova in Comune sul voto in consiglio comunale:

E’ bene precisare che in consiglio comunale abbiamo votato solo sulla gestione associata dei servizi bibliotecari tra il Comune di Terranuova Bracciolini e Loro Ciuffenna. La volontà di legare la delibera al percorso verso un Comune unico appartiene solo al sindaco, alla giunta e alla sua maggioranza. Ci siamo astenuti in consiglio comunale poiché, dopo le alchimie del passato di conferire nelle Unione dei Comuni o dopo le varie proposte di fusioni, almeno con la gestione associata ogni Comune mantiene la rispettiva titolarità dei servizi. Si tratta di un accordo basato su una convenzione che ha una scadenza. Nel caso specifico dei servizi bibliotecari è al 31 dicembre del 2019. L’amministrazione comunale ha la possibilità di verificare se in quel periodo è stata raggiunto l’obiettivo di una ottimizzazione e una economicità della gestione. Se così non fosse, sarebbe possibile tornare indietro. Purtroppo, l’altra faccia della medaglia è l’ennesima presentazione di gestioni associate che non sono mai accompagnate da un’analisi in cifre di costi e benefici. Solo buoni propositi, espressi in narrativa, che rimandano nel concreto a futuri incontri di programmazione in sede di conferenza dei sindaci, dove il nostro ruolo di controllo non è diretto. Dobbiamo anche prendere atto che dopo accordi di gestioni associate con il Comune di Montevarchi per Polizia Municipale, Personale e Tributi, ora abbiamo virato verso altri lidi. E questo è indicativo sulla lungimiranza di certe scelte. Per quanto ci riguarda è accresciuta la preoccupazione dopo esempi di fusione a freddo tra Comuni del territorio che non hanno dato i risultati sperati: nel Comune di Castelfranco- Piandiscò sono state raccolte 1300 firme tra i cittadini per tornare ad una divisione ad oggi giuridicamente impossibile, mentre la proposta di fusione tra Castiglion Fibocchi e Capolona è stata bocciata dal referendum con il 64% dei cittadini che si è espresso per il no. Questo deve far riflettere sulle priorità indicate dalla gente. Per il momento, il percorso verso il comune unico tra Terranuova e Loro Ciuffenna è il frutto di numerosi annunci, ma manca totalmente di specifica progettualità.

blog comments powered by Disqus