Una app contro l'amnesia transitoria dissociativa. La proposta in consiglio comunale

Nello specifico i consiglieri, propongono l'introduzione di un'applicazione per smartphone e tablet da mettere a disposizione di genitori, famiglie ed educatori

Una mozione per chiedere che l'intrduzione di strumenti volti al contrasto dell'amnesia transitoria dissociativa.

A presentara è stato il gruppo di opposizione in consiglio comunale Alleanza per Bucine. Nella richiesta viene specificato come l’introduzione di appositi strumenti tecnologici possa essere di aiuto a prevenire episodi legati alla patologia.

Nello specifico i consiglieri, propongono l'introduzione di una applicazione per smartphone e tablet da mettere a disposizione di genitori, famiglie ed educatori per garantire un'interazione più diretta nel caso di assenze ingiustificata. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"L’amnesia transitoria dissociativa - spiega il consigliere comunale Jerry Mugnaini, primo firmatario del documento - è infatti una patologia della mente che può colpire chiunque in qualunque momento ed è sempre più diffusa in questi tempi vista la frenesia della vita odierna. Questa app servirà ad evitare le conseguenze più drammatiche e a creare un canale di comunicazione migliore fra genitori ed il personale delle strutture educative. Strumenti simili - già adottate o in fase di adozione in alcuni comuni limitrofi al nostro - permettono al genitore di comunicare l’assenza del proprio figlio ed al contempo possono registrare l’ingresso all’asilo nido dei bambini. In caso di mancata registrazione nei 15 minuti successivi all’orario previsto, l’app fa partire una serie di chiamate automatiche che avvertono i familiari dell’anomalia. Grazie a questi alert si possono evitare eventuali tragedie. La richiesta sottoscritta dal gruppo consiliare Alleanza per Bucine sarà discussa e votata nella prossima seduta del parlamento bucinese. Auspichiamo che si possa trovare un consenso bipartisan su iniziative come queste dato l’alto valore morale e civico della richiesta e considerato anche il bassissimo sforzo economico che graverebbe sulle casse comunali; la sicurezza dei nostri ragazzi non ha appartenenza e/o colore politico, ma riguarda l’interesse di tutti. Al contempo confidiamo di poter estendere questo servizio ben presto anche alla scuola materna, dove sarebbe altrettanto importante".

Diventano obbligatori i seggiolini anti abbandono per bimbi in auto

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Gilet arancioni in piazza, Vasco Rossi rilancia il post di Scanzi: "La farsa ha preso il posto della realtà"

  • Non solo in tv: la Crew Dragon sarà visibile anche nei cieli italiani

  • Scontro frontale tra due moto: morto un centauro di 48 anni

  • Buoni postali fruttiferi, 100mila euro riconosciuti a un risparmiatore aretino. Il caso

  • Mascherine: dal 31 maggio stop alla distribuzione nelle farmacie, in arrivo nuove modalità

  • Boscaiolo 47enne muore schiacciato da un albero. E' un incidente sul lavoro

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento