Seggiolini anti abbandono, via al bonus di 30 euro: come richiederlo. Dal 6 marzo scattano le multe

Dal 20 febbraio è possibile richiedere il contributo statale per l'acquisto di un dispositivo anti abbandono, adesso obbligatorio per legge: come funziona, come richiederlo e le possibili sanzioni per chi non si mette in regola

Ci siamo, da oggi (giovedì 20 febbraio) è possibile richiedere il bonus di 30 euro per l'acquisto dei dispositivi anti abbandono obbligatori per il trasporto in auto dei bambini fino ai 4 anni di età. A darne notizia è il sito del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti.

Come richiedere il bonus

Per chi avesse già effettuato l'acquisto, è previsto un rimborso. Per ottenerlo bisogna inviare una richiesta entro 60 giorni dall'operatività della piattaforma, allegando copia dei giustificativi di spesa, scontrino fiscale o fattura. I 30 euro saranno accreditati entro 15 giorni dalla richiesta sulla piattaforma. 

Per chi invece deve ancora effetturare l'acquisto è necessario registrarsi sulla piattaforma Sogei accessibile dal sito del Mit. Da questo momento gli utenti avranno un mese di tempo per spendere la cifra per l'acquisto dell'apparato oppure sarà necessario farne nuova richiesta.

"Il contributo - si legge sul sito del ministero - è erogato mediante il rilascio di un buono di spesa elettronico di 30 euro per l'acquisto del dispositivo anti abbandono associato al codice fiscale di un minore".

Dal 6 marzo scattano le multe

La normativa prevede in caso di assenza del dispositivo, con un bambino fino ai 4 anni di età a bordo del veicolo, sanzioni che vanno dagli 83 ai 333 euro (che si riducono a 58 e 100 euro se si paga entro cinque giorni) con la sottrazione di cinque punti dalla patente. Alla seconda infrazione in 24 mesi scatta la sospensione della patente da 15 giorni a due mesi. E proprio le sanzioni legate ai controlli da parte delle forze dell'ordine hanno creato non poco subbuglio lo scorso novembre con una autentica corsa all'acquisto anche ad Arezzo. Le sanzioni vere e proprio sono in procinto di arrivare: dal 6 marzo non ci sono più scuse.

Seggiolino antiabbandono: quale dispositivo acquistare?

Quale seggiolino scegliere e come funzionano

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Online si trovano decine e decine di prodotti disponibili dai costi più variabili, tra i quali è difficile scegliere. I dispositivi, prescrive la normativa, non necessitano di una specifica omologazione ma devono essere accompagnati da un certificato di conformità rilasciato dal produttore. È necessario che si attivino automaticamente a ogni utilizzo senza bisogno che il conducente compia ulteriori azioni, dando un segnale di conferma di avvenuta attivazione. In caso di abbandono, devono attivarsi con segnali visivi e acustici o visivi e di vibrazione e i segnali devono essere percepibili o all'interno o all'esterno del veicolo. È possibile inoltre che seggiolini e dispositivi anti-abbandono siano collegati allo smartphone del genitore con una app o tramite Bluetooth per inviare notifiche.

Dove acquistarli ad Arezzo

Alcuni negozi a cui potete rivolgervi ad Arezzo:

Io Bimbo - Via Antonio Guadagnoli 77, Arezzo (tel. 0575 350698)

Prénatal - Piazza della Repubblica 1/a, Arezzo (tel. 0575 356329)

Negozio Chicco - Via della Madonna del Prato 146, Arezzo (tel. 0575 401400)

Bobini Giocattoli - Via Leon Battista Alberti 1, Arezzo (tel. 0575 902451)

Bimbostore - Via Galileo Ferraris 19/E, Arezzo (tel. 0575 138 7026)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tremendo schianto in autostrada: muore a 33 anni

  • "Smettetela di potare gli olivi". Ghinelli duro: "Faremo i controlli". Oggi 3 multe per le "giratine"

  • La mamma in ospedale e la nonna vittima del Coronavirus: due fratellini restano soli in casa

  • Inseguimento in zona Tortaia: i carabinieri fermano un 20enne, aveva preso la moto per farsi un giro

  • Coronavirus, Ghinelli: "Oggi era atteso il picco dei contagi, invece siamo a zero". Stop ai droni per i controlli

  • "Ho vinto il Coronavirus: resistete e non sottovalutatelo". La storia di Dario, aretino 38enne curato ad Abu Dhabi

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento