Lavori, asfaltatura di via Buonconte da Montefeltro e della Sp Catona

L’intervento, che raggiunge i 350.000 euro di spesa, si è reso necessario a causa dello stato di degrado della sede stradale

L’amministrazione comunale, nell’ambito della riqualificazione e messa in sicurezza delle frazioni, ha programmato una serie di interventi fra i quali è inserito il rifacimento dell’asfalto in via Buonconte da Montefeltro, nel tratto compreso tra via Tarlati e il cartello di centro abitato al km 0+992, e nella strada comunale della Catona lungo il tratto di 6 chilometri e 300 metri circa che va dallo stesso cartello al ponte sul torrente alla Chiassa Superiore che precede la svolta sulla S.P. 43 della Libbia.

L’intervento, che raggiunge i 350mila euro di spesa, si è reso necessario a causa dello stato di degrado della sede stradale, soprattutto in determinati punti. I lavori di sistemazione in alcuni casi coinvolgono una sola corsia e in altri l’intera carreggiata. Per un totale di circa un chilometro e ottocento metri di nuovo tappeto: un quarto del totale.

“Interveniamo – ha sottolineato il sindaco Alessandro Ghinelli – su una delle direttrici principali di accesso alla città, specie per chi viene dalla Valtiberina. Ci stiamo concentrando proprio su questo genere di strade, quelle che collegano in entrata Arezzo con le frazioni e che sopportano un carico importante a causa del traffico pendolare. Ogni volta che realizziamo questo tipo di lavori è un contributo importante alla sicurezza automobilistica”.

“Sono già state appaltate – ha aggiunto il vicesindaco Gianfrancesco Gamurrini – le asfaltature di via Romana, via Calamandrei, via Fiorentina. Vogliamo ricordare a chi transita da via Buonconte da Montefeltro e dalla strada della Catona durante questo periodo di fare attenzione visto che incontrerà tratti disciplinati da senso unico alternato regolato da impianti semaforici. Ancora un po’ di pazienza per altre due settimane”.

Ca’ di Cio, dopo l’incrocio con lo stradone che conduce a Case Nuove di Ceciliano, e Tregozzano le zone maggiormente interessate, ma non sono trascurate la Chiassa e il nucleo urbano di Arezzo, a ridosso del punto in cui su via Buonconte confluiranno le nuove viabilità da via Tarlati (parcheggi scambiatori) e da viale Santa Margherita (prolungamento tangenziale urbana).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tensione al supermercato: zuffa tra due signore, arrivano i Carabinieri

  • Le classifiche dalla serie C alla Terza categoria | 2019/2020

  • Coronavirus, Ghinelli a Firenze: "Proporrò la chiusura delle scuole"

  • Coronavirus, primi casi in Toscana. Due tamponi positivi a Firenze e Pistoia

  • Coronavirus, numeri telefonici presi d'assalto. Rossi: "Negli ospedali percorsi dedicati". L'appello ai cittadini

  • Coronavirus, Arezzo fa prevenzione. Dal Ministero: "Isolamento obbligatorio in caso di contatto con infetti"

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento