Carta d'identità elettronica obbligatoria: ecco come ottenerla

L'ufficio competente è lo sportello Unico

Cosa è

La nuova Carta di identità elettronica è il documento personale che attesta l’identità del cittadino, realizzata in materiale plastico, dalle dimensioni di una carta di credito e dotata di sofisticati elementi di sicurezza e di un microchip a radiofrequenza (RF) che memorizza i dati del titolare.
La foto in bianco e nero è stampata al laser, per garantire un’elevata resistenza alla contraffazione.
Sul retro della Carta il Codice Fiscale è riportato anche come codice a barre.

A cosa serve

Oltre all’impiego ai fini dell’identificazione, la nuova Carta di identità elettronica può essere utilizzata per richiedere una identità digitale sul sistema SPID (Sistema Pubblico di Identità Digitale). Tale identità, utilizzata assieme alla CIE, garantisce l’accesso ai servizi erogati dalle pubbliche ammnistrazioni. 

Come si ottiene?

Il Comune di Arezzo fa parte dell'elenco dei primi 199 Comuni italiani coinvolti nell'emissione della Carta di identità elettronica e rilascia prioritariamente questo tipo di carta. La carta d’identità in formato cartaceo può essere rilasciata solo ed esclusivamente per motivate e urgenti esigenze.

Modalità di richiesta

  • Per i minorenni: se si desidera il documento valido per l'espatrio il minore deve presentarsi personalmente allo Sportello Unico accompagnato da entrambi i genitori. Entrambi i genitori devono sottoscrivere la dichiarazione che il figlio non si trova in alcuna delle condizioni ostative previste per il rilascio del passaporto e l'assenso all'espatrio. Nel caso di rifiuto all'assenso da parte di un genitore è possibile supplire mediante l'autorizzazione del Giudice Tutelare. In caso di impossibilità di un genitore a recarsi presso lo Sportello Unico, è necessario produrre la dichiarazione di assenso all’espatrio del minore scritta su foglio a parte, firmata e corredata da fotocopia documento di riconoscimento (scarica il modulo)
  • Per i maggiorenni: presentarsi personalmente allo sportello. La richiesta di rilascio o rinnovo della carta di identità è sottoscritta allo Sportello Unico. Il genitore con figli minori che faccia richiesta di carta d’identità valida per l'espatrio si deve munire dell'assenso scritto del coniuge (art.3 Legge 1185/1967 e successive modificazioni). Ciò vale anche nel caso in cui il richiedente sia divorziato o separato. Con l’assenso dell’altro coniuge vengono tutelate le esigenze del minore al fine di scongiurare il pericolo che un genitore, recandosi all’estero, non adempia ai propri doveri, costituzionalmente garantiti (art. 30), di mantenere, istruire ed educare i figli, anche naturali. Scarica il modulo di assenso a cui va allegata la fotocopia del documento di identità.

Carta di identità elettronica - C.I.E.

La Carta di identità elettronica può essere richiesta  presso il proprio Comune di residenza. Se si è già in possesso di una carta d’identità valida, il rilascio di un nuovo documento può essere richiesto dal 180° giorno antecedente la scadenza del documento già posseduto. E' possibile prenotare un appuntamento per recarsi allo Sportello Unico nel giorno ed orario desiderati collegandosi alla seguente pagina.

N.B. L'appuntamento, consigliato dal lunedì al venerdì, è obbligatorio il sabato

Cosa serve?

Per la richiesta di rilascio della carta d’identità elettronica l’interessato deve presentarsi allo Sportello Unico munito di:

  • n.1 fototessera in formato cartaceo o elettronico (su un supporto USB, consulta le caratteristiche fornite dal Ministero);
  • la carta di identità scaduta o in scadenza o un altro documento di riconoscimento valido; 
  • il permesso o la carta di soggiorno se il richiedente è cittadino extracomunitario.

Se si richiede il duplicato della carta di identità smarrita o rubata occorre presentare anche copia della denuncia di smarrimento o di furto. Se si richiede la sostituzione della carta di identità deteriorata questa va riconsegnata. La procedura prevede l'acquisizione delle impronte digitali, secondo le modalità consultabili nel sito del Ministero. E' consigliabile, all'atto della richiesta, munirsi di codice fiscale o tessera sanitaria al fine di velocizzare le attività di registrazione. La carta di identità elettronica non viene rilasciata al momento della richiesta, il cittadino riceverà la CIE all'indirizzo indicato entro 6 giorni lavorativi. Una persona delegata potrà provvedere al ritiro del documento, purché le sue generalità siano state fornite all'operatore comunale al momento della richiesta.

La carta di identità è un documento che serve per attestare l’identità personale del suo titolare. Deve recare la fotografia, la firma (che non è necessaria per i minori di 12 anni e in tutti i casi di impossibilità a sottoscrivere), il luogo e la data di nascita, l’indirizzo di residenza.

attenzione! AVVERTENZE: Nuovo servizio di verifica CIE

Informiamo che il Ministero dell’Interno, alla seguente pagina, ha messo a disposizione una funzionalità per consentire ai cittadini di verificare online la presenza di eventuali difetti all’interno della propria CIE. Inserendo il codice fiscale ed il numero di serie della CIE, il servizio restituisce un riscontro in tempo reale, fornendo informazioni e indicazioni aggiuntive per i documenti che presentano non conformità.

La carta d'identità cartacea

Nei casi urgenza come viaggi o motivi di salute, può essere ancora rilasciata la Carta di identità cartacea  (rilasciata solo ed esclusivamente per motivate e urgenti esigenze, indicate nella circolare n. 4/2017 e relative a motivi di salute, viaggio, consultazione elettorale e partecipazione a 
concorsi o gare pubbliche). Può essere rilasciata a tutti i residenti nel Comune, italiani o stranieri. Se si è già in possesso di una carta d’identità valida, il rilascio di un nuovo documento può essere richiesto dal 180° giorno antecedente la scadenza del documento già posseduto. Per il rilascio della carta d’identità l’interessato deve presentarsi allo Sportello Unico munito di:

  • 2 fotografie del viso in posa frontale su fondo omogeneo e chiaro, formato tessera, uguali, recenti, a capo scoperto (ad eccezione dei casi in cui la copertura del capo con velo, o altro copricapo sia imposta da motivi religiosi); le fotografie devono essere stampate con sistemi e su supporti che garantiscano la durata della qualità dell’immagine;
  • la carta di identità scaduta o in scadenza o un altro documento di riconoscimento valido;
  • il permesso o la carta di soggiorno se il richiedente è cittadino  extracomunitario.

Il duplicato

Se si richiede il duplicato della carta di identità smarrita o rubata occorre presentare anche copia della denuncia di smarrimento o di furto. Se si richiede la sostituzione della carta di identità deteriorata questa va riconsegnata. Il rilascio è immediato presso lo Sportello Unico

Costi

La carta di identità elettronica (CIE) costa € 22,00  (in caso di smarrimento o deterioramento il costo è pari a € 27,00)

La carta d'identità cartacea costa € 5,16 di diritto fisso (in caso di smarrimento o deterioramento il costo è pari a € 10.32).

Validità della carta di identità

  • 3 anni dalla data di rilascio per i minori di età inferiore ai 3 anni;
  • 5 anni dalla data di rilascio per i minori di età compresa tra i 3 e i 18 anni;
  • 10 anni dalla data di rilascio per i cittadini di età superiore ai 18 anni. La scadenza della carta dei maggiorenni coincide sempre con il primo compleanno del titolare successivo al termine di cui sopra.

Prima di tale data può essere richiesta una nuova carta d’identità solo:

  • se la vecchia carta è deteriorata in modo da esser in tutto o in parte illeggibile;
  • in caso di furto o smarrimento della vecchia carta (si ricorda che per il rilascio del duplicato di carta di identità smarrita, rubata o deteriorata è necessario presentare anche copia della denuncia di furto o smarrimento o l’originale della carta di identità deteriorata). Per fare la denuncia di smarrimento è necessario conoscere il numero del documento smarrito, che può essere richiesto direttamente all'ufficio;
  • in caso di variazione di nome e cognome o in caso di acquisto della cittadinanza italiana.

Non deve essere rinnovata in caso di variazione di altri dati quali l’indirizzo, il comune di residenza, lo stato civile o la professione

Rilascio a domicilio

Solo per gravi e documentati motivi (malattia, invalidità, ecc.) è possibile richiedere il rilascio della Carta di identità al proprio domicilio.

Per l'espatrio

La carta di identità è valida per l'espatrio se non vi sono riportate indicazioni contrarie.

Per informazioni aggiornate consultare il sito della Polizia Di Stato oppure il sito del Ministero degli Affari Esteri

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sagre, feste paesane e cibo di strada: un calendario per i buongustai

  • Lieve scossa di terremoto ad Arezzo: epicentro nella zona di Olmo

  • Schianto auto-moto tra Pieve al Toppo e San Zeno: grave 43enne. Strada temporaneamente chiusa

  • Travolto in piazza Guido Monaco mentre attraversa la strada

  • Precipita per quattro metri nel vuoto: ferito un 60enne

  • "Mio figlio ucciso da una leucemia, oggi curabile: per questo ho fatto testamento per la ricerca"

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento