Mille euro ad ogni scuola del Comune di Arezzo. Tanti: "Comprate anche una costituzione italiana"

"Mi piace pensare che questo primo contributo verrà utilizzato dagli istituti per dotarsi di testi di studio, di libri da mettere nelle biblioteche e, perché no?, di una costituzione italiana”

Mille euro per ciascuna delle scuole aretine.
A deciderlo è l'amministrazione comune di Arezzo che ha approvato la delibera riguardante il bonus cittadinanza per i sei plessi scolastici aretini. 

“Si tratta di un contributo che verrà riconosciuto tutti gli anni, nel mese di dicembre, destinato all’acquisto di materiale didattico scelto direttamente e liberamente da ogni singolo plesso – ha spiegato l’assessore Lucia Tanti. In via sperimentale, per l’anno 2019, il bonus sarà di mille euro per ogni plesso con l’impegno, per il futuro, di concordare il budget insieme ai dirigenti scolastici. Lo abbiamo chiamato bonus cittadinanza perché il sapere e la didattica innovativa sono uno dei punti forti per arricchire le nostre scuole, potenziando le opportunità dei ragazzi. 

Mi piace pensare che questo primo contributo verrà utilizzato dagli istituti per dotarsi di testi di studio, di libri da mettere nelle biblioteche e, perché no?, di una costituzione italiana da tenere ben visibile a tutti”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bonus bebè, ultimi giorni per presentare la dichiarazione sostitutiva unica

  • Reddito cittadinanza, via alle domande per gli incentivi all'assunzione

  • Cerimonia di apertura dei corsi universitari del nuovo anno accademico

  • Sicurezza sui luoghi di lavoro: via al corso di Partner srl

  • "Gioco scaccia Gioco”, al via il progetto nelle scuole

  • Lavoro, futuro e gli studenti di Arezzo: torna Orienta-Mente

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento