Boom di iscrizione nei licei. Chiassai: "Congratulazioni ai dirigenti"

La diffusione dei dati con il boom di iscritti  nelle scuole superiori del Valdarno non ha lasciato indifferente la Presidente della Provincia Silvia Chiassai Martini sempre più impegnata nel rilanciare la scuola e nel promuovere una stretta collaborazione tra formazione, territorio e impresa.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Mi congratulo principalmente con tutti i dirigenti della scuole superiori del Valdarno per l’ottimo lavoro svolto, anche attraverso gli open day di orientamento, nell’aiuto ai ragazzi e alle famiglie per  una scelta consapevole – afferma la Presidente Chiassai Martini – Il boom di iscrizioni riscontrato nei licei di Montevarchi e di San Giovanni, in ogni indirizzo, conferma l’eccellenza di un percorso di studi già proiettato verso una specializzazione post- diploma. La vallata dimostra anche di essere un punto di riferimento importante di una preparazione più tecnica e professionale con le varie discipline dell’Isis Valdarno. Un impegno che deve continuare per vincere la sfida del futuro in cui la formazione dei giovani possa rispondere meglio alle esigenze del mondo del lavoro, con un grande gioco di squadra tra istituzioni, scuola e imprese. Per fortuna, nel territorio valdarnese ci sono ancora molte aziende che richiedono specializzazioni in vari settori e che dobbiamo riuscire a soddisfare. Per il momento la scuola dimostra di essere al passo coi tempi, tuttavia dobbiamo recuperare un grave deficit, causato dalla riforma Del Rio, dal punto di vista delle condizioni degli edifici da anni carenti di manutenzione. Un’emergenza di cui mi sono fatta carico direttamente come Vice-presidente Upi e Responsabile Nazionale sull’edilizia scolastica per l’erogazione da parte del Governo delle risorse spettanti per fare ripartire le Province e per intervenire sulle scuole che devono avere ambienti sicuri e adeguati in cui preparare i nostri ragazzi. Mi auguro che l’attenzione ricevuta dallo stesso Presidente del Consiglio Conte porti ad uno sblocco concreto della situazione potendo risolvere numerose criticità delle nostre scuole”

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lavori nelle scuole per la riapertura. Tanti: "Ci sono alcune criticità, ma le classi non saranno divise"

  • Lo strumento della Regione per il distanziamento nelle scuole

  • Studiare in Toscana è sicuro. Oltre 6,5 milioni di misure Covid per studenti e borsisti

  • Formazione per 40 educatori dei servizi per l'infanzia del Comune di Arezzo

  • Oxfam e Regione Toscana insieme per sconfiggere la povertà educativa e la dispersione scolastica

  • Leggere ad alta voce al nido ogni giorno sviluppa il linguaggio

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento