Le forme delle narrazione nel segno di Gianni Rodari. Seminario in Casentino

Due giorni di formazione a Soci per insegnanti (e non solo)

Due giorni dedicati alla forme della narrazione e all’attualità di Gianni Rodari. Appuntamenti formativi promossi dall’Associazione Proteo Fare Sapere in collaborazione con l'Associazione Milleforme e, per quanto riguarda la giornata su Rodari, con la rivista Pepeverde. Gli appuntamenti sono in programma per il 27 e il 28 settembre nell’Auditorium "Berretta Rossa" di Soci nel comune di Bibbiena.

Il tema di venerdì sarà “Tutte le forme del narrare. Pensare, apprendere, crescere con le storie. Sarà un seminario di formazione, dalle ore 10 alle ore 18, sulla didattica della lettura per i docenti della scuola dell'obbligo (e non solo). Durata del seminario dalle 10 alle 18

“Ascoltare e imparare a raccontare stimola la fantasia, aiuta ad articolare bene il pensiero, ad argomentare e a usare correttamente ed efficacemente il linguaggio – ricorda Proteo. La narrazione suscita curiosità e la curiosità è uno stimolo alla lettura come mezzo per imparare cose e provare emozioni. Gli educatori (docenti e genitori) oggi hanno di fronte bambini e ragazzi pieni di stimoli e con accessi semplici a strumenti comunicativi e informativi. Questa facilità non si traduce automaticamente in maggiore cultura. E tuttavia richiede l'acquisizione di competenze cognitive più raffinate per riuscire a orientarsi sulla rete ed evitare di essere fruitori passivi e manipolati della tecnologia. Però le nuove tecnologie, se bene usate e non abusate, possono essere un supporto per pratiche didattiche innovative e per avvicinare alla magia della narrazione e della lettura ad alta voce”.

Relatori saranno Donatella Lombello, esperta di letteratura dell'infanzia e didattica della lettura dell’ Università di Padova;  Chiara Faggiolani, professoressa associata presso il Dipartimento di Lettere e Culture Moderne dell’Università La Sapienza di Roma;  Paola Parlato, docente e formatrice, redattrice della rivista di letture e letterature per ragazzi "Pepeverde" e  Marina Matricciani, docente e redattrice della rivista.

La giornata di sabato 28 settembre sarà dedicata a Gianni Rodari. Inizierà alle ore 9 con la presentazione da parte di Proteo.  Quindi la relazione (“Gianni il favoloso”) di Ermanno Detti, giornalista e scrittore che racconterà Rodari e presenterà "Pepeverde" che lancia l'anno rodariano. Successivamente Franca De Sio, redattrice della rivista presenterà alcuni testi di Rodari aprendo un confronto con i partecipanti al seminario. Infine alle 12.30 Anna Maria Villari, direttrice della rivista "Articolo 33", presenterà  l'agenda "Conoscenda 2020" dedicata a Rodari: come usarla per spunti di ricerca e letture da fare a scuola per stimolare la fantasia dei bambini e dei ragazzi

Per informazioni scrivere a: segreteria@proteofaresapere.it oppure telefonare a: 06 / 587904

.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • L’istituto Aliotti di Arezzo vola all’estero con il progetto Erasmus+

  • Lauree migliori per trovare lavoro

  • I nuovi istruttori di nuoto si formano in terra d’Arezzo

  • Al campus del Pionta il corso di formazione in lingua araba per la mediazione e la sicurezza

  • Stop alle sigarette, è ancora possibile iscriversi al prossimo corso

  • Didacta 2019, premiate le classi campioni di creatività. Studenti aretini protagonisti

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento