"Z generation meets theatre" atto secondo: il contest, il teatro, la scuola, le nuove generazioni

Da lunedì 10 febbraio a sabato 29 febbraio torna il contest gratuito #scattoateatro collegato alla rassegna Z Generation meets Theatre proposta da Officine della Cultura, in scena dal 27 febbraio fino a domenca 29 marzo presso il Teatro Pietro Aretino di Arezzo. Inaugurazione giovedì 27 febbraio con lo spettacolo "Bella Bestia" di e con Francesca Sarteanesi e Luisa Bosi. Con il sostegno di Regione Toscana, Comune di Arezzo, Fondazione CR Firenze e Fondazione Guido d’Arezzo; in collaborazione con Arezzo Crowd Festival, Officine Montecristo, Rete Teatrale Aretina e RAT Residenze Artistiche Toscane.

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di ArezzoNotizie

Atto secondo di Z Generation meets Theatre, il progetto ad ampio respiro portato avanti da Officine della Cultura che guarda al teatro come luogo privilegiato per l’incontro e il confronto tra le generazioni. Quel teatro spazio fisico e allo stesso tempo mentale dove da millenni si svolge il fruttuoso dialogo che, nel presente, immagina il futuro con le ali del passato. Il racconto della sottile trama che annoda e slega i tanti e possibili punti di vista generazionali, complici e conflittuali, avrà inizio con il ritorno del contest gratuito #scattoateatro al quale sarà possibile partecipare da lunedì 10 a sabato 29 febbraio. Saranno dunque i canali social espressione delle nuove tendenze e linee di fuga del pensiero, dei nuovi luoghi dove poter immaginare l’andare in scena dell’umanità, ad inaugurare la rassegna teatrale di Officine della Cultura. L’invito agli amanti della fotografia e non solo è semplice: dedicare il proprio scatto al teatro evidenziandolo con gli hashtag #scattoateatro e #officinedellacultura con l’opportunità di vincere due biglietti per uno spettacolo a scelta della rassegna Z Generation meets Theatre.

Dall’immagine al palcoscenico del Teatro Pietro Aretino di Arezzo, la rassegna Z Generation avrà inizio giovedì 27 febbraio 2020, alle ore 21, con l’ultima produzione di Officine della Cultura, “Bella Bestia”, di e con Francesca Sarteanesi e Luisa Bosi. Uno spettacolo intenso, profondamente attuale, con il quale la compagnia aretina si pone a fianco delle complesse dinamiche dell’io al confine con i propri limiti. Come segnalato dalle interpreti, infatti: Bella Bestia "è il bordo, è il ciglio, è quel punto dove ti conviene restare per non dover decidere se tornare indietro o andare avanti». Si segnala che sempre giovedì 27 febbraio, alle ore 18, nell’incontro gratuito con la compagnia presso il foyer del Pietro Aretino, Officine della Cultura avrà modo di presentare la rassegna nel suo complesso, quattro eventi che accompagneranno gli spettatori fino a domenica 29 marzo con l’estro di un linguaggio che non ama la staticità: il teatro. L’invito è da estendersi a tutti gli appassionati di teatro e ai curiosi della scena, di qualsiasi generazione siano. Z Generation meets Theatre nel prossimo mese di marzo raggiungerà anche le scuole, in matinée, grazie alla collaborazione con i Comuni e gli Istituti Comprensivi di Monte San Savino, Cortona, Lucignano, Castiglion Fiorentino e Foiano della Chiana presso il Teatro Verdi, il Teatro Signorelli, il Teatro Rosini e il Teatro Mario Spina. Quattro spazi straordinari dove gli studenti della Val di Chiana aretina, dall’infanzia alla scuola secondaria di primo grado, avranno modo di incontrarsi con la lettura del presente proposta dal Teatro del Cerchio con “Il lupo e la capra (in una notte di temporale)” con Mario Aroldi e Mario Mascitelli; da Principio Attivo Teatro con “Storia di un uomo e della sua ombra (mannaggia a mort)” con Giuseppe Semeraro, Dario Cadei e Leone Marco Bartolo; dalla Libera Accademia del Teatro insieme a No Mad con “Di sana e robusta costituzione. Un inedito viaggio nella Costituzione italiana” con Uberto Kovacevich, Gabriele Liberatori, Fernando Maraghini e Silvia Martini. Z Generation meets Theatre può andare in scena grazie al sostegno di Regione Toscana, Comune di Arezzo, Fondazione CR Firenze e Fondazione Guido d’Arezzo; in collaborazione con Arezzo Crowd Festival, Officine Montecristo, Rete Teatrale Aretina e RAT Residenze Artistiche Toscane.

Info e prevendite presso Officine della Cultura via Trasimeno 16, Arezzo, tel. 0575 27961 - 338 8431111, dal lun. al ven. ore 10 > 13 e 15:30 > 18; circuito BoxOfficeToscana/Ticktone.

I più letti
Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento