Una spina nella carne, spettacolo in scena ad Anghiari

Francesca Ritrovato

In scena "Una spina nella carne" di e con Francesca Ritrovato con musica eseguita dal vivo Fabio Macagnino.

Girifalco in Calabria è detto “il paese dei pazzi”, per il vecchio manicomio provinciale che vi ha sede. A chi, nei dintorni, manchi di vivere o parlare dentro un qualche senso comune, è fatta questa minaccia: Ti chiudimu a Cirifharcu. Francesca Ritrovato inizia un lungo percorso di studio e di ricerca fra le carte di quel luogo. In una cartella clinica trova la fotografia di Leonilde, che 43 anni trascorse nel manicomio di Girifalco per pagare una fuga d’amore. Una spina nella carne è uno spettacolo dedicato a Leonilde e ad altre donne “recluse” nei manicomi, spesso per dicerie, malcostume e un non conformarsi alle regole dei tempi.

Vincitrice del Premio Monodrama – Monologue Dramatique 2018, la storia di Leonilde è una poetica e struggente vicenda “simbolica”: una delle tante donne che in quei luoghi hanno consumato le loro fragili esistenze, in una messa in scena che nonostante tutto è un inno alla vita.

 Per maggiori informazioni consulta la scheda dello spettacolo

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Teatri, potrebbe interessarti

  • La storia di Lou Gehrig con Mario Mascitelli nel GuardaRoba di Officine Foyer

    • Gratis
    • dal 28 al 31 maggio 2020

I più visti

  • Riapre la mostra "La regola di Piero" di Mimmo Paladino: è visitabile tutti i giorni (gratis)

    • Gratis
    • dal 1 al 30 giugno 2020
    • Varie sedi
  • Un tour alla scoperta di Piero della Francesca: visita virtuale al museo civico

    • Gratis
    • dal 10 maggio al 30 giugno 2020
    • Museo Civico Sansepolcro
  • CoronArte, gli artisti si raccontano ad Andrea Speziali in una mostra digitale

    • Gratis
    • dal 25 marzo al 5 giugno 2020
    • Salotto Liberty
  • Libri e letture: la collezione della biblioteca digitale del Valdarno di Sopra

    • Gratis
    • dal 18 aprile 2020 al 1 gennaio 2021
    • Biblioteca Digitale Valdarnese
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    ArezzoNotizie è in caricamento