Post festival, party della Woodworm a Sanremo con Pau in consolle. Tra gli ospiti Motta, Zen Circus, Enzo Miccio e la Crescentini

Una festa che ha visto tanta Arezzo collaborare per la riuscita, dagli amici del Mengo a chi ha curato gli allestimenti del bagno Tahiti.

Pau dei Negrita in consolle al Tahiti

E' durata a lungo la notte degli aretini nella riviera ligure. Finito il festival di Sanremo più targato Arezzo di tutti i tempi, si sono aperte le porte del Tahiti per "L'ultima spiaggia", il party privato post festival organizzato dalla casa discografica aretina Woodworm di Marco Gallorini e Andrea Marmorini. Una festa che ha visto la partecipazione di tanti artisti e addetti ai lavori, la collaborazione di una bella fetta della città di Arezzo a partire da chi ha curato gli allestimenti del locale, come Samuele Bertocci che in pochi giorni ha trasformato un bagno in un locale, lo staff del Mengo Music Fest, presente al gran completo, con Estra che ha sostenuto l'iniziativa insieme ad altri sponsor e la Fondazione Arezzo Intour.

Presenti i Negrita al completo, Lodo dello Stato Sociale, ovviamente i big della Woodworm Motta e The Zen Circus. La festa è durata fino quasi all'alba a suon di musica e ad un certo punto anche Pau si è di nuovo trovato in consolle.

Tra gli ospiti anche Manuel Agnelli che a Sanremo ha accompagnato il brano di Daniele Silvestri e il rapper della Woodworm Rancone e ovviamente i quattro sbandieratori della città di Arezzo che si sono esibiti all'interno dell'Ariston accompagnando i The Zen Circus, ma anche nel centro di Sanremo con bandiere e tamburi, incuriosendo tutti i passanti. Poi ancora gli Ex Octago, Brunori Sas, Diodato e i Calibro 35.

Fuori dal mondo musicale si sono fatti notare per la loro presenza al party, il paladino del buon gusto Enzo Miccio e l'attrice Carolina Crescentini che le cronache rosa raccontano faccia coppia fissa proprio con Francesco Motta (e che forse si siano sposati in gran segreto a New York).

Così la festa di chiusura non è stata che il suggello ad un festival che a prescindere dalla semplice classifica ha portato, grazie alla Woodworm ed ai Negrita, un gran pezzo della città sul palcoscenico più attenzionato e più chiacchierato del momento. 

E tutto questo non potrà che riportare un beneficio musicale anche ad Arezzo dove già la premiata ditta Gallorini & Marmorini gestiscono il circolo Karemaski.

I Negrita a Sanremo dopo 16 anni, parlano di migranti e porti chiusi

La prima sera, i Negrita in chiusura e gli sbandieratori in nero con i The Zen Circus

L'emozione di Drigo dopo la prima esibizione

L'abbraccio di Pau e Bisio nella seconda serata

La quarta serata con i duetti

Motta vince il premio per il miglior duetto con Nada

Gli ottoni dei Rasenna Bras con i The Zen Circus

La classifica finale: Negrita 20esimi, The Zen Circus 17esimi

staff-mengo-sanremo

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Incidenti stradali

    Tragedia a Pinarella, Giovanna sbalzata dall'auto e morta sul colpo. L'amica in rianimazione

  • Cronaca

    Strada pericolosa a Indicatore. Il Comune: "Non possiamo fare un attraversamento rialzato. Metteremo le luci"

  • Salute

    Guardia medica: niente pausa per Pasqua. Gli orari ad Arezzo e nelle vallate

  • Cronaca

    Auto in fiamme nel parcheggio della ex caserma Cadorna

I più letti della settimana

  • Tragedia in provincia di Arezzo: muore in casa a 21 anni

  • Calcio, tutte le classifiche dei campionati dalla serie C alla Seconda categoria

  • Schianto all'alba a Pinarella, muore 29enne aretina. Arrestato il guidatore dell'altra auto: era ubriaco

  • Frontale all'alba al Torrino: tre feriti, grave una ragazza di 26 anni

  • Paese sconvolto per la morte di Sofia Panconi, continua la profilassi

  • Striscia, gaffe a Cortona: "Si vede il lago di Bracciano" ma è il Trasimeno. Rivolta social: "Tapiro a Staffelli"

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento