Quattro giovani musicisti iracheni in concerto con i Kabila per l'Iraq e il Kurdistan

Venerdì 15 novembre al teatro Verdi di Monte San Savino l'iniziativa musicale di solidarietà

Si è svolta questa mattina, presso la sede Oxfam Italia ad Arezzo, la conferenza stampa di presentazione del concerto di solidarietà con i popoli dell’Iraq e del Kurdistan che si terrà al teatro Verdi di Monte San Savino venerdì 15 novembre.

L’iniziativa musicale si chiama Walking Sounds #2 tour italiano e vedrà gli artisti toccare diverse città italiane.

Dal 15 e il 16 novembre 2019 quattro giovani musicisti iracheni dell’Ensamble Mshakht Saman Kareem, Niwar Issa, Zhalyan Ahmed e Mohammed Khedher saranno ad Arezzo e provincia per realizzare incontri ed un concerto di solidarietà – insieme al gruppo dei Kabila - al popolo dell’Iraq e del Kurdistan che si terrà alle ore 21.00 del 15 novembre al teatro Verdi di Monte San Savino.

L’Ensamble Mshakht è composto da ragazze e ragazzi, provenienti da differenti comunità residenti in Iraq (Iracheni, Kurdi, Siriani, Yazidi, Kaka’i, Shabak e Cristiani).

Le attività del tour vogliono contribuire alla riflessione su come di fronte alle complesse contraddizioni del presente nessuno di noi può bastare da solo e nessuno può pensare da solo ad un futuro positivo. In particolare gli artisti fanno parte di quella società civile irachena e curda che sta lottando per la propria emancipazione nel loro paese. Dall’inizio di ottobre ad oggi sono oltre 260 i manifestanti uccisi ed oltre 8000 quelli feriti (ma è un rendiconto in tragico e continuo aggiornamento verso l’alto). Per questo Un Ponte Per, Oxfam Italia, il Progetto Sprar Castiglion Fibocchi, Arci Arezzo, l’amministrazione di Monte San Savino, il gruppo musicale dei Kabila hanno deciso di mettersi insieme ad Arezzo per organizzare il concerto di solidarietà e di chiedere a tutti/e i/le cittadini/e di parteciparvi come gesto concreto di solidarietà verso questi popoli. L’ingresso è gratuito e si invita tutta la cittadinanza a parteciparvi.

La mattina del 15 novembre invece la selezione di musicisti di Mshakht sarà presente al liceo musicale di Arezzo per una lezione condivisa con gli studenti. Il giorno 16 novembre, nel pomeriggio, i musicisti accompagnati dagli organizzatori faranno un  incontro a Rondine ± Città della Pace alla presenza di studenti provenienti anch’essi da zone di conflitto.

Gli incontri, i concerti e i momenti informali permetteranno lo scambio tra giovani, che al di là di vivere in Italia o in Iraq, condividono sogni e speranze, preoccupazioni e desideri. Saranno anche un’occasione per approfondire, attraverso la testimonianza diretta di chi ci vive, la conoscenza di territori che ci vengono presentati solo come luoghi di guerra e barbarie, fuori da stereotipi e luoghi comuni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sagre, feste paesane e cibo di strada: un calendario per i buongustai

  • La discussione e poi la tragedia: le ultime ore di Fabrizio morto lungo la Siena-Perugia

  • Incidente lungo la Regionale 71. Due giovani ferite

  • Caos alla stazione: studente di 15 anni pestato finisce in ospedale

  • Le classifiche dalla serie C alla Terza categoria | 2019/2020

  • Schianto tra auto, due giovani feriti

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento