Standing ovation per Poti Pictures e i suoi attori: auditorium strapieno per la prima di "Uonted"

Una serata carica di emozioni che hanno fatto commuovere e ridere allo stesso tempo

La sala tutta in piedi per loro: una standing ovation istintiva, doverosa, per la Poti Pictures tutta, i suoi fondatori, il regista e i suoi attori professionisti. Un auditorium di Arezzo Fiere gremito ha assistito alla prima del cortometraggio Uonted, che non vuol essere altro che l'anteprima di un film vero, il prossimo obiettivo da raggiungere.

Ambientato a cinecittà World dove le scene sono state registrate anche in notturna, Uonted ha come protagonisti attori speciali, che mettono in scena le abilità diverse della disabilità. Tiziano Barbini e il suo collega Paolo sono attori professionisti, con tanto di contratto di settore.

Una commedia all'italiana, ironica, dolce e divertente allo stesso tempo. Questo è Uonted.

La presenza alla serata di Dario D'Ambrosi è stata la ciliegina sulla torta, attore e regista, presidente del Teatro Patologico, ha recitato con attori del calibro di Mel Gibson ne La Passione di Cristo ed è uno degli amici della Poti Pictures, impegnato nella crescita professionale degli attori.

Quella della Poti Pictures è la storia di una casa cinematografica nata per gioco da una telecamerina usata tra amici e che ha preso il nome proprio dal monte che guarda la città di Arezzo, dove il gruppetto si ritrovava. 

Daniele Bonarini nel frattempo è diventato il regista e insieme agli altri si è lasciato prendere la mano, realizzando, cortometraggi su cortometraggi e così la Poti Pictures è entrata a far parte della cooperativa di tipo B Il Cenacolo, che ha come mission proprio quello dell'inserimento lavorativo di persone diversamente abili. 

E quello del cinema per loro è un lavoro vero. Tanto che nel corso di quest'anno è nata anche l'Academy, la scuola di formazione professionale per attori cinematografici e il prossimo passo che viene perseguito adesso è quello della realizzazione di un vero film. Obiettivo dichiarato: andare a Hollywood.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Gilet arancioni in piazza, Vasco Rossi rilancia il post di Scanzi: "La farsa ha preso il posto della realtà"

  • Terribile schianto in A1: quattro vittime tra cui due bimbi

  • Non solo in tv: la Crew Dragon sarà visibile anche nei cieli italiani

  • Scontro frontale tra due moto: morto un centauro di 48 anni

  • Buoni postali fruttiferi, 100mila euro riconosciuti a un risparmiatore aretino. Il caso

  • Boscaiolo 47enne muore schiacciato da un albero. E' un incidente sul lavoro

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento