"China Legends", 34 guerrieri in terracotta in mostra al Valdichiana Outlet Village

L’estremo Oriente incontra la Toscana.  Dal 29 novembre 2019 al 3 maggio 2020 arriva l’Esercito di Terracotta del primo Imperatore della Cina con una esposizione esclusiva di 34 grandi statue di guerrieri di terracotta, tutti a grandezza naturale, che raccontano la Cina di 2200 anni fa.

La scelta del luogo non è casuale: il Valdichiana Outlet Village, simbolo della modernità e luogo d’incontro, divenuto nel corso degli anni un vero e proprio Hub Sociale teatro di esperienze e d’incontri che muovono da bisogni sempre più sofisticati che vanno ben oltre la pura necessità di acquisto di beni e servizi, offre un’opportunità unica per coinvolgere il grande pubblico e portare la storia, l’archeologia e la leggenda di una delle meraviglie dell’umanità, quale l’Esercito di Terracotta del Primo Imperatore della Cina (una delle più grandi scoperte archeologiche del 20° secolo, proprio come il ritrovamento della tomba di Tutankhamon, le grotte di Lascaux e Machu Picchu) all’attenzione di migliaia di persone.

Naturalmente ogni guerriero e pezzo in mostra non è quello originale (secondo la legge cinese non possono lasciare il territorio nazionale) ma una esatta riproduzione, creata da artigiani del Museo Nazionale di Pechino seguendo antiche tecniche di fabbricazione. Le statue dei soldati sono state ricavate dal calco utilizzato su quelle originali che si trovano nel famoso mausoleo di QinShi Huang a Xi’an (nella Cina orientale).

Scoperto nel marzo del 1974, l’Esercito di Terracotta del leggendario QinShi Huang Di, Primo Imperatore della Cina che unificò i regni combattenti dando origine alla Nazione e che nel 215 a.C. avviò la costruzione della Grande Muraglia, è stato uno dei più straordinari ritrovamenti archeologici del secolo scorso.

Ottomila il totale stimato delle statue, circa 2000 quelle riesumate e restaurate; più di 600 i cavalli in terracotta e oltre 100 i carri in legno, in aggiunta a un’innumerevole quantità di armi in bronzo, tra cui 41.000 le punte di freccia rinvenute nelle fosse, ma anche spade, inneschi per balestre, armi di cui si conosceva l’esistenza solo dalle fonti letterarie e  numerosi altri oggetti. Una scoperta che ha permesso di riscrivere la storia antica della Cina, definire la vita di QinShi Huang Di e decifrare la cultura artistica dell’epoca. 

Dopo circa un decennio, gli scavi si fermarono, non prima però che l’Esercito venisse dichiarato dall’UNESCO patrimonio dell’umanità (1987) e considerato l’ottava meraviglia del mondo antico.

Oggi è possibile ammirarlo recandosi a Xi’an, nell’area originaria del sito, a est della città, in prossimità della tomba di QinShi Huang Di che proprio dall’esercito doveva essere protetta e che ad oggi riposa inviolata sotto una coltre di terra svettando in alto, con i suoi cinquanta metri, in attesa che qualcuno possa accedervi senza deturparne i reperti. 

Ma il Governo cinese, consapevole dell’enorme importanza della scoperta, predispose la realizzazione di riproduzioni certificate e riconosciute dalla sovrintendenza del sito archeologico di Xi’an, per poter diffonderne la conoscenza al di fuori del territorio nazionale. 

Furono così incaricati alcuni artigiani di realizzare delle repliche perfettamente corrispondenti utilizzando le stesse tecniche di lavorazione: stessa argilla, stessi strumenti, stessa temperatura di cottura del forno a circa 800 gradi, forni ovviamente a legna. 

Grazie a ciò è oggi possibile sostare davanti a una tale straordinaria opera anche al di fuori dai confini nazionali. Valdichiana Outlet Village ospita trentaquattro di queste sculture.

Una operazione resa ancora più straordinaria perché autorizzata dal Museo Nazionale della città di Pechino. 

La mostra è curata da Massimo Magurano, con l’Associazione Art Adoption, e nella sua realizzazione sin dagli inizi di questo progetto ha visto la collaborazione della famiglia Spaggiari grazie alla quale è stato possibile realizzare il canale comunicativo con le autorità cinesi e non solo. 

Vi è infine una grande attenzione per quello che riguarda l’allestimento stesso dove molta particolare cura è stata riservata alla didattica con pannelli informativi e proiezioni di documentari che siamo certi, renderanno ancora più fruibile la comprensione e la storia di questo capolavoro.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Mostre, potrebbe interessarti

  • A Sansepolcro ti aspetta la mostra “LEONARDO DA VINCI: VISIONS”!

    • dal 14 marzo 2019 al 24 febbraio 2020
    • Museo Civico “Piero della Francesca” di Sansepolcro (AR)
  • La regola di Piero: Mimmo Paladino dialoga con il maestro della luce

    • dal 15 giugno 2019 al 31 gennaio 2020
    • Varie sedi
  • "China Legends", 34 guerrieri in terracotta in mostra al Valdichiana Outlet Village

    • dal 29 novembre 2019 al 3 maggio 2020
    • Valdichiana Outlet Village

I più visti

  • Un meraviglioso castello in provincia di Arezzo apre le sue porte

    • solo oggi
    • 8 dicembre 2019
    • Castello di Montecchio
  • Scivolo di ghiaccio al Christmas Village del Prato

    • dal 16 novembre 2019 al 6 gennaio 2020
    • Christmas Village al Prato
  • Mercatini di Natale, ad Arezzo torna il villaggio tirolese

    • dal 16 novembre al 26 dicembre 2019
    • Villaggio Tirolese
  • A Sansepolcro ti aspetta la mostra “LEONARDO DA VINCI: VISIONS”!

    • dal 14 marzo 2019 al 24 febbraio 2020
    • Museo Civico “Piero della Francesca” di Sansepolcro (AR)
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    ArezzoNotizie è in caricamento