The etruscan spirit, al Girifalco la mostra del fotografo Renè Van Bakel

Sboccia la primavera all'interno della Fortezza del Girifalco.

Dopo l’inaugurazione della mostra con le monumentali opere scultoree di Quintilio Bruschi, ecco una seconda esposizione.

Stavolta la forma d’arte protagonista sarà la fotografia, con l’autore olandese René Van Bakel che proporrà la mostra intitolata “The Etruscan Spirit”.

Il punto di partenza espressivo di Van Bakel è principalmente il ritratto fotografico: con esso l’autore va a raccontare un originale percorso, da lui compiuto a ritroso nella storia delle nostre terre.

Dedicandosi in prima istanza alla riscoperta de ‘La Dolce Vita’ Van Bakel si è infatti avventurato in un articolato viaggio nel tempo, tornando indietro fino a individuare l’origine di quello che è lo “spirito” pulsante dell’Italia centrale e non solo.

E’ quindi lo “spirito etrusco”, ancora vivo in noi, il protagonista delle immagini (volti e paesaggi) che catturano tutto ciò che dell’antichissima cultura etrusca è sopravvissuto e influenza ancora oggi la nostra vita.

“È un viaggio incredibile - racconta l’autore - che mi ha dato e mi dà ancora l'opportunità di incontrare molte persone straordinarie oltre che di scoprire luoghi meravigliosi e nuovi fatti storici, per non parlare di buon cibo, grandi vini e prelibatezze speciali”

Le immagini di Van Bakel sono esposte fino al prossimo 15 giugno.

In occasione dell’inaugurazione il fotografo metterà anche all’asta un ritratto raffigurante il grande tenore Andrea Bocelli il cui ricavato sarà devoluto al progetto "Ricostruzione della scuola materna e della scuola primaria nel Comune di Muccia - Intervento terremoto in Italia centrale", avviato proprio dalla Fondazione Andrea Bocelli.

"Ho avuto il privilegio di ritrarre e intervistare il maestro nella sua casa a Forte dei Marmi - racconta Van Bakel - è qui che sono venuto a conoscenza della Fondazione Andrea Bocelli, un'iniziativa assolutamente eccezionale alla quale ho sempre voluto dare il mio contributo. Ora, raggiungendo un largo pubblico con la mia mostra alla Fortezza del Girifalco, ho l’opportunità di fare qualcosa per i bambini di Muccia. Avendo io stesso dei figli in età scolare capisco perfettamente l’importanza delle strutture e degli spazi necessari a garantire un’educazione adeguata. Vedere le loro scuole distrutte dal terremoto mi ha letteralmente spezzato il cuore”.

La Fondazione Andrea Bocelli è nata nel 2011 per aiutare le persone in difficoltà a causa di malattie, condizioni di povertà ed emarginazione sociale, promuovendo e sostenendo progetti in Italia e nei paesi in via di sviluppo.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Mostre, potrebbe interessarti

  • La regola di Piero: Mimmo Paladino dialoga con il maestro della luce

    • dal 15 giugno 2019 al 31 marzo 2020
    • Varie sedi
  • La Casa Museo Bruschi resta chiusa, ma apre virtualmente le sue porte

    • dal 12 marzo al 5 aprile 2020
    • Casa Museo Ivan Bruschi
  • La Pediatria in mostra, foto di bambini e sorrisi nella hall dell’ospedale

    • dal 10 febbraio al 1 aprile 2020
    • Ospedale San Donato

I più visti

  • La regola di Piero: Mimmo Paladino dialoga con il maestro della luce

    • dal 15 giugno 2019 al 31 marzo 2020
    • Varie sedi
  • Il risveglio di un gigante e Cristiada in visione gratuita online

    • dal 13 marzo al 5 aprile 2020
  • La Casa Museo Bruschi resta chiusa, ma apre virtualmente le sue porte

    • dal 12 marzo al 5 aprile 2020
    • Casa Museo Ivan Bruschi
  • Raccontare fiabe contro la paura (online)

    • dal 14 marzo al 3 aprile 2020
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    ArezzoNotizie è in caricamento