La Madonna della Misericordia di Piero della Francesca protagonista a Milano per le festività natalizie

Piero della Francesca e la città di Sansepolcro protagonisti assoluti in terra milanese. Nell’ambito del tradizionale appuntamento natalizio con la grande arte a Palazzo Marino, dal 6 dicembre all’8 gennaio 2017 la Sala Alessi ospiterà “La Madonna...

madonna-misericordia

Piero della Francesca e la città di Sansepolcro protagonisti assoluti in terra milanese. Nell’ambito del tradizionale appuntamento natalizio con la grande arte a Palazzo Marino, dal 6 dicembre all’8 gennaio 2017 la Sala Alessi ospiterà “La Madonna della Misericordia”, uno dei massimi capolavori del pittore biturgense. Celeberrimo scomparto centrale dell’omonimo polittico conservato al Museo Civico di Sansepolcro, questo dipinto rappresenta uno dei capisaldi del Rinascimento italiano, oltre ad essere la prima opera documentata di Piero della Francesca.

Per la città valtiberina, e per la sua magnifica offerta culturale, si tratta dunque di una prestigiosa occasione di visibilità: “Sansepolcro e Milano: una lunga storia che si riannoda - ha commentato il Sindaco biturgense Mauro Cornioli - La nostra città diventa partner del capoluogo lombardo per la promozione del patrimonio artistico e culturale che da sempre caratterizza il nostro territorio. Oggi Milano è l’unica città italiana che parla al mondo. Questo accordo nasce quindi con lo scopo di aprire e divulgare il nostro patrimonio artistico ad un pubblico più vasto e internazionale: mostre, scambi di opere e altre sinergie culturali sono alla base di un’operazione che darà certamente un impulso importante al nostro turismo.”

Realizzata tra il 1445 e il 1455 per la Confraternita della Misericordia di Sansepolcro, La Madonna della Misericordia rappresenta il cuore di un Polittico che, grazie ad una meticolosa opera di restauro, è oggi disponibile al Museo Civico di Sansepolcro nel suo assetto originario, prima che venisse smembrato nel corso del XVII secolo.

Durante i periodo d’esposizione di questo capolavoro mondiale, i visitatori avranno inoltre l’opportunità di ammirare, a pochi passi da Palazzo Marino, anche l’ultima opera della carriera di Piero della Francesca: la Sacra Conversazione, esposta nella Pinacoteca di Brera. Nel raggio di pochi metri, dunque, verranno raccolte le due testimonianze fondamentali ed estreme della rivoluzionaria ed innovativa ricerca artistica del Maestro, fondata sulla costruzione geometrica e prospettica dello spazio.

Proprio questo aspetto peculiare dell’opera pierfrancescana sarà il minimo comune denominatore della collaborazione tra Milano e Sansepolcro che, dopo questo primo progetto, verrà portata avanti anche in vista del 19 giugno 2017, cinquecentesimo anniversario della morte di Luca Pacioli.

Promossa dai Comuni di Milano e Sansepolcro, la mostra di Piero a Palazzo Marino è curata da Paola Refice e Andrea Di Lorenzo, con il supporto di Intesa Sanpaolo e della propria sede museale milanese le Gallerie d’Italia e con il sostegno di Rinascente e l’organizzazione di Civita. L’evento sarà corredato da un catalogo scientifico a carattere divulgativo e da un allestimento che valorizzerà il significato profondo ed emblematico della Madonna della Misericordia.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Io sto con Walter". Pioggia di adesioni, dopo Sofri arriva la solidarietà di Scanzi: "Tieni duro"

  • Schianto fra auto, sette feriti: bimbo di 4 anni gravissimo. Altri due bambini coinvolti

  • Schianto lungo la regionale 71: strada temporaneamente chiusa. Due feriti

  • Scontro tra un furgone e una motocicletta: terribile schianto in via Aretina

  • Guida 2020 de L'Espresso: due ristoranti della provincia di Arezzo con il "cappello". Tutti i top della Toscana

  • La truffa del bel dottore straniero: aretina gli regala 16mila euro e l'aspetta (invano) a Fiumicino

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento