"La grande storia dell'orientamento: il futuro siamo noi", convegno all'Itis Galilei

Dopo tanti anni l’orientamento narrativo, nato proprio ad Arezzo nel 1997-99, torna dopo un lungo periodo di assenza e dopo essere diventato uno dei metodi di orientamento più accreditati (fino ad essere indicato tra le metodologie consigliate in...

itis-galilei-arezzo

Dopo tanti anni l’orientamento narrativo, nato proprio ad Arezzo nel 1997-99, torna dopo un lungo periodo di assenza e dopo essere diventato uno dei metodi di orientamento più accreditati (fino ad essere indicato tra le metodologie consigliate in Bandi Ministeriali e internazionali). L’Associazione Pratika ONLUS insieme a una rete di Istituti di Istruzione secondaria ha realizzato un progetto nelle scuole della Provincia di Arezzo mediante un finanziamento dal MIUR nell’ambito delle attività progettuali ai sensi dell’art 12 comma 1 del DM n°663 del 1 settembre 2016 “Piano Nazionale Orientamento Scolastico”.

L’istituto capofila del progetto (che si è svolto da ottobre 2017 a marzo 2018) è stato l’Istituto Comprensivo “G. Garibaldi” di Capolona (AR), le scuole coinvolte oltre all’istituto capofila: Istituto Comprensivo "Martiri di Civitella" - Civitella in Val di Chiana (AR), Istituto Comprensivo "G. Vasari" - Arezzo, Istituto Comprensivo "IV Novembre" - Arezzo, Istituto Comprensivo "Piero della Francesca" - Arezzo, ITIS "G. Galilei" – Arezzo.

Il progetto prevedeva una parte di formazione rivolta agli insegnanti, tenuta dal fondatore del metodo, Prof. Federico Batini (Università di Perugia) circa il metodo dell’orientamento narrativo e la didattica orientativa con approccio narrativo. L’altra parte ha visto gli studenti direttamente protagonisti di percorsi di orientamento narrativo avviati in classe dagli esperti dell’Associazione Pratika ONLUS e portati avanti, come azioni di didattica orientativa, in autonomia dagli insegnanti referenti con il supporto e confronto a distanza da parte degli esperti che hanno affiancato gli insegnanti in alcuni incontri.

L’orientamento narrativo, sviluppato all’interno dell’Associazione Pratika ONLUS da ormai 20 anni, è un metodo che lavora attraverso l’utilizzo di narrazioni (romanzi, racconti, film, immagini, canzoni) e di attività tese alla riflessione, all’emersione di materiali biografici, alla individuazione di limiti e risorse, alla definizione di obiettivi e dei relativi progetti delle persone con le quali si lavora. L’orientamento narrativo mira allo sviluppo di competenze di auto-orientamento nelle persone con le quali lavora e si inserisce, per questo, tra i modelli formativi di orientamento.

La metodologia dell’orientamento narrativo risponde in modo nuovo, spesso creativo, alle esigenze dell’individuo che attraversa momenti di scelta “soggettivamente definiti” come possono essere quelli incontrati dagli studenti nella definizione del proprio futuro formativo, professionale, le fasi di passaggio da un grado scolastico all’altro o in scelte e decisioni di altro tipo. Visto che oggi le occasioni e le necessità di scelta si moltiplicano occorre aumentare il “potere e controllo” di ogni persona sulle proprie scelte.

Al centro del processo c’è la persona, il suo vissuto, la sua biografia personale, formativa e professionale, la storia dei suoi eventi critici e dei modi in cui li ha affrontati, il suo modo di percepirsi e raccontarsi, le sue aspirazioni, i suoi progetti. Nell’orientamento narrativo ci si lavora attraverso narrazioni stimolo e con percorsi mirati all’implementazione di competenze narrative, skill life e competenze di autorientamento.

Di questo metodo, della sua storia e delle sue applicazioni si parlerà nel convegno conclusivo previsto per lunedì 19 marzo dalle ore 15 alle ore 19 (c/o Itis G. Galilei-Arezzo) riportando le esperienze di questo progetto raccontate direttamente dalle insegnanti e dagli studenti coinvolti, dagli operatori, dal fondatore del metodo e da altri attori protagonisti, con uno sguardo attento alle valutazioni date da studenti e insegnanti e ai risultati raggiunti.

Insegnanti, educatore e formatori e la cittadinanza tutta sono invitati a partecipare.

La partecipazione è gratuita. L’evento è accreditato al MIUR per la formazione degli insegnanti ai sensi della direttiva 170/2016.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Immagini filonaziste e antisemite nelle chat di 12enni aretini, il provveditore: "I genitori si preoccupino dei loro figli"

  • Video

    La quiete dopo il blitz. "Al Pionta non servono eventi spot", il sindaco: "Adesso lotta al degrado sociale"

  • Calcio

    Viterbese-Arezzo, le probabili formazioni. In mille al seguito del Cavallino

  • Video

    Sei milioni per la caserma dei vigili in via Filzi: chiesto il parere alle Corte dei Conti

I più letti della settimana

  • Fuori strada dopo le nozze, coppia di sposi al pronto soccorso

  • L'Arezzo va avanti: pari con il Novara (2-2). Il sogno continua

  • Sagre e feste paesane: un calendario completo per non perderne nessuna

  • Gli preleva 8 euro al giorno di nascosto per mesi e gli prosciuga la carta. Aretino truffato

  • Croce in spalla macina chilometri: l'ex carcerato che salva i giovani di strada

  • Auto fuori strada, 21enne in codice rosso a Careggi

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento