Jovanotti diventa "reporter per caso" e racconta le proteste a Hong Kong

Ecco i post con i quali l'artista cortonese intervista un manifestante e documenta la lunga marcia per la "libertà" dei cittadini

Sulle strade di Hong Kong, con telefonino alla mano e tanta voglia di raccontare quello che vede. Jovanotti per un giorno ha vestito i panni del reporter e ha narrato cosa sta accadendo nella grande città. Con interviste e immagini girate e pubblicate su Facebook ha raccontato una lunga giornata di protesta: alcune domande ai manifestati e poi il filmato del lungo, lunghissimo serpentone di cittadini che protestano. 

Curioso e sorpreso Jovanotti commenta: "Sono tantissimi e di tutte le età. Ci sono tanti giovani, ma anche signore anziane che camminano tenendosi a braccetto". E ancora : "Chiedono di poter scegliere i propri organi esecutivi e l'indipendenza della magistratura"

La marea di manifestanti nascosti dagli ombrelli intanto procede lenta, pronunciando slogan. E dai filmati si sentono distintamente le parole "free" e "fredom". Insomma, come scrive Jovanotti nel suo post "#Vivalalibertà".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Così sono nate le 6000 sardine": storia di Giulia, l'aretina che ha creato con tre amici il movimento anti Salvini

  • "E' il bar della droga". Il questore di Arezzo lo chiude 10 giorni

  • La pioggia fa paura: allagamenti, frane e fiumi in piena. Una famiglia evacuata. Chiusa per ore l'A1

  • Auto trascinata dalla corrente, vigili del fuoco al lavoro per il recupero

  • Allagamenti ad Arezzo: strade chiuse e piante crollate

  • Quanto dura il maltempo? Le previsioni meteo ad Arezzo per il weekend

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento