Prova Generale. Debutto per Rossi in giallocremisi e Bruni a Sant'Andrea. E dopo i fratelli Veneri arrivano i Pineschi

Il quartiere vincitore riceverà dal sindaco di Arezzo il Piatto d’argento, trofeo della Prova Generale

Una notte per ricordare il suo amore per la città e la sua enorme, strabordante e irresistibile personalità.
Antonio Bonacci, oltre ad essere uno stimato avvocato del foro di Arezzo, era indiscutibilmente uomo di Giostra.
Piazza Grande, la lizza, i cavalli, le lance e tutti gli intrighi tra cavalieri e quartieri esercitavano su di lui, come su tanti altri aretini, un richiamo irresistibile.

Antonio Bonacci è scomparso lo scorso 23 novembre stroncato da un improvviso malore.
Una perdita enorme, incolmata.

Ed è proprio nel suo nome, nel suo ricordo, che questa notte i non titolari dei quattro quartieri scendono in lizza affrontandosi fino all'ultimo colpo.

Prova Generale nel nome di Antonio Bonacci

Questa sera contro il Re delle Indie si batteranno quei cavalieri che ogni giorno si allenano al fianco dei titolari e che non si risparmiano in dedizione ed impegno cercando di riuscire, un giorno, a calcare la lizza della Giostra.

Questa è la loro notte.

Per Porta Sant'Andrea ci sono l'esordiente Matteo Bruni (il figlio di Piero, uno delle vittime dell'Archivio di Statocon Soraya e Saverio Montini in sella a Nuvola, cavallo di Enrico Vedovini. Crucifera manda in piazza Filippo Fardelli con Iuma e Niccolò Paffetti su Aisa. Porta Santo Spirito schiera invece i due fratelli Pineschi. Elia su Alex e Niccolò, 16 anni e al suo esordio, che cavalcherà Toni. Da ultimo Porta del Foro propone la coppia composta da Francesco Rossi, ex Sant'Andrea, su Mr Taris Storm detto Rocky e Roberto Gabelli su Pampero.

La nota curiosa di questa 50esima edizione della Prova Generale è rappresentata proprio da debutto in coppia di Niccolò e Elia Pineschi. Due fratelli che vestono i panni delle riserve per Porta Santo Spirito. La storia contemporanea della Giostra contempla altri due fratelli che hanno portato onore, gloria e vittorie. Gabriele e Luca Veneri nel 1993, all'epoca più o meno coetanei dei Pineschi, debuttarono per il quartiere di Porta del Foro.
I quattro, oltre che per similitudine, sono legati anche dal fatto che Dante Pineschi, padre dei giovani gialloblu, è stato istruttore dei Veneri. "Un grande cavaliere - lo ricorda Gabriele Veneri - e un grande uomo". 

Debutto in piazza nella veste di vice maestro di campo anche per Gabriele Veneri che per la prima volta rivestirà questo ruolo.

Albo d'oro della Prova Generale della Giostra: Crucifera al comando

Il quartiere vincitore riceverà dal sindaco di Arezzo il Piatto d’argento, trofeo della Prova Generale. Come di consueto, si rinnova anche la collaborazione con l’associazione Macellai Aretini che offriranno al quartiere vincitore la tradizionale porchetta e alla quale va il ringraziamento da parte dell’amministrazione comunale e dei rettori dei quattro quartieri. 

Vendita dei biglietti

La vendita dei biglietti per assistere alla Prova Generale è ancora attiva questa sera, mercoledì 19 giugno, dalle 20.30 alle 23.30 nella biglietteria posta sotto le Logge Vasari, e domani, giovedì 20 giugno, dalle 10 alle 13 e dalle 15.30 alle 22.30 nella biglietteria di via Bicchieraia 32 (piano terra Teatro Pietro Aretino). 

I biglietti sono disponibili anche on line sul sito https://giostradelsaracino.ticka.it

Il prezzo per assistere alla prova generale è di 7 euro per la tribuna A, 5 euro per le tribune B e C, 2 euro per le postazioni in piedi. Non sono previste riduzioni. È invece previsto l’ingresso gratuito per i bambini fino a 4 anni purché assistano alla manifestazione in braccio ad un adulto. 

Per l’acquisto dei tagliandi rimanenti per la Giostra del Saracino di sabato 22 giugno (postazioni in piedi) la biglietteria sarà aperta venerdì dalle 15 alle 18 sotto le Logge Vasari e sabato 22 giugno dalle 10 alle 13 e dalle 15.00 alle 22.30 in via Bicchieraia 32 (piano terra Teatro Pietro Aretino).

Dispositivo di sicurezza

Sia per la Prova Generale, sia per la Giostra di sabato 22 giugno, saranno attive le consuete misure di sicurezza e controllo accessi da parte del personale di sicurezza. 

Per quanto riguarda i residenti del centro storico, in particolare delle aree interessate dai divieti messi in atto in occasione della Prova Generale e della Giostra del Saracino, si precisa che la disciplina che regola gli accessi dei residenti all'area della manifestazione, è invariata. Entro domani i residenti ai civici interessati dai divieti dovranno prendere contatto con l’ufficio Giostra del Saracino scrivendo all’indirizzo di posta elettronica giostradelsaracino@comune.arezzo.it comunicando i propri nominativi. Una volta raggiunti gli accessi alla piazza gli interessati saranno accompagnati ai civici indicati dal personale di sicurezza.   

Si ricorda infine che è fatto assoluto divieto di portare all’interno dell’area di svolgimento della manifestazione bottiglie di vetro, petardi, fumogeni, aste, oggetti contundenti e ogni altro oggetto atto ad offendere, arrecare danno a cose e persone o disturbo ai cavalli.

Potrebbe interessarti

  • Carta d'identità elettronica obbligatoria: ecco come ottenerla

  • I 5 errori da evitare quando si arreda casa

  • Come allontanare gli scarafaggi

  • Cos'è la “La Via del Sole”: spettacolare camminata tra Anghiari e Sansepolcro

I più letti della settimana

  • Moto "ibrida e fantasma" correva sui tornanti dello Spino: sequestrata. Forestali: "Mai viste tante modifiche"

  • Carta d'identità elettronica obbligatoria: ecco come ottenerla

  • Calciomercato dilettanti, la tabella dei trasferimenti

  • Si tuffano per fare snorkeling: un 17enne e una 16enne rischiano di annegare per un attacco di panico

  • Ennesimo incidente. Scontro furgone moto, grave il giovane centauro

  • Auto ribaltata, feriti due ragazzi di venti anni. Uno più grave è alle Scotte

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento