Pacchetti con cena propiziatoria e biglietto del Saracino. "I turisti potranno vivere la Giostra da aretini doc"

L'iniziativa di Comanducci e Gamurrini: "Ci saranno 200 ingressi riservati ai visitatori che però dovranno soggiornare ad Arezzo. Potranno vivere la manifestazione dall'interno, frequentando il quartiere preferito"

Duecento biglietti destinati ai forestieri: da ottenere in anticipo, ma col vincolo di rimanere a dormire ad Arezzo. E la possibilità di vivere la Giostra del Saracino da "quartierista", partecipando alla cena propiziatoria del sabato e ammirare la spettacolo della sfida al Buratto di domenica. Al turista la scelta: Porta Crucifera, Porta Sant'Andrea, Porta del Foro o Porta Santo Spirito. A seconda dell'opzione desiderata, il visitatore otterrà il foulard del quartiere e vivere i giorni del Saracino di settembre come un aretino. Ecco l'idea, realizzata da Fondazione Intour e Comune di Arezzo e che ha visto impegnati Marcello Comanducci e Gianfrancesco Gamurrini, per mettere in piedi un progetto che dovrebbe far vivere pienamente la manifestazione più importante della città anche a chi viene da fuori.

La novità era già stata ventilata in occasione della Giostra di giugno

Il turista può diventare un vero "quartierista" e seguire la Giostra Del Saracino come un aretino doc - dice Comanducci -. Il visitatore può scegliere un quartiere e acquistare un pacchetto che comprende la vestizione con "foulard e coccarde", il biglietto della giostra, la cena propiziatoria, le visite ai musei, guide e mappe della città e il calendario giostresco per seguire e tifare il "proprio quartiere". I tour operator della Fondazione aggiungeranno vitto e alloggio e ulteriori servizi.

Per la prima volta la Giostra diventa uno strumento concreto di marketing territoriale, visto che è molto complesso aumentare il numero dei posti da assegnare ai turisti facciamo in modo che quelli che vengono rimangano più giorni in città e vivano la manifestazione nella sua completezza.

La novità, nell'ambito delle iniziative "Discover Arezzo", è stata pubblicizzata sulla rivista della compagnia aerea EasyJet, su quella di Trenitalia e del Touring Club.

Appena lanciata, l'inizitiva ha già avuto le prime adesioni, per pacchetti da 2 a 4 giorni. L'idea è quella di creare "pacchetti esclusivi" da circa 300-350 euro a persona in su, fornendo 200 biglietti di Tribuna A a turisti stranieri e italiani. "Saranno accolti con un cocktail di benvenuto - aggiunge Comanducci - e poi i visitatori, con il loro foulard, potranno iniziare a vivere il quartiere che hanno scelto, fino alla domenica della Giostra". 

Potrebbe interessarti

  • Sigarette addio: trucchi e consigli per smettere di fumare

  • Le Vertighe: la storia del santuario e dell'immagine di Maria, patrona dell'autostrada

  • Prima di partire per un lungo viaggio...non dimenticare queste 8 cose

  • Come pulire il pelo dei nostri amici a quattro zampe. I consigli

I più letti della settimana

  • Calciomercato dilettanti, la tabella dei trasferimenti

  • E' morta Nadia Toffa, l'abbraccio di Jovanotti: "Bastava un attimo per volerti bene"

  • Schianto tra due auto, feriti due ventenni

  • Trovato all'alba in piazza Sant'Agostino il 33enne scomparso

  • Cade dalle scale di un locale, grave un 66enne

  • Che Arezzo: la Roma vince 3-1, ma solo nella ripresa

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento