Meno 9 alla Giostra: cavalli all'esordio, valzer di riserve con Francesco Rossi a Porta del Foro

Il punto sui quattro quartieri in vista della prossima Giostra di sabato 22 giugno

Mancano nove giorni alla sfida contro il Buratto per la conquista della Lancia d'oro. La 138esima edizione della Giostra del Saracino si correrà sabato 22 giugno in notturna, nell'addobbata cornice di Piazza Grande. Ma come stanno i quartieri, i giostratori e i cavalli che si sfideranno sulla lizza? Ci sono sicuramente novità per il "pensionamento" a causa dell'età di Napoleone e di Peter Pan rispettivamente cavalli di Gian Maria Scortecci e Enrico Vedovini, ma nel frattempo si sono completati anche tanti movimenti tra i giostratori non titolari, che sono passati da un quartiere all'altro.

Porta Crucifera

Porta Cruficera con le sue 37 lance è ancora prima della classe, ma dal 2018 è stata raggiunta in vetta da Porta Sant'Andrea. Si prepara alla Giostra sotto gli occhi attenti del rettore Andrea Fazzuoli, del capitano Rodolfo Raffaelli e sotto le indicazioni del preparatore tecnico Carlo Farsetti. I giostratori titolari sono già scelti, nelle figure di Adalberto Rauco su Pia e Lorenzo Vanneschi su Carlito Brigante, anche se stanno provando due nuovi destrieri di riserva alle scuderie. Le simulazioni della Giostra si susseguono.

"Ci stiamo allenando bene - racconta il capitano Rodolfo Raffaelli - i cavalli sono in forma, adesso ci vuole quel pizzico di fortuna in più per vincere e che finora è mancato."

Un esordio ci sarà, in Prova Generale con il giovane Niccolò Paffetti che scenderà sulla lizza giovedì prossimo in coppia con Filippo Fardelli.

Il valzer delle riserve invernale: stop per Francoia e Bennati

Porta Sant'Andrea

Dopo la fine della carriera di Peter Pan, Enrico Vedovini ha ricevuto Brighella da Andrea Vernaccini, il giostratore che il quartiere di Porta del Foro ha deciso non dovesse essere più titolare. Ieri mattina alle visite veterinarie però Brighella non è stata portata perché nei giorni precedenti ha subito un piccolo infortunio sotto a uno zoccolo. Così Brighella non potrà correre nella Giostra di giugno, ma il quartiere di Maurizio Carboni, capitanato da Mauro Dionigi, intende recuperarla per settembre. Intanto Vedovini ha altre frecce nel suo arco, con Nuvola ad esempio, già portata in piazza molte volte nei primi giorni della settimana di prove, proprio per abituarl. Se toccasse a lei sarebbe un vero esordio perchè non ha mai corso né la Prova Generale nè tantomeno la Giostra.

Al suo fianco Tommaso Marmorini ha ancora con sé Sibilla, di circa 9 anni, che aveva fatto il suo esordio in piazza con Stefano Cherici nel settembre 2017 vincendo subito. Fu l'ultima uscita sulla lizza di Cherici che poi lasciò il destriero all'amico biancoverde Tommaso.

"Ci siamo allenati quasi tutto l'anno, anche l'inverno ci ha permesso di lavorare bene alle scuderie - spiega il capitano Mauro Dionigi - sempre seguiti da Manuele Formelli con il quale prenderemo le decisioni definitive anche sui cavalli da far scendere sulla lizza".

Dopo il passaggio in inverno di Elia Taverni a Porta Santo Spirito, Sant'Andrea ha confermato le sue due riserve, Saverio Montini e Matteo Bruni.

Il valzer delle riserve invernale: Elia Taverni a Santo Spirito

Porta Santo Spirito

"Siamo al lavoro per gli allenamenti specialmente di notte, per simulare le condizioni di Giostra - spiega il capitano della Colombina Marco Geppetti - con noi c'è il tecnico Stefano Pelosi."

Il quartiere di Ezio Gori non trema e cala la presenza alle scuderie di ben tre Elia. Il ragazzo terribile del triplete Cicerchia su Olympia di 11 anni alle scuderie giallo blu dall'autunno scorso. Poi c'è Elia Pineschi già confermato per la Prova Generale, al suo fianco potrebbe scendere sulla lizza o il fratello Niccolò Pineschi di soli 16 anni e mezzo o Elia Taverni, arrivato in inverno direttamente dalle scuderie di Sant'Andrea. Non resta solo che osservarli ancora e poi scegliere.

Cicerchia e Scortecci continuano ad allenarsi e se Elia ha un cavallo all'esordio, Gian Maria punta su Doc , quel destriero di 8 anni che aveva montato anche nel giugno del 2018, quando aveva prestato con grande generosità il suo fido Napoleone al compagno Cicerchia che aveva appena mandato in pensione Baby Doll.

Porta del Foro

La scelta difficile, ma richiesta dalla maggioranza del consiglio è maturata poco tempo fa quando è stata ufficializzata la coppia dei giostratori titolari. Fuori Andrea Vernaccini dentro Gabriele Innocenti in sella a Chicca al fianco di Davide Parsi su Nuvola. Così Vernaccini ha ceduto Brighella (purtroppo poi infortunata) a Vedovini e allo stesso tempo Alessandro Vannozzi ha iniziato a seguire gli allenamenti dei giallocremisi. Ma non è finita qui, perché nel corso degli ultimi mesi, nel valzer delle riserve c'è stato anche lo spostamento di Francesco Rossi, da Sant'Andrea a Porta del Foro. Era stato fino al 2017 storicamente in coppia con Tommaso Marmorini per la Prova Generale dei biancoverdi.

"Correrà la Prova Generale a fianco di Roberto Gabelli" conferma il capitano Dante Nocentini. Al Foro c'è entusiasmo e le notizie che arrivano dal fronte allenamenti e simulazioni di Giostra sono molto positive. Si cerca la vittoria con forza dopo 12 anni di mancanza di una lancia d'oro a San Lorentino.

Alessandro Vannozzi collaboratore tecnico al fianco di Gianni Cantaloni

Potrebbe interessarti

  • Cattivo odore e calcare, come pulire la lavatrice

  • Le origini del nome Colcitrone

  • Piscine interrate, costi e tempi per averne una

  • 11 giugno 1289 | La battaglia di Campaldino

I più letti della settimana

  • Sagre e feste paesane: un calendario completo per non perderne nessuna

  • Ritrovati i due bambini dispersi, erano bloccati al fiume con il nonno ferito

  • Cattivo odore e calcare, come pulire la lavatrice

  • Schianto in moto contro un trattore: un ferito grave. Soccorso con Pegaso

  • Sospetta intossicazione da cianuro, tre operai al pronto soccorso

  • Cade dal tetto di casa: ferito un 44enne. Portato in elicottero a Siena

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento