Campagna culturale sulla pagina facebook di Nexus

Vengono pubblicati articoli, foto, contenuti video e audio aventi quale argomento il territorio comunale di Pratovecchio Stia

"In questo momento così carico di incertezza e dolore, l’amministrazione comunale di Pratovecchio Stia ha deciso di dare un forte segnale: quello che la cultura non può e non si deve fermare", spiega una nota.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per questo motivo, ha preso il via sulla pagina Facebook di Nexus (@nexuspratovecchiostia), una rubrica a cadenza giornaliera in cui vengono pubblicati articoli, foto, contenuti video e audio aventi quale argomento il territorio comunale. Un modo per "approfittare" dei momenti di "coprifuoco" dei cittadini per illustrare loro le peculiarità e le particolarità dei paesi: l'obbiettivo è quello di riuscire a trasmettere qualche nozione in più anche alle nuove generazioni, stuzzicando il loro interesse con una forma di comunicazione accattivante con la speranza che, finito tutto, “la curiosità e l’orgoglio di sentirci Pratovecchino-Stiani si rafforzino”. A dare il via alla campagna con qualche breve video è stato l’assessore alla cultura Luca Grisolini che ha spiegato: “Sarebbe fantastico se i preziosi collaboratori di Nexus, gli amici dell'UNIEL di Pratovecchio, gli studenti che hanno fatto le proprie tesi su Pratovecchio Stia e in generale la popolazione diventassero protagonisti di questa battaglia culturale. Prendetela un po' come una "chiamata alle armi" degli esperti del nostro territorio, ai quali richiedo di voler contribuire con articoli, foto, approfondimenti o piccole lezioni video (max. 15 minuti ciascuna), ma anche con canti e narrazioni che abbiano come argomento proprio Pratovecchio Stia. L'argomento ovviamente, è libero: architettura, archeologia, luoghi sacri, religiosità, storia, tradizioni, letteratura. Ciò che conta è il legame con il nostro paese. I contenuti verranno pubblicati con nome e cognome degli autori, l’invito può essere rivolto a chiunque, abitante o meno di Pratovecchio Stia. Nella speranza, e ne sono sicuro, che questa nostra richiesta non cada inascoltata, vi invito a contattarmi personalmente”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Alla Chiassa non passa più nessuno". Punta la pistola in strada e si filma, ma arriva la Polizia: denunciato

  • Coronavirus, Ghinelli: "Uscite a fare la spesa? Tenete lo scontrino"

  • Covid-19: sette nuovi casi nell'Aretino di cui tre in città. Il bollettino della Asl

  • Medico chirurgo positivo al Covid-19 ricoverato al San Donato

  • E' morta una maestra elementare contagiata da Coronavirus

  • Il messaggio ai suoi 500 dipendenti: "Riguardatevi, torneremo". E' la prima cassa integrazione della Lem in 46 anni

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento