Esce il nuovo romanzo dell'aretina Serena Milaneschi: “Il ragazzo delle nuvole”

Sono i sogni, le speranze e il valore dell’amicizia i fili conduttori del libro (ed. CartaCanta, 164 pagine) dell’autrice di "Bastava una carezza"

Serena Milaneschi

Una storia sulla più grande avventura che può capitare a ogni ragazzo, diventare grandi insieme ai propri coetanei. Sono proprio i sogni, le speranze e il valore dell’amicizia, i fili conduttori de “Il ragazzo delle nuvole” (ed. CartaCanta, 164 pagine) dell’aretina Serena Milaneschi. Alla sua terza esperienza letteraria dopo il premiato “Bastava una carezza” (ed. Sef, 2015), l’autrice si cimenta stavolta con le dinamiche dell’adolescenza, filtrata attraverso gli occhi del protagonista e di un gruppo di suoi compagni, sempre in bilico tra l’innocenza della gioventù e la voglia di scoprire il mondo che li circonda.

Filo conduttore della narrazione è il valore salvifico dell’amicizia, che fa da cornice alle vicende di cinque ragazzi di 12 anni: Filippo, Isaia, Sara, Natalia e Gregorio si misurano con il mondo, cercando di risolvere un mistero e – come gli eroi delle favole – affrontano prove più grandi di loro e che diverranno insegnamenti di vita. “Le loro speranze, i sogni, il desiderio d'avventura e di sentirsi liberi di essere sé stessi – spiega Serena Milaneschi - sono gli stessi che abbiamo provato tutti noi, a dodici anni, e che solamente nel momento in cui abbiamo deciso di sfidarli riescono a non farci più paura”.

“Il ragazzo delle nuvole” è una storia in costante equilibrio tra la paura e il coraggio: un coraggio che è indice di un cuore buono e semplice, quello di Filippo, che solo aprendosi all'altro in una vera amicizia – una di quelle che insegnano a volare - riesce davvero a scoprire chi è. Per Filippo nulla può durare più di un quarto d’ora altrimenti diventa troppo noioso: a 12 anni è convinto che la sua vita sia un granché, ma tutto cambia e prende vita quando irrompe Natalia e la noia si infrange in tanti volti diversi dal suo, quelli di una ‘compagnia di supereroi’ che prende il nome dei suoi amici, primi fra tutti Isaia che costringerà ad uscire Filippo dal suo guscio per scontrarsi con la realtà.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Chi è Serena Milaneschi

Serena Milaneschi, classe 1985, vive ad Arezzo. 
Nel 2013 è uscita la sua prima raccolta di racconti, Negli occhi di chi guarda (Giovane Holden Edizioni), nel 2015 ha pubblicato Bastava una carezza (Sef Editrice).
 Di questa raccolta, il racconto Una parrucca di nome Jessika si classifica terzo al Premio letterario nazionale "Donna sopra le righe", presidente onorario Andrea Camilleri.
 Sempre della raccolta, Hanno tagliato il grano e sono andate via le lucciole è arrivato terzo al Premio letterario nazionale Roccagloriosa: è il racconto da cui è nato Il ragazzo delle nuvole, il suo primo romanzo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vasco Rossi incontra Scanzi e Mastandrea: "Saluti dall'Italia, quella bella"

  • Calciomercato dilettanti, la tabella dei trasferimenti

  • Arezzo, già 12 casi di Legionella. La Asl: "Ecco come si può contrarre e come prevenirla"

  • Travolta dal marito in retromarcia: è in prognosi riservata

  • Il prof Caremani: "Attenzione, il virus non è più buono d'estate. E i politici diano l'esempio, vedo foto da irresponsabili"

  • Un'altra vittima in moto: scontro fatale per un 61enne. Era presidente del Consorzio Agrario di Ancona

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento