Cultura e patto tra generazioni. Primo maggio a teatro con le Acli

Le Acli di Arezzo celebrano a teatro la festa dei lavoratori. L'associazione ha scelto di trattare il tema del lavoro con un taglio culturale e, di conseguenza, ha organizzato per lunedì 1 maggio un doppio appuntamento ad ingresso gratuito aperto...

Acli Arezzo - Il lavoro a teatro

Le Acli di Arezzo celebrano a teatro la festa dei lavoratori. L'associazione ha scelto di trattare il tema del lavoro con un taglio culturale e, di conseguenza, ha organizzato per lunedì 1 maggio un doppio appuntamento ad ingresso gratuito aperto all'intera cittadinanza che sarà ospitato dal teatro Pietro Aretino in via Bicchieraia. L'iniziativa, promossa dal rinato movimento aretino di Gioventù Aclista, prenderà il via alle 21.00 con il concerto dell'Orchestra Giovanile Arezzo e proseguirà poi con uno spettacolo dell'associazione Noidellescarpediverse dal titolo "Sos Lavoro".

«Il nostro obiettivo è di affrontare i temi del lavoro in chiave artistica - ha commentato il presidente delle Acli Stefano Mannelli nella conferenza stampa di presentazione. - Abbiamo scelto la musica e il cabaret come strumenti per valorizzare la festa dei lavoratori e per renderla una reale occasione per riunire l'universo delle Acli e la cittadinanza, aggregando sul palco del Bicchieraia due bei progetti culturali della città di Arezzo».

L'avvio della serata vedrà una ventina di archi dell'Orchestra Giovanile Arezzo proporre l'inno italiano, una raccolta delle musiche di Walt Disney e la serenata di Elgar. Questa formazione, rappresentata da Francesco Russo e composta da ragazzi tra gli undici e i ventisette anni guidati dal maestro Roberto Pasquini, è l'espressione di un percorso artistico e didattico che sta coinvolgendo tanti musicisti aretini, fornendo loro un possibile futuro professionale nel campo della musica.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Successivamente il lavoro diventerà un'occasione per ridere e per divertirsi con la simpatia delle doppia comica aretina dei Noidellescarpediverse (Samuele Boncompagni e Riccardo Valeriani) e di Alan&Lenny (Alan Bigiarini e Lenny Graziani), che porteranno sul palco quel cabaret che li ha visti approdare in importanti programmi televisivi nazionali come Zelig o Talent Night. Un aspirante comico che non fa ridere, un mago con la sua valletta, un giovane cantautore, un supereroe poco credibile, due campioni di enigmistica, un inventore e tanto altro: "Sos Lavoro" accompagnerà alla scoperta di personaggi mossi dall'obiettivo di mostrare le loro doti professionali ad una società che non è ancora pronta a scommettere sulla creatività e sulla valorizzazione di tante improbabili professioni. Nel corso della serata, i temi del lavoro si uniranno anche alla solidarietà, dal momento che sarà possibile effettuare offerte libere che la Fap - Federazione Anziani e Pensionati delle Acli devolverà interamente in beneficenza.

«Sarà uno spettacolo intergenerazionale - ha aggiunto Marta Mazzi, rappresentante di Gioventù Aclista, - dal momento che unirà l'organizzazione a cura dei giovani delle Acli alla finalità benefica garantita dalla Fap. L'ingresso è gratuito, dunque invitiamo l'intera cittadinanza a quello che sarà solo il primo degli appuntamenti promossi dal rinato movimento aretino di Gioventù Aclista».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tremendo schianto in autostrada: muore a 33 anni

  • "Smettetela di potare gli olivi". Ghinelli duro: "Faremo i controlli". Oggi 3 multe per le "giratine"

  • La mamma in ospedale e la nonna vittima del Coronavirus: due fratellini restano soli in casa

  • Inseguimento in zona Tortaia: i carabinieri fermano un 20enne, aveva preso la moto per farsi un giro

  • Coronavirus, Ghinelli: "Oggi era atteso il picco dei contagi, invece siamo a zero". Stop ai droni per i controlli

  • "Ho vinto il Coronavirus: resistete e non sottovalutatelo". La storia di Dario, aretino 38enne curato ad Abu Dhabi

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento