Cronache della Fiera Antiquaria. Documenti e immagini dall’Archivio Bruschi, la mostra dedicata al 50°

È stata inaugurata oggi alla Casa Museo Ivan Bruschi in Corso Italia, la mostra “Cronache della Fiera Antiquaria. Documenti e immagini dall’Archivio Bruschi”, realizzata dalla Fondazione Ivan Bruschi, amministrata da UBI Banca, a cura di Carlo...

L'intervento di Carlo Sisi

È stata inaugurata oggi alla Casa Museo Ivan Bruschi in Corso Italia, la mostra “Cronache della Fiera Antiquaria. Documenti e immagini dall’Archivio Bruschi”, realizzata dalla Fondazione Ivan Bruschi, amministrata da UBI Banca, a cura di Carlo Sisi Conservatore della Fondazione Ivan Bruschi, Paola Falsetti e Elisabetta Bidini, e visibile al pubblico fino al 6 gennaio 2019.

All’apertura dell’esposizione sono intervenuti Alessandro Ghinelli, Sindaco del Comune di Arezzo che ha patrocinato l’iniziativa, Silvano Manella responsabile Macro Area Territoriale Lazio, Toscana e Umbria di UBI Banca e Carlo Sisi che nell’ambito della presentazione al pubblico, primo tra questi il Sindaco che ha dichiarato

Ogni edizione della Fiera ci ricorda il suo fondatore Ivan Bruschi, uomo colto, raffinato, di elevata sensibilità artistica al quale dobbiamo l'intuizione geniale di dar vita al mercato antiquario che caratterizza la nostra città, contribuendo in maniera fondamentale alla diffusione della sua immagine nel mondo. Ricordarlo dedicando a lui un evento proprio nei giorni in cui si festeggiano i 50 anni della 'sua' Fiera è non solo doveroso, ma fortemente significativo dell'eredità preziosa che ci ha lasciato e che ci impegniamo a favorire e tutelare. Grazie quindi alla Fondazione 'Ivan Bruschi' per il significativo contributo che questa mostra porta all'intero e intenso programma di appuntamenti organizzati dall'Amministrazione per questa ricorrenza”.

“E’ motivo di orgoglio per UBI Banca aver supportato le celebrazioni del 50° anniversario della Fiera dell’Antiquariato di Arezzo" ha affermato Silvano Manella. "La Fondazione Bruschi rappresenta per la Banca un luogo eletto ad ospitare le forme più nobili dell’arte, dell’antiquariato e della cultura, in linea con gli obiettivi di tutela e valorizzazione del patrimonio artistico del Paese adottati dal nostro istituto di credito”.

Il Conservatore Carlo Sisi si è rivolto al pubblico dicendo: “Nel 1968, anno che segnò una svolta radicale negli assetti sociali e culturali della nazione, Ivan Bruschi operava una sua piccola ma

efficacissima rivoluzione istituendo ad Arezzo una Fiera Antiquaria con prospettive di richiamo internazionale. L’Archivio della Fondazione – ha proseguito Sisi - ha consentito di rievocare quel momento fondativo attraverso documenti di grande interesse per completezza di informazioni e per l’inevitabile suggestione che sempre deriva dalla scoperta di azioni e pensieri in grado di far rivivere, quasi con “l’aria del tempo”, le diverse fasi di un’impresa che per Bruschi costituì l’impegno di una vita”.

La mostra si inserisce nel calendario delle attività che l’Amministrazione Comunale ha organizzato per i festeggiamenti del cinquantesimo anniversario della Fiera Antiquaria che ha il suo punto di

partenza il 2 giugno del 1968.

Ha riscontrato un notevole successo anche l’annullo filatelico, realizzato in collaborazione con Poste Italiane, dedicato alla figura del noto antiquario e alla celebrazione dell’anniversario. La Fondazione omaggerà i presenti di una cartolina su cui apporre il timbro realizzato da Poste Italiane.

Un week end ricco anche di altre iniziative sempre a cura della Fondazione Bruschi.

Sabato 2 giugno in collaborazione con il Centro Guide di Arezzo e Provincia alle ore 15:30, partirà uno Scopri Arezzo Speciale Cronache della Fiera Antiquaria, grazie al quale il visitatore entrerà nel vivo della mostra, così da conoscerne tutti i segreti: quali istituzioni, enti o personaggi simbolo di Arezzo hanno partecipato alla nascita della Fiera, quali fornitori l’hanno servita, quali sono stati gli ospiti “illustri” invitati da Bruschi a visitarla, quali i giornali che l’hanno promossa e molto altro ancora.

Domenica 3 giugno in occasione della Seconda Giornata Nazionale dei Piccoli Musei, realizzata dall'Associazione Nazionale Piccoli Musei (APM), sarà possibile visitare gratuitamente la Casa Museo ricevendo un dono, a simbolo del fatto che nei piccoli musei la prima risorsa sono le persone: chi vi lavora, chi cura le collezioni, chi ha aperto il museo e soprattutto chi viene in visita.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Calcio

    Avanti 2-0 l'Arezzo viene raggiunto dall'Entella (2-2)

  • Attualità

    Il tempo peggiora, allerta gialla per neve estesa a lunedì. Il Comune di Arezzo: "Possibili disagi al traffico"

  • Calcio

    Dilettanti, i risultati della domenica dalla serie D alla Seconda

  • Cultura

    Il nuovo film di Pinocchio con Benigni girato tra Siena e Arezzo: casting per comparse il 20 dicembre

I più letti della settimana

  • Schianto sulla regionale 69 vicino Indicatore: grave un 33enne ferito al volto

  • "Così i soldi sporchi diventavano oro", quattro aretini arrestati per riciclaggio. Blitz a Castiglion Fibocchi

  • Trattamento laser mininvasivo. Il neurochirurgo aretino DiMeco e una nuova terapia contro il tumore

  • Ambulanza trasporta intossicata e fa un incidente. Finiscono all'ospedale in 4, compresi i soccorritori

  • "Ho investito 15mila euro in un allevamento di Arezzo, poi il nulla". Il racconto a Striscia la Notizia

  • "Ladri in casa mentre eravamo a cena, adesso abbiamo paura"

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento