"Cibo e vino per stati d'animo", la novità di Santini e Monti Guarnieri

Il vino e il cibo per assecondare uno stato d'animo. Ad Arezzo inaugura uno spazio che declina l'enogastronomia in una modalità unica in Italia e rara nel mondo, creando un inedito connubio tra sapori e momenti della vita. L'idea nasce dalla...

francesco santini

Il vino e il cibo per assecondare uno stato d'animo. Ad Arezzo inaugura uno spazio che declina l'enogastronomia in una modalità unica in Italia e rara nel mondo, creando un inedito connubio tra sapori e momenti della vita. L'idea nasce dalla professionalità e dalla creatività dei due enogastronauti aretini Francesco Santini e Federico Monti Guarnieri che, attivi da oltre quindici anni nel settore della distribuzione e già titolari della cittadina "Vineria al 10", hanno mosso un ulteriore passo in avanti andando direttamente all'apice delle motivazioni che spingono al consumo di vino e cibo. Non più solo per alimentarsi, dunque, ma per assecondare quegli stati d'animo (mood, in inglese) che inducono ad avvicinarsi ai vari sapori.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
In questo processo trova le proprie radici il Mood Food & Wine Store, cioè "Cibo e Vino per Stati d'Animo", un negozio che sarà inaugurato martedì 8 dicembre in via Niccolò Aretino 49, davanti al parcheggio Eden. «Il cibo e il vino diventano spesso la medicina per i vari stati d'animo - commentano Santini e Monti Guarnieri. - In questo spazio saranno disponibili tante eccellenze, scelte da un'attenta selezione tra i migliori produttori del territorio nazionale ed internazionale, alla ricerca di quei piaceri capaci di appagare i particolari momenti della vita di ognuno».

Due sono le principali novità di questo nuovo esercizio. La prima è la Mood Room dove, a rotazione, saranno proposti kit per stati d'animo, ad esempio "La mia ragazza mi ha lasciato", "Weekend da single", "Arrivano i parenti" o "Voglio iniziare una nuova vita". I kit saranno accolti in veri e propri tabernacoli dedicati al momento vissuto e ognuno avrà abbinato il suo vino, cibo, vasetto gourmet, pasta, libro, cd e, all'occorrenza, anche il sigaro giusto. Impianti acustici direzionali permetteranno di sentire la musica appropriata a quel mood. Anche i bambini hanno la loro importanza, dunque per loro è stato ideato un apposito Sta' Bono Corner in cui potranno navigare giocando con il cibo.

La seconda novità è che i vini ed il cibo non saranno esposti con confusionaria abbondanza, ma si troveranno ben visibili sulle pareti della Sala Catalogo in spazi progettati direttamente da Santini e Monti Guarnieri per esaltare al meglio ogni singolo prodotto. All'interno del negozio vi saranno centinaia di etichette di vino, di cui alcune straniere, con una ricca proposta che permetterà di scoprire una selezione enologica tra prodotti con un profondo legame con territorio, tradizione e natura. «L'ambizione - aggiungono i titolari, - è di creare ad Arezzo un modello di avvicinamento al cibo e al vino che arrivi alla vera essenza del bisogno e del piacere, a prescindere dalla competenza della persona. Questa idea non ha eguali nel panorama nazionale».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Alla Chiassa non passa più nessuno". Punta la pistola in strada e si filma, ma arriva la Polizia: denunciato

  • Coronavirus, Ghinelli: "Uscite a fare la spesa? Tenete lo scontrino"

  • Medico chirurgo positivo al Covid-19 ricoverato al San Donato

  • E' morta una maestra elementare contagiata da Coronavirus

  • Il messaggio ai suoi 500 dipendenti: "Riguardatevi, torneremo". E' la prima cassa integrazione della Lem in 46 anni

  • Trenta casi positivi in una residenza per anziani

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento