Musica al San Donato. Gran finale con la Suite per violoncello e piano jazz trio di Claude Bolling

Domenica 5 maggio si conclude in bellezza la stagione “Musica al San Donato”, stagione di concerti in ospedale a cura dell’Associazione Le 7 Note in collaborazione con A.Gi.Mus. e Azienda USL Toscana Sud Est. Il programma vedrà l’esecuzione di un capolavoro al confine tra musica classica e jazz, la Suite per Violoncello e Piano Jazz Trio del francese Claude Bolling, energica composizione in cui la scrittura tradizionale si intreccia con l’improvvisazione e si lascia contaminare dalle influenze afro-americane. L’appuntamento è alle ore 16.30, presso l’Auditorium Pieraccini dell’Ospedale San Donato (via Nenni 20/22, ingresso libero).

Ad eseguire il programma sarà un quartetto d’eccezione formato da Luca Provenzani al violoncello (primo violoncello dell’ORT – Orchestra della Toscana), Fabiana Barbini al pianoforte (concertista e già nota per i numerosi riconoscimenti ottenuti con il duo che da molti anni porta avanti assieme  a Provenzani), Amerigo Bernardi al contrabbasso (primo contrabbasso dell’ORT – Orchestra della Toscana) e Roberto Bichi alla batteria (noto docente e percussionista aretino con all’attivo esperienze che spaziano dalla musica classica a quella moderna).

Il concerto sarà aperto dalle “Pillole della Salute”, brevi momenti di informazione sanitaria a cura di Azienda USL Toscana Sud Est. L’intervento di domenica si intitola “Inquinamento atmosferico e salute”, a cura della Dott.ssa Maria Teresa Maurello.

I concerti di Musica al San Donato sono realizzati con il contributo di Mibac, Regione Toscana, Fondazione CR Firenze e Unicoop Firenze Sezione Soci Coop.fi Arezzo.

Il geniale jazzista francese Claude Bolling, classe 1930, è noto al mondo oltre che per il suo precoce talento, anche per le straordinarie collaborazioni intessute nell'arco della sua vita, che lo hanno portato ad abbracciare nei suoi quasi 90 anni i più grandi musicisti sia del mondo del jazz che della classica. Ha lavorato con jazzisti - due fra tutti - Duke Ellington e Oscar Peterson, e musicisti classici quali Pinchas Zuckerman, James Galway, Jeanne Pierre Rampal. Da questi incredibili incontri sono nate altrettante geniali composizioni, che uniscono i diversi stili in una sola opera, mescolando spesso il jazz con la classica in un susseguirsi di note. Una delle collaborazioni più importanti è stata con il violoncellista americano Yo- Yo Ma che ha dato l'idea per creare il brano protagonista del concerto del 5 maggio, la "Suite for Cello & Jazz Piano Trio", un'opera ricchissima, della durata di quasi un'ora, che appassiona l'ascoltatore per le sue variopinte suggestioni. ll primo movimento, Baroque, inizia in stile baroccheggiante e sfocia in un vitale ed entusiasmante brano jazzistico. Allo stesso modo, si passa dalle tinte “da caffè degli anni 30” della Ballade ai colori che ricordano Rachmaninoff del Romantique, finendo con incredibile energia ed entusiasmo.

FABIANA BARBINI ha studiato ad Arezzo con il M° Alessandro Tricomi e sotto la guida di Lucia Passaglia presso il Conservatorio Cherubini di Firenze dove si è diplomata con il massimo dei voti, lode e menzione d’onore. E’ laureanda in pianoforte II livello presso l’Istituto Franci di Siena sotto la guida del M° Marco Guerrini. Nel 2010 ottiene la laurea con il massimo dei voti in Didattica per l’insegnamento dello strumento presso l’Istituto Pareggiato Mascagni di Livorno. Si è perfezionata presso l’Accademia Chigiana di Siena con il M° Achucarro che l’ha scelta come rappresentante della propria classe per effettuare concerti in collaborazione con l’Accademia senese. Vincitrice della borsa di studio istituita dall’Accademia Musicale Umbra ha frequentato il corso speciale di pianoforte sotto la guida di Ennio Pastorino e Lucia Passaglia. Ha frequentato inoltre i corsi tenuti da maestri quali Anner Bijlsma, Mischa Maisky, Franco Rossi, Mario Brunello ottenendo sempre particolari elogi e riconoscimenti. Ha partecipato a numerosi concorsi pianistici (tra i quali: FIDAPA di Pisa, “Città di Camaiore” , concorso internazionale “Città di Roma”, concorso “Città di Rodi Garganico”, Concorso “Città di Albenga“) classificandosi sempre al primo o al secondo posto. Nel Novembre ‘94 ha ricevuto il secondo premio al prestigioso concorso “PREMIO VENEZIA” (concorso riservato ai diplomati italiani con il massimo dei voti) vincendo una tour- neè di concerti, incidendo un compact disc e esibendosi presso il Gran Teatro La Fenice.Ha suonato i concerti di Beethoven, Mozart e Haydn con l’orchestra “I Solisti di Fiesole”, l’orchestra “AgimusArte”, l’orchestra “R. Franci” di Siena, l’orchestra GAMS per il Festival Opera Barga diretta da direttori quali Nicola Paszkowsky, Simone Bernardini, Michele Manganelli, Simone Ori e Carlomoreno Volpini. Intensa la sua attività cameristica. Dal 1994 suona in duo con il violoncellista Luca Provenzani. Come camerista Barbini si esibisce in duo anche con Michele Marasco, Carlo Failli, Riccardo Massai, Elena Cecchi Fedi. E’ membro del Trio Florentia. Ha collaborato come pianista presso la Scuola di Musica di Fiesole e collabora stabilmente come pianista da camera e in orchestra con l’Orchestra della Toscana ORT con la quale ha effettuato tour in Argentina, Cile, Uruguay. Barbini svolge una importante attività didattica che l’ha vista insegnare presso le scuole comunali di Prato, Pistoia, Sesto Fiorentino la media statale di San Giovanni. E’ insegnante presso l’Accademia Le 7 Note di Arezzo convenzionata con l’Istituto “R. Franci” di Siena. Ha insegnato pianoforte principale al Conservatorio di Bolzano, Siena, Como e Udine e attualmente insegna presso il Liceo Musicale di Arezzo.

LUCA PROVENZANI Violoncellista, allievo per quindici anni dell’indimenticabile M° Franco Rossi, si diploma con il massimo dei voti e la lode presso il Conservatorio “Luigi Cherubini” di Firenze. Frequenta i corsi di perfezionamento con Yo-Yo Ma, Mischa Maisky, Alexander Lonquich, Dario De Rosa, Anner Bijlsma, Mario Brunello ottenendo borse di studio e prestigiosi riconoscimenti (borse di studio all’Accademia Chigiana di Siena, la Fondazione Romanini di Brescia, al Concorso Vittorio Veneto (ed.1985/1987),alla Scuola di Musica di Fiesole ,primi premi ai concorsi Chieti (1986), Milano, Moncalieri, Genova ect.). Vincitore della Selezione giovani solisti indetta dall’ORT nel 1994 eseguendo il concerto di Saint-Saens, è stato invitato ad esibirsi successivamente dall’Akademisches Orchester di Friburgo ed è stato scelto dalla Rai per rappresentare l’Italia a Lisbona in un concerto da camera radiotrasmesso in diretta in tutta Europa. Si esibisce spesso come solista in varie orchestre, segnaliamo nel 2007 l’esecuzione del Triplo di Beethoven con Andrea Tacchi e Michele Campanella e l’Orchestra della Toscana e nel 2008 la collaborazione con il violoncellista Giovanni Sollima sempre con l’ORT. Dal 1994 suona in duo con la pianista Fabiana Barbini. Come camerista Provenzani si esibisce spesso in duo con il fagottista Paolo Carlini, è membro del Trio Florentia e del Sestetto d’archi di Firenze.Intensa la sua attività di primo violoncello con importanti orchestre come l’OSER di Parma, la RAI di Torino e la Symphonica Toscanini. Stabilmente ha ricoperto il ruolo di concertino con obbligo del primo violoncello al Teatro dell’Opera di Roma e a partire dal 2001 di primo violoncello presso l’Orchestra della Toscana.L’attività didattica di Provenzani l’ha portato a insegnare presso l’Istituto musicale di Carpi e di Siena e i Conservatori “Martini” di Bologna e “Cherubini” di Firenze. Attualmente insegna violoncello presso la Scuola di Musica di Fiesole e presso la Scuola di Musica Le 7 Note di Arezzo di cui è fondatore. Provenzani affianca all’attività violoncellistica anche un importante impegno come organizzatore di eventi. Dal 1997 è Presidente e Direttore Artistico della sezione di Firenze dell’A. Gi.Mus. organizzando per la stessa circa 600 concerti e curando la stagione dei concerti in ospedale “Careggi in Musica”. Nel 2008 per i dieci anni della manifestazione “Careggi in Musica” il PRESIDENTE delle REPUBBLICA Giorgio Napolitano ha conferito all’A.Gi.Mus. il Premio di Rappresentanza per “l’alto valore sociale ed artistico dell’iniziativa”. Dal 2005 cura l’attività concertistica dell’associazione aretina “Le 7 Note” occupandosi della stagione concertistica in ospedale “Musica al San Donato” anche della direzione didattica della scuola di musica “Le 7 Note”, creando per la città un importante circuito culturale.

AMERIGO BERNARDI nasce a Firenze nel 1972. Studia alla Scuola di Musica di Fiesole e si diploma a pieni voti al conservatorio L.Cherubini. Vince giovanissimo numerosi concorsi nazionali e nel 1991 vince la selezione per l’Orchestra Giovanile Italiana come primo contrabbasso. Dal 1991 al 2000 circa suona nell’ORT (Orchestra Regionale Toscana), e nei Solisti dell’Ort. Dal 2000 al 2002 collabora come primo contrabbasso nell’Orchestra del Maggio Musicale Fiorentino, partecipando a numerose tournee’ guidate dal M° Z. Mehta. Dal 2002 al 2010 viene scelto personalmente dal M° L. Maazel per ricoprire il ruolo di primo contrabbasso nella sua Orchestra Filarmonica Toscanini (poi Symphonica Toscanini). Con questa orchestra effettua numerosissime tournee’ mondiali, toccando tutti i continenti, suonando nelle più prestigiose sale del mondo: Tonhalle di Zurigo, Suntory Hall a Tokio, Avery Fisher Hall di New York, Chicago Symphony Hall, Beijing Arts Center. Durante la tournee’ americana del 2007 suona come ospite nella New York Phiharmonic Orchestra. Con questa orchestra ha l’opportunità di suonare con i maggiori direttori e solisti al mondo: L. Maazel, Y. Temirkanov, G. Pretre, Z. Mehta, E. Inbal, M.Rostropovich, R.F. de Burgos, V. Gergiev, I. Perlmann, M. Vengerov, J. Fisher. Dal 2002 circa collabora come primo contrabbasso con la Mahler Chamber Orchestra. Dal 2003 viene periodicamente invitato da C. Abbado a partecipare alla Lucerne Festival Orchestra. Dal 2010 collabora come primo contrabbasso ospite con l’Orchestre National de Lyon. Dal 2004 e’ il contrabbassista dei Solisti di Pavia, prestigioso ensemble cameristico che varia dal quartetto all’orchestra da camera guidato dal grande violoncellista E. Dindo. Come musicista da camera collabora con i maggiori Festival nazionali ed esteri, e con i maggiori solisti viventi: J. Bashmet, M. Brunello, G. Kremer, E. Dindo. E’ musicista collaboratore del movimento “Human Rights Orchestra” (Orchestra per i Diritti Umani), movimento ideato e guidato dal cornista Alessio Allegrini, che si occupa di raccogliere, tramite concerti ed eventi, fondi destinati ad aiutare popolazioni in difficoltà. Dal 2002 è membro della BASS GANG, uno degli ensemble contrabbassistici più apprezzati al mondo. La BASS GANG rappresenta un fiore all’occhiello nel mondo contrabbassistico, affrontando con disinvoltura generi e stili musicali tra i più diversi: Rock, Classico, Blues, Jazz, Pop, Latino. Dal 2007 è docente di contrabbasso presso l’Istituto Musicale Peri-Merulo di Reggio Emilia. Suona un contrabbasso G.Bagatella del 1786 di proprietà dell’Istituto Peri-Merulo.

ROBERTO BICHI La sua esperienza professionale spazia tra la musica classica e quella moderna; tiene infatti numerosi concerti come percussionista- batterista fin dai primi anni novanta all’interno delle più importanti orchestre e strutture teatrali quali: MAGGIO MUSICALE FIORENTINO - TEATRO ALLA SCALA DI MILANO - ORCHESTRA NAZIONALE DELLA RAI TORINO - SAN CARLO DI NAPOLI - CITTA’ LIRICA ORCHESTRA (Lucca, Pisa, Livorno) - ACCADEMIA MUSICALE CHIGIANA - ORT - ORCHESTRA HAYDN DI BOLZANO etc., che lo portano a partecipare alle varie tournée nazionali ed estere e ad avere importanti collaborazioni con compositori e direttori del calibro dei Maestri Morricone, Mehta, Bychkov, Pretre, Conlon, Noseda, Ozawa, Muti. Parallelamente svolge attività concertistica con big band e formazioni jazzistiche, pop, funk, rock, blues maturando collaborazioni con artisti di fama nazionale ed internazionale. Accanto agli impegni concertistici svolge attività didattica come docente di Percussioni presso il Liceo Musicale Statale “F. Petrarca” di Arezzo.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Concerti, potrebbe interessarti

  • Concerto per pianoforte del maestro Roberto Giordano

    • Gratis
    • 14 dicembre 2019
    • Casa della Musica di Arezzo
  • Pink Floyd Day al teatro Petrarca: sbloccati altri 54 posti

    • 14 dicembre 2019
    • Teatro Petrarca
  • Toscana Gospel Festival: concerto inaugurale al teatro Masaccio

    • solo domani
    • 12 dicembre 2019
    • Cinema Teatro Masaccio

I più visti

  • Scivolo di ghiaccio al Christmas Village del Prato

    • dal 16 novembre 2019 al 6 gennaio 2020
    • Christmas Village al Prato
  • Mercatini di Natale, ad Arezzo torna il villaggio tirolese

    • dal 16 novembre al 26 dicembre 2019
    • Villaggio Tirolese
  • A Sansepolcro ti aspetta la mostra “LEONARDO DA VINCI: VISIONS”!

    • dal 14 marzo 2019 al 24 febbraio 2020
    • Museo Civico “Piero della Francesca” di Sansepolcro (AR)
  • Villaggio Lego, arriva Christmas Brick Art al Prato

    • dal 16 novembre al 26 dicembre 2019
    • Il Prato
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    ArezzoNotizie è in caricamento