L'orchestra giovanile di Assisi in concerto a Pieve Classica

  • Dove
    Teatro Papini
    Indirizzo non disponibile
    Pieve Santo Stefano
  • Quando
    Dal 24/04/2019 al 24/04/2019
    Orario non disponibile
  • Prezzo
    Prezzo non disponibile
  • Altre Informazioni

Il progetto Orchestra Giovanile di Assisi nasce all’interno di un corso di formazione orchestrale svoltosi proprio nella cittadina francescana nell’estate 2018. L’obiettivo più importante è stato quello di studiare con un gruppo di giovani provenienti da tutta Italia nel tentativo di divertirsi suonando insieme. Al progetto hanno aderito studenti del Liceo Musicale “Rinaldini” di Ancona, del Liceo “Mariotti “ di Perugia, del Conservatorio “Puccini” di La Spezia, del Liceo Musicale “Petrarca” di Arezzo, della Scuola di Musica di Fiesole, del Liceo Musicale  “Angeloni” di Terni, del Conservatorio “Morlacchi” di Perugia, del Conservatorio “Cherubini” di Firenze.

A capo del progetto c’è il maestro Francesco Seri, nato a Pieve Santo Stefano, che ne cura anche la direzione musicale e la direzione artistica.

Francesco Seri ha iniziato giovanissimo lo studio del clarinetto al Conservatorio “F. Morlaccchi” di Perugia, dove si è diplomato brillantemente sotto la guida del M° Andrea Marzà. La sua formazione musicale, in qualità di clarinettista, lo vede collaborare con alcune tra le orchestre e formazioni cameristiche più rappresentative del panorama nazionale, Orchestra Nazionale di S. Cecilia, Sinfonietta di Roma, Orchestra Sinfonica di Milano, Cameristi di Roma, Ottetto Amadeus e Quartetto Recital. Ha frequentato corsi di perfezionamento all’Accademia Chigiana di Siena sotto la guida dei Maestri Giuseppe Garbarino e Richard Stoltzman e al Mozarteum di Salisburgo con il Maestro Alfred Prinz.

In seguito questa prima fase della sua formazione professionale inizia lo studio della direzione d’orchestra con il M° Piero Bellugi a Firenze. Successivamente riesce ad avere l’onore di studiare direzione d’orchestra e perfezionarsi con il Maestro Carlo Maria Giulini.

Ha lavorato con l’Orchestra della Provincia di Catanzaro, ottenendo lodevoli consensi di pubblico e di critica, con l’Orchestra Internazionale d’Italia, con la quale ha anche diretto il concerto del Giubileo di S. Francesco presso la Basilica Superiore del Sacro convento di Assisi, con l’Orchestra Sinfonica di Terni, con l’Orchestra “Guido d’Arezzo”, con l’Orchestra del Conservatorio di Ponta Delgada (Portogallo). Nella Stagione 2006 del Teatro Lirico Sperimentale di Spoleto è stato l’assistente del Maestro Franco Piva nell’allestimento dell’Opera di Baldassarre Galuppi “Didone abbandonata”. Sempre nel 2006, per la stagione del Festival Pucciniano di Torre del Lago, è stato chiamato a ricoprire il ruolo di Direttore Musicale assistente al fianco del Maestro Claudio Scimone in “Turandot” di Giacomo Puccini. Nel 2007 debutta come direttore d’opera in “Rigoletto” di Giuseppe Verdi, inaugurando la stagione di narniOpera. Nel 2012 è stato chiamato a dirigere l’Orchestra da camera di Perugia per la Sagra Musicale Umbra, dove ha diretto in prima assoluta un brano del compositore americano Ofer Ben Amots.

E’ stato il Direttore Musicale dell’Orchestra Sinfonica di Terni, dell’Orchestra Città di Arezzo. Ha lavorato in qualità di direttore musicale con solisti di chiara fama tra i quali, Gloria Banditelli, Luca Vignali, Lia Altavilla, Giuliano Giuliani, Guido Arbonelli, Marinella Pennicchi, Luis Bacalov.

Sue interpretazioni sono state incise dalle case discografiche Quadrivium, RaiTrade, Raimbow Classic. E’ stato il direttore musicale della colonna sonora del film “Dieci inverni”, voluto espressamente dai compositori Francesco De Luca e Alessandro Forti. Sempre in ambito delle musiche da film, in questo caso in veste di clarinettista, è stato il clarinetto solista della colonna sonora, vincitrice del Premio Oscar, dell’ultimo film di Massimo Troisi “Il Postino”. Nel 2007 in occasione dello spettacolo “I cosmonauti russi” di Battista Lena, collabora con Enrico Rava, Gabriele Mirabassi, Gianmaria Testa, Enzo Pietropaoli e Roberto Gatto.

Recentemente ha realizzato un suo progetto dal titolo “La mia musica”, una specie di diario personale dove si racconta attraverso la musica e sta attualmente lavorando ad un nuovo percorso artistico dal titolo “Istanti”.

Con i suoi studenti ha realizzato un progetto “Orchestra Liceo Mariotti” con la quale ha vinto l’edizione 2018 del Premio Teatro di San Carlo di Napoli come migliore esecuzione e migliore interpretazione rossiniana.

E’ il fondatore dell’Orchestra Giovanile di Assisi, progetto dedicato a studenti musicisti. Attualmente insegna clarinetto e musica d’insieme al Liceo Musicale “A. Mariotti”di Perugia.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Concerti, potrebbe interessarti

  • Il giardino dei cantautori a Castel San Niccolò - Violino e voce

    • 31 maggio 2019
    • Ex collegio salesiano
  • Mercatino in concerto per il Calcit: il programma e i partecipanti al concorso

    • da domani
    • dal 23 al 26 maggio 2019
    • Circolo Artistico
  • Musica Madre, concerto in Pieve per la Neonatologia

    • 26 maggio 2019
    • Pieve

I più visti

  • Sagra del Maccherone di Battifolle

    • dal 30 maggio al 9 giugno 2019
    • Battifolle
  • Leonardo da Vinci, mostra a Monte San Savino

    • dal 4 maggio al 1 settembre 2019
    • Museo del Cassero
  • "Corri Arezzo", tornano gli appuntamenti con il podismo

    • dal 02/05/2019 ogni giovedì al 04/06/2019
  • “Gosto e Mea”, il Mazzafrusto in scena con il nuovo spettacolo

    • 24 maggio 2019
    • Cas Tortaia
Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento