Benigni, da Pinocchio a Geppetto: la prima foto ufficiale del film di Garrone

L'artista che con le sue pellicole ha lasciato il segno nella storia del cinema, portando con La Vita è Bella anche il nome di Arezzo alla ribalta internazionale, si accinge ad una nuova impresa. Da alcuni giorni hanno preso il via le riprese del nuovo film di Matteo Garrone, "Pinocchio".

Dai panni di Pinocchio a quelli di Geppetto. La "parabola", per Roberto Benigni, è compiuta. L'artista che con le sue pellicole ha lasciato il segno nella storia del cinema, portando con La Vita è Bella anche il nome di Arezzo alla ribalta internazionale, si accinge ad una nuova impresa. Da alcuni giorni hanno preso il via le riprese del nuovo film di Matteo Garrone, "Pinocchio". E proprio sul profilo del regista è stata pubblicata la prima immagine ufficiale della nuova pellicola. E non poteva che essere il Geppetto di Benigni. Magro, con la barba incolta, spettinata e con lo sguardo indagatore, Benigni scruta il burattino con un'espressione incuriosita. Uno scatto - realizzato magistralmente da Greta de Lazzaris - che da solo fa immaginare la potenza narrativa della pellicola. 

Le riprese in questo periodo si stanno svolgendo a pochi chilometri da Arezzo, nel Senese. POi proseguiranno tra Toscana, Lazio e Puglia per 11 settimane. Il cast vede Pinocchio interpretato dal piccolo Federico Ielapi e poi Gigi Proietti è Mangiafuoco, Rocco Papaleo il Gatto, mentre Massimo Ceccherini è la Volpe, la Fata adulta Matilda De Angelis.

La vita è bella: 20 anni fa i tre Oscar al film che consacrò Benigni (e Arezzo)

Nel 2002 l'artista originario de La Miserciordia, piccolissima frazione di Castiglion Fiorentino, diresse e interpretò il "suo" Pinocchio, che fu scelto poi come pellicola per rappresentare l'Italia alla 75esima edizione degli Oscar per la categoria miglior film straniero, senza però riuscire ad essere candidato.

Oggi l'immagine del Roberto nazionale nei panni di Geppetto è più toccante che mai. 

Potrebbe interessarti

  • Ragno violino, come riconoscerlo e come difendersi dal morso

  • Lo zenzero fa bene, ma non sempre: quando e perché non va consumato

  • I 5 errori da evitare quando si arreda casa

  • Cos'è la “La Via del Sole”: spettacolare camminata tra Anghiari e Sansepolcro

I più letti della settimana

  • Sagre e feste paesane: un calendario completo per non perderne nessuna

  • Calciomercato dilettanti, la tabella dei trasferimenti

  • Morto in motorino a 16 anni, si chiamava Nunzio. Tragico frontale in un tratto buio della strada

  • Va a sbattere contro un muro: soccorso con Pegaso

  • Schianto all'alba in Valdichiana. Due feriti, uno è in gravi condizioni

  • Ragno violino, come riconoscerlo e come difendersi dal morso

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento