XXI^ edizione Arezzo Classic Motors

Moto giapponesi degli anni ’70, Land Rover militari e civili che hanno fatto la storia della casa automobilistica, A 112 ABARTH da gara e d’epoca. Queste sono solo alcune delle curiosità che si potranno ammirare alla XXI^ edizione di AREZZO CLASSIC MOTORS, uno degli appuntamenti più attesi del Centro Italia.

Ogni anno la kermesse registra un numero crescente di espositori e pubblico e si arricchisce di appuntamenti. Gli appassionati potranno trovare qui modelli di vetture a due o quattroruote con un passato da raccontare, accessori vintage, editoria specializzata e, ovviamente, pezzi di ricambio ormai rarissimi. Ad Arezzo Classic Motors ad attirare i visitatori è proprio la molteplicità di quello che possono trovare, anche se il cuore pulsante dell’evento resta la vivacità degli scambi.

Alte Sfere, la società organizzatrice della manifestazione, ogni anno arricchisce la due-giorni aretina con novità che interessano un pubblico dall’età sempre più eterogenea.

Visto il successo riscosso lo scorso anno, si riconferma l’apertura di un intero padiglione dedicato al modellismo, curato dall'Associazione Arezzo Modellismo, in cui si potranno ammirare plastici ferroviari creati da associazioni toscane, diorami e molto altro.

Lo stand della Scuderia Chimera Classic ha organizzato una mostra sulla storia della A112 Abarth. Cinque le vetture da gara storiche che si potranno ammirare, oltre a vari componenti di queste auto esposte nelle varie evoluzioni. Nello stand si racconterà la storia della elettrica Policar-Polistil e verranno mostrate vetture slot moderne. Si vedranno anche modelli di vetture agricole e di mezzi industriali.

Il Club Saracino tratterà il tema “Gemelle Diverse”: stessa auto, ma diverso stile ovvero 4 coppie dello stesso modello di autovetture, dall’anteguerra agli anni ’70, nelle versioni coupé/coperta e scoperta: Fiat Balilla e Balilla Spider, Alfa Romeo Giulia GT e Giulia GTC, Fiat Dino Coupè e Dino Spider, Abarth 1000 Compasso d’Oro e Abarth 1000.

Il Registro Fiat Italiano farà un approfondimento sul 40imo anniversario della RITMO di cui esporrà cinque vetture: RITMO 65, RITMO 105TC, RITMO ABARTH 130TC, RITMO TURBO DIESEL, RITMO CABRIO. Al pubblico verranno mostrati anche 2 modelli di FIAT anteguerra: la FIAT TIPO 3A del periodo che va 1912 al 1921 e la FIAT 1500 del 1937 (chiamata anche Musone, per via del davanti dell’auto).

La Ciabini Engines in collaborazione con il Moto Club Arezzo esporrà la famosa gamma di moto Honda Four: le quattro cilindri giapponesi che partendo dalla Four 350 attraverso la 400, la 500 e la CB 750 prodotte negli anni ’70 riuscirono a coprire quasi tutte le esigenze del mondo a due ruote su strada.

Sabato mattina saranno ospitati gli studenti degli Istituti Tecnici della città e domenica pomeriggio, dopo le ore 14.00, l'organizzazione ha istituito uno speciale pacchetto per le famiglie in cui pagheranno solo gli adulti, indipendentemente dall'età dei ragazzi.

Per tutta la durata della manifestazione, invece, i giovani sotto i 12 anni, potranno entrare gratuitamente.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Sport, potrebbe interessarti

I più visti

  • Sapori e saperi aretini: riparte il mercato in piazza Zucchi

    • solo domani
    • 19 marzo 2019
  • Arte e colore a Saione con la mostra di Luigi Viroli a Maninpasta

    • dal 13 febbraio al 6 maggio 2019
    • Maninpasta
  • Botticelli, Della Robbia, Cigoli. Montevarchi alla riscoperta del suo patrimonio artistico

    • Gratis
    • dal 20 gennaio al 28 aprile 2019
    • Palazzo del Podestà
  • Paesaggi e surrealismo: al via la mostra “emotività nei colori”

    • Gratis
    • dal 21 febbraio al 20 marzo 2019
    • Salone Lella Pepe
Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento