Ex BancaEtruria, le esternalizzazioni di Ubiss in altre zone preoccupano anche Arezzo

Dichiarazione della Fabi

Fabio Faltoni

Dichiarazione di Fabio Faltoni, sindacalista in UBI Banca e segretario provinciale coordinatore della FABI – Federazione Autonoma Bancari Italiani.

Non ci eravamo ancora ripresi dallo shock dei diecimila esuberi in UniCredit, che potrebbero colpire anche la nostra provincia, che vede appunto una presenza importante di questo gigante nazionale del credito, non ci eravamo ripresi, che torna anche nel Gruppo UBI il problema, lo spettro, delle esternalizzazioni. Decisioni che stupiscono pure per la tempistica, perché trattano di argomenti al vaglio dei lavori per il rinnovo del Contratto Nazionale.
Così, proprio venerdì scorso è stata comunicata ai sindacati aziendali di UBI e nazionali l’intenzione di cedere alcuni rami di azienda di UBISS – UBI Sistemi e Servizi ad Accenture Service e a BCube. L’operazione dovrebbe coinvolgere un centinaio di lavoratori di alcuni poli ubicati in Lombardia, nelle Marche, a Cuneo e a Bari, quindi non si parla di Arezzo. 
Ma si parla di UBISS, un’azienda del Gruppo bancario che ha un forte e molto importante presidio anche nella nostra città, in via Calamandrei, e che impiega quasi tutto personale che lavorava nel Gruppo BancaEtruria. 
Si può capire quindi la preoccupazione, oltre che dei colleghi colpiti direttamente dal progetto di cessione, anche dei dipendenti della stessa azienda che lavorano nella nostra città.
La FABI e tutti i sindacati di UBI hanno subito espresso contrarietà al progetto, mentre il Coordinatore della FABI in UBI Paolo Citterio annuncia una forte risposta politica alla banca per la migliore tutela dei lavoratori. 
Da parte nostra, rifiutiamo l’idea che il Gruppo UBI voglia perdere pezzi per strada, magari – chissà? – in vista di future aggregazioni che, secondo indiscrezioni anche autorevoli, potrebbero addirittura coinvolgere anche il MPS, con apertura di scenari occupazionali molto preoccupanti in città, nella provincia e in Toscana.
Ad Arezzo abbiamo bisogno di chiarezza sui progetti aziendali e sulla tenuta occupazionale, che tutti se lo mettano in testa. 

Potrebbe interessarti

  • Insetti in casa: scutigera, perchè conviene non ucciderla

  • Sigarette addio: trucchi e consigli per smettere di fumare

  • Le Vertighe: la storia del santuario e dell'immagine di Maria, patrona dell'autostrada

  • Prima di partire per un lungo viaggio...non dimenticare queste 8 cose

I più letti della settimana

  • Sagre e feste paesane: un calendario completo per non perderne nessuna

  • Calciomercato dilettanti, la tabella dei trasferimenti

  • Cade dalle scale e muore: tragedia in provincia di Arezzo

  • Rave party abusivo: irrompono carabinieri e polizia, 70 ragazzi denunciati. Cinque sono aretini

  • Schianto tra due auto, feriti due ventenni

  • Tre scosse di terremoto avvertite in Casentino, Valtiberina e Arezzo: l'epicentro è in provincia di Forlì

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento