Tariffe 2017 di Nuove Acque, la tabella e le agevolazioni. Cosa cambia in bolletta

Anno nuovo, tariffe nuove. E alcune agevolazioni. E' l'Ad di Nuove Acque Francesca Menabuoni a presentare le novità, chiarendo punto per punto i due bandi (appena lanciati) per utenti "deboli" e famiglie numerose e dando indicazioni per evitare di...

francesca-menabuoni-nuove-acque

Anno nuovo, tariffe nuove. E alcune agevolazioni. E' l'Ad di Nuove Acque Francesca Menabuoni a presentare le novità, chiarendo punto per punto i due bandi (appena lanciati) per utenti "deboli" e famiglie numerose e dando indicazioni per evitare di trovare sorprese poco gradite in bolletta. Anche alla luce del recente dimezzamento della quota fissa deciso dai sindaci in sede di Autorità idrica.

Queste, intanto, sono le nuove tariffe per utenze domestiche in vigore dal 1° gennaio

tariffe

Queste, invece, sono quelle precedenti, tratte dal bilancio sociale di Nuove Acque 2015.

tariffe-nuove-acque

Dottoressa Menabuoni, partiamo dalla prima agevolazione. Che non è esattamente una novità.

"No, c'era già ed è stata rinnovata. Il fondo a disposizione è da 330mila. Fino al 30 aprile rimane aperto il bando per accedervi, il contributo è, per tutti gli utenti residenti con una soglia Isee inferiore a 8.030 euro. Il finanziamento, determinato dall'Autorità idrica toscana, arriva dal Foni (Fondo nuovi investimenti) ed è ripartito in maniera proporzionale fra gli aventi diritto, secondo i criteri e i parametri previsti dal regolamento regionale che tengono conto del corrispettivo dell’anno precedente".

Quante utenze coinvolge?

"Circa 3mila".

Questa la misura confermata, la novità riguarda invece un fondo messo a disposizione da Nuove Acque per le famiglie numerose.

"Esatto. L’agevolazione sarà interamente finanziata con risorse proprie della società con un fondo di 50mila euro per il 2017, è rivolta a tutti coloro che hanno 4 figli o più a carico e dimostrino un valore del reddito Isee familiare inferiore a 16mila euro. Il contributo sarà erogato in parti uguali, in proporzione al numero degli aventi diritto, fino al raggiungimento dell’importo stanziato da Nuove Acque per il 2017 e fino a 500 euro a utenza".

Ma non esisteva già una misura del genere?

"Una misura come quella stanziata dalla società, con risorse proprie, no".

Come è stato determinata l'ampiezza del fondo?

"Grazie alla collaborazione della prefettura e dei comuni è stato possibile acquisire dei dati sulle famiglie che potrebbero usufruire della contributo nel territorio di nostra competenza che dalle stime risultano un centinaio".

Una domanda è inevitabile: perché non abbattere le bollette all'origine, anziché stanziare fondi per renderle meno gravose? Di fatto, era quello che chiedeva l'associazione delle famiglie numerose.

"Sarebbe stato più facile anche per noi, ma il sistema di regolazione attualmente non lo consente. Il principio ispiratore è quello del risparmio idrico: pertanto chi più consuma, più paga. E non proporzionalmente, ma a scaglioni crescenti a secondo dei metri cubi annui".

C'è tempo fino ad aprile per inoltrare la domanda di contributo. Nel frattempo come saranno le bollette per le famiglie numerose? A prezzo pieno?

"Per le utenze deboli una parte dello sconto verrà applicato subito una volta accolta la domanda . Per le famiglie numerose l’agevolazione sarà presente nelle bollette che saranno emesse a partire dal mese di maggio. Nella prima bolletta, sarà spiegato anche il funzionamento del rimborso. Entro la fine dell'anno, c'è da stare tranquilli, il contributo annuale sarà erogato".

Quanta acqua si consuma mediamente sul territorio da voi servito?

"Ogni utenza corrisponde a una famiglia di 2,4 persone che consuma circa 95-100 mc di acqua l'anno".

Intanto i sindaci dell'Ait - come annunciato poco tempo fa dal Comune di Arezzo - hanno abbattuto la quota fissa (v.tabelle in alto), riformulando gli scaglioni.

"La coperta è quella, ma i sindaci hanno la possibilità di decidere quali politiche applicare. In questo caso privilegiando i bassi consumi fino a 60-70 mc l'anno. Però poi le risorse vanno reperite altrove. Sono leggermente aumentati gli scaglioni intermedi e, per quelli oltre i 150 mc, si paga di più".

Quindi anche le famiglie numerose pagheranno qualcosa in più?

"Inciderà poco, ma sì. La nostra iniziativa coordinata in accordo con Ait e i Comuni cerca di andare incontro proprio alle esigenze delle famiglie numerose".

Cosa devono fare gli utenti per accedere alle agevolazioni?

"Devono presentare la domanda compilata e firmata, usando il modello scaricabile dal sito www.nuoveacque.it".

@MattiaCialini

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Addio digitale terrestre, cambia tutto per i televisori: come attrezzarsi

  • Una tempesta ferma due treni, sfonda finestrini e ferisce i passeggeri. Maxi esercitazione in provincia di Arezzo

  • Incidente lungo la Regionale 71. Due giovani ferite

  • Le classifiche dalla serie C alla Terza categoria | 2019/2020

  • Runner 45enne in arresto cardiaco, ragazza in bici si ferma e gli fa il massaggio al cuore: salvato

  • Un aretino con Flavio Insinna all'Eredità su Rai Uno

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento