Prada dà un bonus di Natale a tutti 4mila i dipendenti: 1.500 euro in beni e servizi

Una somma spendibile sin da subito e per tutto l'anno prossimo (entro e non oltre dicembre 2019)

Prada farà un regalo di Natale ai dipendenti. Arrivano 1.500 euro (una tantum) nel mese di dicembre agli oltre 4 mila dipendenti italiani del gruppo (buona parte sono quelli impiegati nello stabilimento di Valvigna nel Valdarno Aretino): il bonus può essere destinato all’acquisto di beni e servizi per le necessità dei familiari. Una somma spendibile sin da subito e per tutto l'anno prossimo (entro e non oltre dicembre 2019) e si va ad aggiungere agli altri premi e riconoscimenti del contratto integrativo del gruppo.

Il bonus si aggiunge a tutti gli altri riconoscimenti, incluso il premio di produzione aziendale, già previsti nel contratto integrativo del gruppo. E si potrà spendere da subito, fino la fine del 2019.

L’ iniziativa - spiega il Corriere.it - è parte del progetto del gruppo di ampliare il programma di welfare per i dipendenti, avviato nel 2018, includendo tra le varie opzioni disponibili le spese per asili nido, assistenza medica, centri estivi per bambini e ragazzi, trasporti pubblici, o anche occasioni di svago come teatri, musei, palestre e viaggi.

Al momento, si tratta di un esperimento. Ma la conversione degli incentivi in welfare potrebbe diventare sempre più diffusa. Anche perché la pratica - dare servizi al posto del denaro - è detassata rispetto ai premi tradizionali.

Potrebbe interessarti

  • Ragno violino, come riconoscerlo e come difendersi dal morso

  • Lo zenzero fa bene, ma non sempre: quando e perché non va consumato

  • Cos'è la “La Via del Sole”: spettacolare camminata tra Anghiari e Sansepolcro

  • La leggenda di Ippolita degli Azzi, la condottiera che riscattò Campaldino

I più letti della settimana

  • Tragedia sulle strade aretine: muore un ragazzo in scooter

  • Sagre e feste paesane: un calendario completo per non perderne nessuna

  • Calciomercato dilettanti, la tabella dei trasferimenti

  • Morto in motorino a 16 anni, si chiamava Nunzio. Tragico frontale in un tratto buio della strada

  • Schianto all'alba in Valdichiana. Due feriti, uno è in gravi condizioni

  • Va a sbattere contro un muro: soccorso con Pegaso

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento