Verso la fase 2. Ecco le porte "anti Covid" targate Saima: "La nostra risposta all'emergenza"

L'azienda aretina ha recentemente brevettato un sistema di controllo e contingentamento degli accessi nei luoghi pubblici

E’ con lo sguardo rivolto al futuro, verso il ritorno ad una nuova normalità, che nasce “Welc’on door”, il kit anti Covid brevettato da Saima sicurezza.
L’azienda aretina, da quaranta anni leader del settore, ha dato vita in tempi rapidissimi ad un sistema di monitoraggio degli ingressi che può essere adottato da qualsiasi tipo di attività pubblica. Un congegno semplice ed immediato che si occupa di controllare la temperatura corporea e, eventualmente, anche la distanza delle persone in entrata nei vari luoghi.

“La nostra azienda non si è mai fermata - spiega Gabriele Moretti, direttore commerciale dell’impresa - Così è nato, da qualche giorno, il nuovo sistema di contingentamento e misurazione della temperatura corporea. Un prodotto brevettato, totalmente made in Arezzo e che ha già attirato l’attenzione di molti”.

Il kit può essere installato sulle porte di attività commerciali, aziende, uffici pubblici o piccoli laboratori artigianali. “Abbiamo pensato - prosegue Moretti - di impegnarci nel realizzare un sistema che rispondesse alle esigenze di tutti, anche di chi non può permettersi di impiegare personale apposito per questo genere di attività di screening all'ingresso del proprio esercizio o ufficio”.

Nello specifico, “Welc’on door” è stato sviluppato partendo dagli ormai noti tornelli, sempre prodotti da Saima, impiegati nel rilevamento di persone armate, “portoghesi” a bordo dei bus e monitoraggio del flusso di viaggiatori all'interno di grandi luoghi pubblici come gli aeroporti o stadi. “Le manifestazioni di interesse non si sono fatte attendere - spiega ancora il direttore commerciale - dalla grande distribuzione fino alle parrucchiere della città. Il riscontro che abbiamo avuto è stato davvero significativo. Inoltre, abbiamo pensato anche alle tempistiche di attivazione. Il kit può essere installato e reso funzionante in circa un'ora su qualsiasi modello di porta". Una corsa contro il tempo che fa proprio il sentimento di celerità espresso a più voci dall'industria italiana ma che, allo stesso tempo, non sacrifica la sicurezza di persone e ambienti. “Abbiamo pensato all’urgenza di riaprire da parte di banche, uffici postali, farmacie, palestre, negozi di moda, ferramenta, parrucchieri, centri estetici, supermarket, negozi alimentari, librerie e cartolibrerie, tabaccherie, caccia e pesca - spiegano dall’azienda - Per questo abbiamo creato bussole e sistemi di controllo accessi opportunamente progettati”.

Ma l’impegno di Saima non si ferma qui. “Abbiamo in cantiere - prosegue Moretti - anche un sistema di igienizzazione dei carrelli della spesa. Ci stiamo lavorando e presto, speriamo, riusciremo a presentarlo”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L’azienda di Indicatore ha già testato in casa propria l'affidabilità del sistema “Welc’on door” e contestualmente, così come previsto dalle direttive ministeriali, ha riorganizzato il lavoro all’interno delle proprie mura provvedendo all’adozione di dispositivi di sicurezza personale, smart working e distanziamento.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Calcio in lutto, si è spento Giuseppe Rizza

  • Calciomercato dilettanti, la tabella dei trasferimenti

  • Vasco Rossi incontra Scanzi e Mastandrea: "Saluti dall'Italia, quella bella"

  • Ambulante scopre e tenta di fermare un ladro: aggredito a pugni in faccia. Malvivente arrestato

  • Coronavirus in due famiglie dell'Aretino, ordinanza di Rossi: "Trasferimenti negli alberghi sanitari o multe"

  • Coronavirus, in Toscana 19 nuovi contagi in un giorno: 11 appartengono ad un unico cluster

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento