OroArezzo, il governatore: "La Regione c'è sempre stata e ci sarà, ma Fiera sia ancorata alla città toscana"

Il messaggio di Enrico Rossi e dell'assessore Ceccarelli presenti oggi all'inaugurazione di Oro Arezzo

OroArezzo festeggia 40 anni. La manifestazione dedicata all'oro e al gioiello made in Italy ha aperto oggi i battenti. Presenti all'evento inaugurale il presidente della Regione Toscana Enrico Rossi e l'assessore regionale alle attività produttive Ciuoffo e l'assessore regionale alle infrastrutture e al governo del territorio Vincenzo Ceccarelli.

Il sostegno della Regione

Il presidente della Giunta regionale ha colto l'occasione per ricordare che la Regione Toscana ad Arezzo fiere è presente oggi al 40esimo anniversario della manifestazione, ma c'è già stata, anche nei momenti più difficili. Ha ricordato che le strutture che oggi ospitano questa grande manifestazione sono state costruite grazie al contributo della Toscana e che la Regione ha garantito la prosecuzione della società fornendo coperture per i problemi di bilancio. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il distretto industriale

Il presidente ha inoltre sottolineato il fatto che dietro questa fiera c'è un grande distretto industriale, che fa parte del più ampio distretto toscano della moda, che va dalla pelletteria all'ottica, dal tessile ai gioielli. C'è stato un momento in cui tutti dicevano che i distretti produttivi erano destinati a ridursi e ad andare in crisi, invece gli imprenditori e i lavoratori hanno saputo reagire e scommettere sull'innovazione, sull'export, sulla creatività ed oggi nell'aretino ci sono circa 1200 imprese e quasi 8000 addetti che lavorano in questo settore, producendo un fatturato da circa 2 miliardi. Il presidente ha ringraziato gli imprenditori aretini per l'impegno e la tenacia ed anche per aver saputo 'tutelare' la filiera produttiva con attenzione anche alle condizioni ambientali e sociali di estrazione dei materiali. 
Ha infine concluso sottolineando il fatto che la Regione potrà continuare a lavorare per il futuro di OroArezzo, auspicando che le fiere del settore orafo restino sempre legate alla città e alla Toscana.

L'edizione 2019 di OroArezzo ospita ben 650 espositori provenienti da tutti i distretti orafi italiani e 450 buyers, l'80% dei quali proveniente da mercati internazionali, tradizionali ed emergenti.el 2017 Arezzo Fiere ha sottoscritto un accordo con Italian Exhibition Group spa (IEG spa), al quale ha affidato in via esclusiva l'incarico di organizzare e realizzare negli anni 2017-2021 le manifestazioni OroArezzo e GoldItaly. Nella provincia di Arezzo mediamente i due terzi delle esportazioni sono legate all'oro (metalli preziosi, gioielleria, bigiotteria, pietre preziose). Risultano collegati a questo settore 1.211 aziende e 7.788 addetti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Gilet arancioni in piazza, Vasco Rossi rilancia il post di Scanzi: "La farsa ha preso il posto della realtà"

  • Non solo in tv: la Crew Dragon sarà visibile anche nei cieli italiani

  • Scontro frontale tra due moto: morto un centauro di 48 anni

  • Buoni postali fruttiferi, 100mila euro riconosciuti a un risparmiatore aretino. Il caso

  • Mascherine: dal 31 maggio stop alla distribuzione nelle farmacie, in arrivo nuove modalità

  • L'impatto contro un albero, poi l'intervento d'urgenza: muore giovane padre

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento