Oro Arezzo: è il bracciale il tema del contest Première 2018

È il bracciale, incontestabilmente il monile più apprezzato dall’universo femminile, il gioiello su cui si cimenteranno gli uffici stile delle aziende per affrontare la sfida di rappresentare “l’amore” attraverso la preziosità e la bellezza delle forme e dei materiali. Il titolo della edizione 2018 è infatti “The power of Love”.

Redazione Arezzo Notizie
Redazione Arezzo Notizie
Invia per email  |  Stampa  |   16 aprile 2018 14:44  |  Pubblicato in Economia, Arezzo


Oro Arezzo, la manifestazione del settore orafo italiano organizzata da Ieg, Italian Exhibition Group, ha definito il tema del contest Première 2018, il concorso che accende i riflettori sulle novità, sul design e sulle tendenze moda della stagione; l’appuntamento più atteso della 4 giorni aretina che vede quest’anno la sua 28° edizione.

È il bracciale, incontestabilmente il monile più apprezzato dall’universo femminile, il gioiello su cui si cimenteranno gli uffici stile delle aziende per affrontare la sfida di rappresentare “l’amore” attraverso la preziosità e la bellezza delle forme e dei materiali. Il titolo della edizione 2018 è infatti “The power of Love”.
Schiave, fasce, catene, elementi doppi o tripli fino a coprire il braccio, gioielli ricchi di contraddizioni come il momento che stiamo vivendo.

Di fronte a una moda senza regole, quasi alla ricerca del “vestire sbagliato”, agli sfidanti viene richiesto di presentare un oggetto che interpreti la nuova tendenza della cosiddetta “anarchia della moda”.

Metalli e materie d’avanguardia seducenti per la loro leggerezza e contrasti cromatici, utilizzati in maniera sempre più libera e innovativa rappresentano solo in parte l’universo di possibilità a disposizione degli artisti.

In particolare, una riflessione speciale quest’anno verrà fatta sul ferro.

La forza del ferro, la forza brutale di Vulcano, “il fabbro degli Dei” che ingentilisce e diventa attuale se combinata con l’oro. Il ferro è sempre stato presente nei gioielli, già gli Egizi lo inserirono nei loro preziosi, ma si ritrova anche nei gioielli etruschi e classici, fino ad arrivare a quelli dell’epoca vittoriana e degli artisti contemporanei.

Partendo da questa osservazione sulla storia del monile, il concorso premierà quindi i nuovi gioielli, che vanno al di là della moda, che declinano con la durezza e la semplicità del ferro con la nobiltà e l’eleganza dell’oro, per sposarsi con la personalità di chi li indossa.

La giuria che esaminerà e valuterà le creazioni sarà presieduta da Beppe Angiolini, Art Director di OROAREZZO e Presidente Onorario Camera Nazionale Buyer della Moda. Sarà composta da esperti nei settori della moda, della gioielleria, della stampa e della comunicazione.

Gli oggetti selezionati saranno esposti durante tutto il periodo della fiera in un’apposita installazione, creata ad hoc, e collocata nel corridoio centrale della fiera, per poter essere ammirati da tutti i visitatori.

blog comments powered by Disqus