Gold Italy ha chiuso i battenti: potenziato l'incontro tra domanda e offerta

Oreficeria Made in Italy protagonista dell’International Business Workshop organizzato da Italian Exhibition Group ad Arezzo Fiere e Congressi. Grazie alla piattaforma digitale di matching di IEG confermata la capacità di attrarre buyers dai mercati chiave dell’export del comparto e favorire contatti di qualità con nuovi potenziali clienti

Si è conclusa ieri la 7a edizione di Gold/Italy 2019, la tre giorni dedicata all’oreficeria Made in Italy organizzata da Italian Exhibition Group ad Arezzo Fiere e Congressi.
Collocato strategicamente nel periodo autunnale del calendario degli eventi di gioielleria e oreficeria, Gold/Italy si conferma appuntamento capace di attrarre importanti delegazioni di buyers internazionali, in particolari grossisti e grandi catene di negozi dagli Stati Uniti, quindi compratori dal Medio Oriente - presenti nonostante la difficile situazione geopolitica dell’area - dal Giappone e dall’Est Europeo. Rappresentati dunque tutti i mercati esteri che maggiormente apprezzano la manifattura italiana, sui quali si concentra la quota più rilevante dell’export nazionale di preziosi degli storici distretti orafi di Arezzo, Vicenza, Valenza, Torre del Greco e Milano, rappresentati dalle circa 200 aziende presenti.

Premiato sia dagli espositori che dagli operatori professionali - 200 quelli ospitati - l’orientamento sempre più business impresso alla manifestazione. Dallo scorso anno all’esposizione si affianca il matching mirato grazie a un’attenta segmentazione del prodotto esposto e un’accurata profilazione dei buyers. Oltre 700 incontri, infatti, sono stati organizzati nelle settimane che hanno preceduto la kermesse, attraverso la piattaforma digitale implementata e gestita da IEG per facilitare l’organizzazione dell’agenda d’affari degli espositori favorendo la relazione diretta con i compratori ritenuti più interessanti per dimensioni, prodotti trattati e tipo di distribuzione. Un acceleratore di business che ha favorito contatti di qualità con nuovi potenziali clienti.

Riscontri positivi anche per il servizio del Cash&Carry, rivolto soprattutto ai retailer italiani ed europei interessati agli ultimi acquisti prenatalizi con cui completare le vetrine in vista delle prossime festività.

Operatori e aziende hanno apprezzato la collocazione della manifestazione nella seconda metà di ottobre: la regia unica degli eventi dedicati al settore-orafo argentiero gestita da IEG ha permesso di organizzare in modo coordinato il calendario annuale delle manifestazioni del settore in funzione del business, rispondendo alle esigenze delle aziende e dei compratori esteri.

La Jewellery Agenda di IEG prosegue con i prossimi appuntamenti internazionali: VOD – International Jewellery Show a DUBAI (13-16 novembre 2019) e Vicenzaoro January (17 - 22 gennaio 2020), primo appuntamento dell’anno, nel quartiere fieristico IEG di Vicenza dove è attesa anche la novità di VO Vintage, evento dedicato all’orologio e al gioiello d’epoca di alta gamma, aperto a collezionisti e appassionati (18-20 gennaio, in concomitanza con Vicenzaoro January).
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Così sono nate le 6000 sardine": storia di Giulia, l'aretina che ha creato con tre amici il movimento anti Salvini

  • La pioggia fa paura: allagamenti, frane e fiumi in piena. Una famiglia evacuata. Chiusa per ore l'A1

  • 4 Ristoranti ad Arezzo: ci siamo. Arriva Alessandro Borghese

  • Auto trascinata dalla corrente, vigili del fuoco al lavoro per il recupero

  • Allagamenti ad Arezzo: strade chiuse e piante crollate

  • Quanto dura il maltempo? Le previsioni meteo ad Arezzo per il weekend

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento