Il presidente nazionale Giuseppe Pace incontra i carrozzieri aretini

Il 19 settembre alle 21.15 all'ordine del giorno confronto sulle linee guida per la riparazione a regola d'arte

I carrozzieri di Confartigianato si riuniscono in assemblea il prossimo 19 settembre nella sede dell'associazione in via Tiziano 32 ad Arezzo. L'inizio è previsto per le 21,15.

L'incontro, che vedrà la presenza del presidente nazionale, Giuseppe Pace, sarà l'occasione per una disamina a tutto tondo delle varie questioni sul tappeto e per confrontarsi sulle sfide che il mercato impone e che riguardano il presente ma sopratutto il futuro della categoria. In particolare verrà illustrato l'accordo raggiunto all'inizio dell'estate presso il CNEL e sottoscritto dalle associazioni di categoria degli autoriparatori, dalle associazioni dei consumatori e dall'Ania, che rappresenta le compagnie di assicurazione.

Si tratta – spiega Roberto Carria, presidente provinciale della categoria – del documento sottoscritto da Confartigianato Autoriparazione , congiuntamente alle altre associazioni di categoria e alle Associazioni dei consumatori e ANIA, ovvero l’Accordo sulle linee guida per la definizione di standard minimi per la riparazione a regola d’arte e raccomandazioni per un servizio di qualità, in attuazione alla Legge n. 124/2017.

Questo accordo – ricorda Carria - è frutto di una lunga e difficile trattativa che come Confartigianato Arezzo ci ha visto impegnati in prima fila per difendere le istanze della nostra categoria e garantire la libertà di scelta degli automobilisti e la loro sicurezza. Siamo convinti che queste Linee Guida sono una tappa importante e rappresentano una svolta positiva sul mercato dal momento che l'accordo coinvolge e corresponsabilizza tutte le parti della filiera interessate.

In particolare – sottolinea Carria – è necessario evidenziare che questo documento non si limita a elencare parametri tecnici, ma rappresenta un sistema di regole e procedure impegnative per le parti volte a innescare un meccanismo virtuoso di corretti comportamenti sul mercato, nel rispetto delle norme di legge.

L’accordo infatti mira a favorire prassi corrette e condizioni concorrenziali sul mercato, alla base delle riparazioni a regola d’arte; garantire un elevato standard di servizio e trasparenza di informazioni, a tutela del consumatore, concorrendo in maniera determinante alla sicurezza stradale, aspetto che valorizza il ruolo strategico delle imprese dell’autoriparazione; migliorare i rapporti tra gli attori del mercato e prevenire/ridurre situazioni di contenzioso e conflittualità fra le parti che danneggiano le imprese; garantire tempi certi di pagamento.

Questi – ribadisce Carria - sono i fondamentali vantaggi delle linee guida a salvaguardia dei principi da sempre sostenuti da Confartigianato Autoriparazione a tutela della libera scelta del cittadino di rivolgersi al proprio carrozziere di fiducia e il suo diritto di cessione del credito.

Ai carrozzieri aretini – conclude Carria – rivolgo pertanto un caloroso invito a partecipare all'assemblea del 19 settembre, ricordando che sarà un'occasione preziosa di confronto e servirà anche a raccogliere suggerimenti per il futuro. Il documento sulle linee guida infatti va inteso come uno strumento dinamico, da aggiornare costantemente, e per questo saranno preziose le osservazioni e i contributi dei nostri carrozzieri.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Io sto con Walter". Pioggia di adesioni, dopo Sofri arriva la solidarietà di Scanzi: "Tieni duro"

  • Schianto fra auto, sette feriti: bimbo di 4 anni gravissimo. Altri due bambini coinvolti

  • Schianto lungo la regionale 71: strada temporaneamente chiusa. Due feriti

  • Lieve scossa di terremoto ad Arezzo: epicentro nella zona di Olmo

  • Guida 2020 de L'Espresso: due ristoranti della provincia di Arezzo con il "cappello". Tutti i top della Toscana

  • Scontro tra un furgone e una motocicletta: terribile schianto in via Aretina

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento