L'Istat mette Arezzo tra le locomotive d'Italia dell'export

In crescita gli indicatori di oro e moda, anche se sul fronte metalli preziosi incide il prezzo delle materie prime. Bene pelle, calzature e abbigliamento ma venivano da un periodo di flessione

La provincia di Arezzo ai vertici nazionali per l'aumento di export nel primo trimestre del 2019. Dal Rapporto Istat sulle esportazioni delle regioni italiane nel, si registra, da un lato l'ottima performance della Toscana con un + 16% rispetto allo stesso periodo del 2018, risultando la terza regione italiana, in assoluto, dopo Molise e Lazio. Dall’altra, nell’analisi provinciale dell’export, si segnalano le best performance italiane: con Firenze, Latina, Frosinone, Bologna e Arezzo. Non a caso tutte province del centro Italia, unica ripartizione territoriale che fa segnare una crescita nello scambio di merci con i paesi esteri Ue ed extra Ue, mentre segnano un -2,4% il Sud e le Isole e un -1% sia il Nord-est sia il Nord-ovest.

Il rapporto nazionale

Nel primo trimestre 2019 - si legge - le vendite di articoli farmaceutici, chimico-medicinali e botanici dal Lazio e di articoli in pelle, escluso abbigliamento, e simili e di metalli di base e prodotti in metallo, esclusi macchine e impianti, dalla Toscana contribuiscono alla crescita tendenziale dell'export nazionale per 1,6 punti percentuali. Su base annua un impulso positivo alla crescita dell'export nazionale proviene dalle vendite della Toscana verso Svizzera (+84,2%) e Regno Unito (+34,7%), del Lazio verso gli Stati Uniti (+113,7%) e dell'Emilia Romagna verso il Regno Unito (+19,6%).

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Così Arezzo

Arezzo scommette come di consueto su oreficeria e moda, il primo dato è condizonato da una crescita del prezzo delle meterie prime e pertanto va contestualizzato, mentre sul fronte moda salgono sia pelle, che calzature e abbigliamento, riprendendosi così rispetto ai recenti dati precedenti in decrescita.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Telefonate con offese e insulti omofobi dopo la partecipazione a 4 Ristoranti": il racconto di Mariano

  • Le classifiche dalla serie C alla Terza categoria | 2019/2020

  • Schianto in moto, muore a 39 anni Thomas Lorenzetti

  • Insetti in casa: scutigera, perché conviene non ucciderla

  • La notte di 4 Ristoranti, Borghese: "Arezzo bellissima. La sua cucina? Forte e decisa, come i suoi abitanti"

  • Morto durante un giro in moto: l'amico Gamurrini ha tentato di salvarlo. Agnelli: "Sconvolti"

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento