Sequestrato il 5,14% di Sei Toscana, Estra più forte

Come cambiano gli equilibri all'interno del gestore dei rifiuti

Il Tribunale di Firenze, Sezione Imprese, ha confermato il provvedimento il sequestro giudiziario del 5,14% del capitale sociale di Sei Toscana, come auspicato da Ecolat, società che fa parte di Estra.

Sei Toscana acquisisce Ecolat

La nota di Ecolat che ripercorre le tappe della vicenda:

Nel 2014 l’assemblea di SEI deliberava di aumentare il proprio capitale sociale.

Molti soci procedevano a sottoscrivere la porzione di aumento di propria competenza mediante compensazione di propri crediti. Anche Ecolat, di proprietà di Estra Spa, e Cooplat sottoscrivevano la parte di loro spettanza compensando il proprio debito da sottoscrizione con il proprio credito da finanziamento soci. L’organo amministrativo di SEI riteneva, però, non validi i conferimenti effettuati da Ecolat e Cooplat richiedendo un versamento in denaro per “ragioni di cassa” (reputando, invece, valide le compensazioni effettuate da altri soci tra cui STA).

Tale decisione veniva impugnata da Ecolat e Cooplat che, nell’ambito del giudizio, proponevano una domanda cautelare diretta ad ottenere, in via provvisoria e d’urgenza, l’anticipazione dell’accoglimento delle domande avanzate nel giudizio di merito.

Pendente la decisione sulla domanda cautelare, SEI Toscana - in gran fretta - procedeva alla vendita in danno delle quote sottoscritte da Ecolat e Cooplat a favore principalmente di STA.

Prima che si concludessero le vendite in danno, Ecolat e Cooplat, in via prudenziale, al fine di “bloccare” tali vendite in danno, liberavano anche in denaro le quote sottoscritte.

Anche questi versamenti in denaro non venivano accettati da SEI Toscana che quindi procedeva a trasferire gran parte di queste quote a STA.

Con provvedimento assunto il 7 maggio, depositato il 13 agosto 2018, il Tribunale di Firenze, con articolata motivazione, dava ragione a Ecolat e Cooplat e ordinava a SEI di ritenere interinalmente avvenuta la liberazione per compensazione dell’aumento di capitale sociale sottoscritto da queste ultime società.

Anche alla luce di questo, Ecolat ha presentato un ricorso per sequestro giudiziario innanzi al Tribunale di Firenze inerente la quota venduta in suo danno da SEI.

In data 28 marzo 2019 il Tribunale ha disposto, inaudita altera parte, il sequestro giudiziario di una quota rappresentativa il 5,14% del capitale sociale di SEI.

Con Ordinanza del 15 aprile 2019 ha confermato il sequestro giudiziario concesso non ritenendo fondate nessuna delle censure sollevate da STA:

"La decisione del Tribunale conferma la necessità di ristabilire un equilibrio societario e una corretta dialettica tra i soci che abbia come primario fine quello di migliorare il servizio per i cittadini".

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Calcio

    Arezzo straripante: Benucci e la doppietta di Brunori mandano ko la Viterbese (3-0)

  • Sagre

    Sagre e feste paesane: un calendario completo per non perderne nessuna

  • Meteo

    Nuovo codice giallo: possibili temporali, grandinate e vento forte. La mappa

  • Meteo

    Maltempo e danni, piante in strada e sui cavi della corrente: interventi dei vigili del fuoco. E la pioggia continua

I più letti della settimana

  • Fuori strada dopo le nozze, coppia di sposi al pronto soccorso

  • L'Arezzo va avanti: pari con il Novara (2-2). Il sogno continua

  • Auto fuori strada, 21enne in codice rosso a Careggi

  • Problemi a un treno in manovra a Pescaiola, ritardi sulla tratta Arezzo-Sinalunga

  • Bancarotta con le lavanderie self service: arrestata una 50enne

  • Notti eroiche in collina: vignaioli aretini accendono fuochi per salvare le viti dal gelo

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento