De’ Magi vince 2 Oro, 2 Argento e 1 Bronzo ai World Cheese Awards 2017

La giuria era composta da 230 esperti, ed ha riunito più nazioni che mai, rappresentando sei continenti e 29 paesi diversi, dal Sud Africa e dal Giappone al Messico e agli Stati Uniti, per degustare, annusare e classificare tutti i 3.001 formaggi in un solo giorno, selezionando così i migliori.

Redazione Arezzo Notizie
Redazione Arezzo Notizie
Invia per email  |  Stampa  |   6 dicembre 2017 18:01  |  Pubblicato in Economia, Valdichiana


L’affinatore Andrea Magi dell’Azienda De’ Magi di Castiglion Fiorentino (AR) è stato nominato tra i vincitori al 30 ° World Cheese Awards a Londra, distinguendosi tra tutti, visto che oltre 3.000 formaggi sono stati giudicati in un solo giorno al Tobacco Dock di Londra il venerdì 17 novembre.

La De’ Magi su 5 formaggi iscritti è stata premiata con altrettanti ambiti premi: medaglia Oro per il Pecorino Croccolo, stagionato in grotta per circa 8 mesi e per il Formaggio erborinato di capra di nome Pinetta, medaglia di Argento per un altro Pecorino Riserva stagionato almeno 12 mesi in grotta di nome Mascalzone e per il formaggio vaccino di montagna, stagionato almeno sei mesi di nome Antani, infine la medaglia di Bronzo al pluripremiato Blu di pecora affinato di nome Briacacio.

Questo concorso, giunto alla trentesima edizione, ha segnato un vero e proprio record, non solo per l’elevato numero dei formaggi iscritti, ma visto che i formaggi arrivavano da 35 diversi paesi del mondo, pertanto la vincita di questi 5 riconoscimenti, hanno un significato ancora più importante visto il contesto davvero internazionale che ha assunto questa competizione.

La De’ Magi ha partecipato nel 2015 con un solo formaggio il Caprone, vincendo una medaglia di Argento, pertanto nel 2017 ha deciso di riprovare con dei formaggi che rappresentano già un motivo di orgoglio per l’Azienda, visto che sono già dei formaggi molto apprezzati dai consumatori dato che sono tra i più richiesti e venduti. Probabilmente, la spiegazione del perché siano così venduti è facile da capire, in quanto sono in grado di primeggiare dal punto di vista qualitativo anche con altri grandi formaggi iscritti da tutto il mondo.

La giuria era composta da 230 esperti, ed ha riunito più nazioni che mai, rappresentando sei continenti e 29 paesi diversi, dal Sud Africa e dal Giappone al Messico e agli Stati Uniti, per degustare, annusare e classificare tutti i 3.001 formaggi in un solo giorno, selezionando così i migliori.

blog comments powered by Disqus