Cantarelli, parla anche Rinaldi: "Grazie lavoratori. Saranno mesi difficili, ma non mi tiro indietro"

Dopo la riapertura di ieri 3 settembre della sede unica della Cantarelli anche Emiliano Rinaldi ha deciso di parlare. Lo fa dalle colonne virtuali di Arezzo Notizie. Trentasei anni, in passato ha già lavorato nel campo della moda, Rinaldi è...

rinaldi_emiliano

Dopo la riapertura di ieri 3 settembre della sede unica della Cantarelli anche Emiliano Rinaldi ha deciso di parlare. Lo fa dalle colonne virtuali di Arezzo Notizie. Trentasei anni, in passato ha già lavorato nel campo della moda, Rinaldi è l'amministratore delegato della Newco Cantarelli srl, pronta a prendere il timone dell'azienda di confezioni appena e se arriverà l'accettazione del concordato da parte del tribunale di Arezzo.

"Faccio i complimenti e ringrazio tutto il team che si è messo subito al lavoro, li faccio ai moltissimi dipendenti che hanno portato a termine il trasferimento con la loro presenza a luglio e agosto ed a tutti quelli che ho visto e che sento vicini. Li vedo molto attaccati all'azienda, hanno una vera dedizione per la Cantarelli."

Rinaldi parla poi del suo impegno in azienda e dei rapporti con le maison della moda:

"Io sono in azienda in prima persona, al lavoro, in attesa della decisione del tribunale e la situazione non è proprio rose e fiori. Come avete raccontato anche ieri c'è lavoro per il marchio Cantarelli fino a metà ottobre, poi contatti, progetti, idee e telefonate, ma altre commesse dalle maison e dalle griffe che si servono da noi per ora non ci sono (e non ci potrebbero essere perché le potrà firmare come ad della newco dopo l'ok sul concordato). Lo slittamento della decisione da parte del tribunale è stato deleterio, perché le aziende hanno letto le vicissitudini che ha vissuto nell'ultimo anno la Cantarelli e non hanno capito quale fosse il suo futuro. I rapporti con loro non sono interrotti e c'è da parte loro fiducia nel prodotto della cui qualità non hanno mai dubitato."

Poi conferma che non si tirerà indietro da questo progetto per una nuova Cantarelli:

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
"Lo ribadisco, sono al mio posto e non mi tiro indietro, mi sono appassionato giorno dopo giorno alla Cantarelli, ma la moda è veloce, si perdono facilmente le commesse anche perché dobbiamo stare al ritmo della stagionalità. Quindi se il tribunale darà l'ok al concordato e potremo procedere con la Newco Cantarelli Srl dovremo sederci di nuovo tutti al lavoro e ritrattare le condizioni e la riorganizzazione, perché le condizioni per l'azienda sono cambiate."

In chiusura l'aspetto che lo preoccupa di più, ma per il quale ha già iniziato lavorare:

"Non voglio prendere in giro i dipendenti, ma voglio essere realistico guardando ai prossimi mesi. Se il concordato sarà accettato tra pochi giorni avremo lavoro per un altro mese circa, poi per ora non ci sono altre commesse. Potremo andare comunque avanti per arrivare ai mesi buoni per la stagionalità della moda, che sono gennaio e febbraio, quando potranno arrivare nuovi ordini di capi da confezionare, nel frattempo dovremo ritrattare le condizioni e bussare ad ogni porta per avere lavoro."

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tremendo schianto in autostrada: muore a 33 anni

  • "Smettetela di potare gli olivi". Ghinelli duro: "Faremo i controlli". Oggi 3 multe per le "giratine"

  • La mamma in ospedale e la nonna vittima del Coronavirus: due fratellini restano soli in casa

  • Inseguimento in zona Tortaia: i carabinieri fermano un 20enne, aveva preso la moto per farsi un giro

  • "Se porti la mascherina ti guardano e ridono". Ilaria dall'Olanda racconta il Coronavirus: "Abbiamo avviato una raccolta fondi"

  • Coronavirus, Ghinelli: "Oggi era atteso il picco dei contagi, invece siamo a zero". Stop ai droni per i controlli

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento